Coppa Italia Frecciarossa, ecco il Gran Finale: Conegliano di rimonta

Novara cede al tie break ma l’ovazione più grande è per Mattarella

Al Palazzo dello Sport di Roma il Presidente della Repubblica ha assistito a un grande spettacolo che si perpetua: nel duello eterno contro la Igor la spunta ancora una volta la Prosecco DOC Imoco, che va sotto 0-2 ma recupera il ritardo e trionfa per la quarta volta nel torneo. Finisce 3-2 (19-25, 19-25, 25-21, 25-22, 15-13).

Roma, 6 gennaio 2022 – Sempre loro, Novara e Conegliano, Conegliano e Novara. Finaliste in una competizione nazionale o internazionale, una contro l’altra, per la dodicesima volta in quattro anni. Cariche, ma anche emozionate per la presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella entrato al Palazzo dello Sport di Roma a cantare assieme alle squadre e a 3.230 spettatori l’Inno Nazionale. Dopodiché, come sua abitudine, il Capo dello Stato si è seduto a godersi la partita – che è stata, ancora una volta, formidabile. Il destino della Coppa Italia Frecciarossa si è deciso in rimonta: la Igor Gorgonzola è partita forte, si è portata sul 2-0, ma poi ha dovuto soccombere alla tenacia di Egonu (MVP) e compagne. Da parte del Capo dello Stato i complimenti alle vincitrici, cui ha consegnato la Coppa, ma anche le parole di consolazione alla capitana delle Igorine Cristina Chirichella. Da queste due eterne protagoniste Mattarella ha ricevuto in dono le maglie di gioco e due palloni autografati; la Lega Pallavolo Femminile ha invece donato al Presidente un pallone dorato e una versione “maneggevole” della Coppa.

La partita
Lavarini schiera Hancock opposta a Karakurt, Bosetti e Daalderop schiacciatrici, Bonifacio e Chirichella al centro, Fersino libero. Santarelli risponde con Wolosz-Egonu, Sylla-Plummer, Folie-De Kruijf, De Gennaro libero.
Novara parte forte con due ace di Hancock e il muro di Bonifacio su Plummer (3-0), due attacchi di Karakurt ampliano il divario (6-2). Il muro di Chirichella porta la Igor a +6 (4-10). Le schermaglie di metà set sono tutte tra Egonu e Karakurt: un duello di classe e potenza che l’opposta turca sbilancia a proprio favore con l’attacco del 14-7. Tre errori consecutivi in attacco (Bosetti, Chirichella, Karakurt) offrono a Conegliano l’opportunità di rientrare nel set (17-13) e costringono Lavarini a chiamare timeout. Il primo acuto in difesa di Moki De Gennaro su Bosetti offre a Plummer la palla del -3, puntualmente trasformata, ma proprio Bosetti spezza la serie negativa delle Igorine col mani-fuori del 18-14. Il punto del +5 è un muro di Karakurt su Sylla (22-17), ed è sempre lei a chiudere il parziale con una difesa plastica e il colpo in diagonale (25-19).
Conegliano riparte col muro e con l’attacco di Robin De Kruijf: 0-3 tutto dell’olandese per aprire il secondo set. Una doppietta di Daalderop e la solita Karakurt ricuciono subito (4-4); poi Bosetti trova l’ace del vantaggio, ma Plummer e Folie le rispondono (6-7). Egonu comincia ad alzare il ritmo e trova il break (7-9), poi Sylla restituisce il muro del primo set a Karakurt (7-10) ma Ebrar e Chirichella fanno pari (10-10), prima che Folie trovi il muro a tetto sull’opposta turca (10-11). Lo scatto delle Pantere tuttavia non dura ed è subito controbreak (14-11): Santarelli inserisce Omoruyi per Sylla e chiama timeout ma il break si aggrava dopo la pausa (17-11). Omoruyi trova il primo punto (18-13) inventando un pallonetto profondo in posto-1, ma un errore di Egonu su contrattacco porta Novara a +7 (20-13). Il punto decisivo del parziale è quello del 23-18: Conegliano difende, la palla viene chiamata a terra, Video Check: le immagini danno ragione alla prima ufficiale Rossella Piana, +5 per la Igor che si chiude con Karakurt portandosi sul 2-0 (25-19).
Il terzo set parte sul filo dell’equilibrio: per la Prosecco DOC c’è Megan Courtney in banda assieme a Plummer. E’ proprio quest’ultima a portare Conegliano al massimo vantaggio nel match: 5-9 con l’attacco e col muro su Karakurt, timeout Lavarini. A metà set il video check è chiamato a un extra lavoro per una sospetta invasione aerea di Megan Courtney, ma le immagini le danno ragione e Conegliano va a +5 (7-12). Egonu, dopo un inizio difficile, si galvanizza risfoderando la diagonale stretta che aveva lasciato Busto Arsizio senza fiato (7-13). Poi però Paola sbaglia, Novara difende, Herbots colpisce: -2, 11-13 e timeout Santarelli. La schiacciatrice belga ha anche la palla del -1 ma De Gennaro la difende, Courtney risponde in attacco ed Egonu ripristina le distanze: 11-15. Rientra Daalderop in prima linea per Herbots e dimezza il divario (13-15) ma Egonu le passa sopra con un colpo impressionante (13-16). Santarelli rimette in campo Sylla per Plummer e una ricezione della capitana della Nazionale consente a Folie di mantenere il distacco: 22-18. La firma sul 2-1 è di Kathryn Plummer: 21-25. Conegliano è viva.
Nel quarto set la Prosecco DOC Imoco ripropone la coppia americana Plummer-Courtney in banda; Bosetti e Karakurt provano subito l’allungo ma Wolosz rispolvera il primo tempo di De Kruijf e la pipe di Egonu (4-4). La palla pesa e arrivano errori da entrambe le parti, si resta lì (8-8). Le Pantere provano la fuga ma Karakurt le riprende (13-13), poi però è lei a sbagliare l’attacco pipe concedendo alle avversarie un break di vantaggio (13-15). A Plummer servono due tentativi per ottenere il +3: il primo è difeso… di testa da Micha Hancock, il secondo va a bersaglio. Tra le file di Novara si rivede Haleigh Washington, ancora convalescente dall’infortunio al ginocchio: la campionessa Olimpica entra in prima linea per Bonifacio nel momento più delicato per le Igorine, ma non riesce a sfondare con l’attacco e un muro di Folie su Bosetti manda l’Imoco a +4 (16-20). Conegliano vuole il tie break ed Egonu prova a prenderselo: suoi un attacco e un muro su Daalderop, ma anche un doppio errore che riporta Novara a -1 (22-21). Santarelli chiama timeout. Il punto del 23-21 è firmato da Megan Courtney con un diagonale da posto-4 e una sua difesa fa sognare le Pantere: attacco di Egonu e palla che schizza fuori… o dentro? Le immagini danno ragione a Conegliano, ma Novara protesta per un possibile tocco di Plummer in difesa. La palla-set è un pallonetto di Egonu: 22-25, è tie break.
Il primo break del quinto set è un doppio ace di Joanna Wolosz: uno sulla linea di fondo, uno sul nastro, 1-4. Il primo punto di Washington nel match arriva quando Novara ha bisogno della sua energia (3-5) ma Courtney è in palla e in attacco non sbaglia (3-6). Un diagonale di pugno di Caterina Bosetti riporta la Igor a contatto (5-6) ed è lei a tenerla lì con la parallela millimetrica (6-7) e di nuovo la diagonale (7-8). Poi il gioco si sposta al centro: prima colpisce Folie, poi Chirichella, si resta lì. Conegliano si riporta a +2 (8-10) ma Lavarini ha visto un’invasione e chiama video check: la review è lunga, l’invasione non c’è. Caravello entra al servizio, Fersino soffre in ricezione ma si rifà in difesa su Egonu e Daalderop capitalizza (9-10). Egonu risponde di potenza (9-11). Conegliano ha l’inerzia della partita in mano e dilaga, ha tre match ball (11-14). Sembra finita, ma la strenua resistenza della Igor ha il volto di Caterina Bosetti: attacco, difesa, ancora attacco, -1 e timeout Santarelli. La palla pesa, Wolosz si fida di Folie: non è un colpo perfetto, ma cade alle spalle del muro e le Pantere esplodono di gioia, Egonu è tra le braccia di Moki De Gennaro e si sfoga in un lungo pianto.
Salgono così a 4 le Coppe Italia conquistate dalla Prosecco Doc Imoco Conegliano: la rivincita di Novara, stavolta vicinissima, è ancora rimandata.

La Premiazione
Dopo la partita il Capo dello Stato è sceso in campo a premiare le squadre, e subito dopo aver consegnato ad “Asia” Wolosz la Coppa Italia Frecciarossa si è rivolto a Cristina Chirichella per fare i complimenti anche alla squadra sconfitta. Grande compostezza nei festeggiamenti sotto la volta del Palazzo dello Sport di Roma… almeno in presenza del Presidente della Repubblica: poi, Conegliano si è lasciata andare alla gioia per la conquista della sua quarta Coppa Italia.

Il tabellino
PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO – IGOR GORGONZOLA NOVARA 3-2 (19-25 19-25 25-21 25-22 15-13) – PROSECCO DOC IMOCO VOLLEY CONEGLIANO: Plummer 17, Folie 15, Egonu 26, Sylla 4, De Kruijf 7, Wolosz 3, De Gennaro (L), Courtney 7, Omoruyi 1, Caravello. Non entrate: Frosini (L), Vuchkova, Gennari, Butigan. All. Santarelli. IGOR GORGONZOLA NOVARA: Hancock 4, Bosetti 16, Bonifacio 5, Karakurt 23, Daalderop 16, Chirichella 11, Fersino (L), Herbots 1, Washington 1, D’odorico, Montibeller. Non entrate: Costantini, Imperiali (L), Battistoni. All. Lavarini. ARBITRI: Piana, Cerra. NOTE – Spettatori: 3230, Durata set: 26′, 28′, 33′, 28′, 18′; Tot: 133′.

FINAL FOUR COPPA ITALIA FRECCIAROSSA
PALAEUR – ROMA
SEMIFINALI – Diretta Rai Sport e VBTV
Mercoledì 5 gennaio, ore 16:00
Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano vs Unet e-Work Busto Arsizio 3-1 (25-16, 24-26, 25-16, 25-23).

FINALE – Diretta Rai 2 e VBTV
Giovedì 6 gennaio, ore 17:30
Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano – Igor Gorgonzola Novara 3-2 (19-25 19-25 25-21 25-22 15-13)

L’ALBO D’ORO
1979 Torre Tabita Catania
1980 Monoceram Ravenna
1981 Diana Docks Ravenna
1982 Nelsen Reggio Emilia
1983 Nelsen Reggio Emilia
1984 Teodora Ravenna
1985 Teodora Ravenna
1986 Nelsen Reggio Emilia
1987 Teodora Ravenna
1988 Vini di Puglia Bari
1989 Braglia Reggio Emilia
1990 Cemar Modena
1991 Teodora Ravenna
1992 Imet Perugia
1993 Latte Rugiada Matera
1994 Latte Rugiada Matera
1995 Latte Rugiada Matera
1996 Foppapedretti Bergamo
1997 Foppapedretti Bergamo
1998 Foppapedretti Bergamo
1999 Despar Perugia
2000 Medinex Reggio Calabria
2001 Capo Sud Reggio Calabria
2002 Edison Modena
2003 Despar Perugia
2004 Asystel Novara
2005 Colussi Perugia
2006 Radio 105 Foppapedretti Bergamo
2007 Colussi Perugia
2008 Foppapedretti Bergamo
2009 Scavolini Pesaro
2010 MC-Carnaghi Villa Cortese
2011 MC-Carnaghi Villa Cortese
2012 Unendo Yamamay Busto Arsizio
2013 Rebecchi Nordmeccanica Piacenza
2014 Rebecchi Nordmeccanica Piacenza
2015 Igor Gorgonzola Novara
2016 Foppapedretti Bergamo
2017 Imoco Volley Conegliano
2018 Igor Gorgonzola Novara
2019 Igor Gorgonzola Novara
2020 Imoco Volley Conegliano
2021 Imoco Volley Conegliano
2022 Imoco Volley Conegliano

Articoli correlati:

  1. Coppa Italia Frecciarossa Serie A1 Femminile: Conegliano, Chieri e Novara qualificate alle F4 di Roma.
  2. Finali Coppa Italia Frecciarossa: l’Igor batte 3-1 la Reale Mutua e vola in finale.
  3. Finali Coppa Italia Frecciarossa: l’Imoco conquista Rimini
  4. Finali Coppa Italia Frecciarossa: Conegliano, Novara e Chieri in carrozza aspettando la quarta passeggera
  5. Coppa Italia Frecciarossa Serie A1 Femminile: in campo per i quarti di finale

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002