A3M> L’Opus Sabaudia torna in campo nella trasferta con il Lecce.

Schettino: «Avversario costruito per il salto di categoria». Calarco: «Con loro saremo senza pressioni, giocheremo a viso aperto»

SABAUDIA – L’Opus Sabaudia torna in campo e sfida, in trasferta, l’Aurispa Libellula Lecce nel match in programma domani (domenica) alle 18:00 e valido per la settima giornata del campionato di pallavolo maschile di serie A3. La squadra di Sabaudia arriva all’appuntamento al palazzetto dello sport di Tricase (Lecce) dopo due rinvii che hanno, di fatto, interrotto forzatamente il ritmo della squadra ma che hanno permesso comunque al gruppo di continuare gli allenamenti: nel corso della settimana è stato ufficializzato Camillo Lupoli, che è entrato a far parte dello staff di coach Marco Saccucci con il ruolo di assistente allenatore, creando così un binomio «ben assortito» come lo ha definito il vice presidente Lino Capriglione.

«Contro il Lecce mi aspetto una partita tosta perché affrontiamo una delle squadre di alta classifica visto che la formazione pugliese punta a salire in serie A2 mentre noi purtroppo non abbiamo avuto una grande continuità a causa delle interruzioni dovute al Covid – spiega Simone Calarco, opposto dell’Opus Sabaudia – Questo non vuol dire che andremo a giocarci questa sfida senza motivazioni, anzi in settimana gli allenamenti sono stati intensi, abbiamo spinto tanto: giocheremo su un campo difficile e noi ce la dovremo mettere tutta sotto il profilo mentale. Ci siamo organizzati tanto sul punto di vista tecnico ma l’aspetto psicologico sarà determinante, noi l’affronteremo con serenità, a viso aperto e senza pressioni».

All’andata il Sabaudia, nonostante la sconfitta per 1-3, creò più di qualche problema al Lecce: era il 21 novembre e la squadra pontina lottò per oltre due ore e trovò anche la forza di riaprire il match vincendo 25-20 il terzo spicchio di gara (dopo aver ceduto i primi due 23-25 e 19-25), poi nel quarto la battaglia sul campo dimostrò la grande determinazione di Zornetta e compagni visto che si giocò per 42 minuti e il quarto set andò al Lecce solo ai vantaggi (32-34). Zornetta realizzò 23 punti (47%) e Ferenciac 20 (44%) mentre la presenza a muro del Sabaudia creò non pochi problemi ai pugliesi con 12 muri vincenti contro 7.

«In queste settimane ci siamo impegnati molto, adesso dobbiamo trasformare quello che abbiamo sul campo, durante la partita – taglia corto Stefano Schettino, capitano e palleggiatore del Sabaudia, che poi sposta l’attenzione sull’avversario – Conosciamo molto bene il livello della squadra che troveremo dall’altra parte della rete perché Lecce è una squadra costruita per fare il salto di categoria e finora ha dimostrato di poterlo fare tranquillamente vista la posizione di classifica che occupa».

La partita tra Aurispa Libellula Lecce e Opus Sabaudia verrà arbitrata da Alessandro Cavalieri e Danilo De Sensi e trasmessa in diretta streaming sulla piattaforma legavolley.tv

Ufficio Stampa

Articoli correlati:

  1. A3M> L’Opus Sabaudia domani riceve il Lecce.
  2. A3M> Maury’s Com Cavi Tuscania, a Santo Stefano con Opus Sabaudia
  3. A3M> L’Opus Sabaudia lotta per due ore ma alla fine della maratona la spunta Lecce.
  4. CF> Domani pomeriggio il Real Caffè/Moka Sirs Sabaudia torna in campo nella trasferta in casa della Virtus.
  5. A3M> Opus Sabaudia ospite di un’arrembante Efficienza Energia

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002