A3M> L’Opus Sabaudia combatte ma torna sconfitta dal match con il Lecce.

Capriglione: «Mi aspettavo altri valori. Non siamo riusciti a mettere in pratica il lavoro svolto in settimana»

SABAUDIA – L’Opus Sabaudia torna sconfitta dalla trasferta di Tricase, nella tana dell’Aurispa Libellula Lecce, formazione che lotta per il vertice della classifica del campionato di serie A3. In un’ora e mezza di battaglia i pontini, nonostante una sconfitta netta, possono però trarre interessanti spunti soprattutto dal terzo spicchio di partita in cui hanno lottato con grande determinazione, arrivando anche al vantaggio di 13-17, salvo poi farsi riacciuffare dagli avversari: poi il finale di partita spettacolare con il Sabaudia ancora concentratissima e capace di annullare ben tre match point prima di cedere.

«Abbiamo affrontato una squadra più rodata di noi, ma a prescindere dal valore dell’avversario mi aspettavo altri valori in campo e devo sottolineare che non siamo riusciti a mettere in pratica il lavoro che è stato fatto durante la settimana, mi aspettavo una risposta diversa e maggiore cattiveria agonistica, senza questo facciamo fatica – commenta amareggiato Lino Capriglione, vicepresidente del Sabaudia – Dobbiamo entrare nell’ottica che stiamo affrontando tanti scontri diretti, per noi sono tutte finali. Ci può stare il fatto che siamo stati molto tempo fermi, ma quando ci sono possibilità di approfittare degli errori avversari come nel terzo set, dobbiamo approfittarne con concretezza altrimenti poi si fanno brutte figure come in questo caso».

Senza coach Marco Saccucci (indisponibile) per l’Opus Sabaudia il tecnico è stato Camillo Lupoli, new entry nello staff dei pontini: il tecnico romano ha schierato Schettino in palleggio e Calarco opposto, laterali Zornetta e Ferenciac, al centro Tognoni e De Vito con Torchia libero.

L’Opus Sabaudia ha perso il primo set 25-20 dopo una partenza molto concreta con i pontini che sono rimasti avanti avanti per la prima parte: dall’8-10, in favore di Schettino e soci, i leccesi hanno recuperato e impattato sull’11-11 prima di staccarsi e conquistare il parziale 25-20.

In avvio del secondo parziale il Lecce ha continuato sulla scia della chiusura del set precedente (3-1) ma il Sabaudia ha provato a contenere gli avversari (6-4) provando a limitare la qualità dei pugliesi che poi si staccano fino all’11-6 e continuano a premere. Sul 21-14, dopo una girandola di cambi (e una conseguente lunga interruzione per un problema al referto), il Sabaudia prova a ricucire lo svantaggio e si riavvicina (22-17). Nel finale ancora Lecce che si guadagna il set point (24-18), Sabaudia continua a spingere e annulla anche due set point (24-20) prima di cedere al pallonetto di Maccarone che vale il 25-20.

Sotto di due set il Sabaudia lotta con grande determinazione per tutto il terzo set concluso solo ai vantaggi (27-25) dopo una lunga maratona e con ben tre match point annullati dalla formazione pontina. Avvio di parziale equilibrato (7-7) poi sul 10-11 arriva il primo vantaggio del match per il Sabaudia che inizia a crederci e cresce con grande precisione: il punteggio sorride alla squadra del vicepresidente Lino Capriglione aumenta (11-14) e si arriva fino al 13-17, ovvero al massimo vantaggio di Schettino e compagni. Il Lecce però trova la scossa e ricuce immediatamente impattando sul 17-17 e poi fino al 17-18 con un break di cinque punti. Si gioca punto a punto fino alla fine: Ferenciac trova il punto spettacolare del 23-21, poi però sparacchia out il pallone del 24-22. Il Sabaudia non molla e, al termine di uno scambio infinito, annulla il primo match point, poi ancora Sabaudia in evidenza con Tognoni (24-24) ma Calarco serve fuori il pallone del 25-24. Il finale è ricco di pathos: Zornetta pianta la pipe nel campo avversario e annulla l’ennesimo match point (25-25) poi però il Lecce trova lo spunto giusto e chiude 27-25.

AURISPA LIBELLULA LECCE – OPUS SABAUDIA 3-0
AURISPA LIBELLULA LECCE: Scarpi 4, Cappio (lib.), D’Alba, Vinti 12, Fortes 8, Kindgard 2, Corrado 8, Persichino, Casaro 8, Maccarone 5. Ne: Rau, Giaffreda, Melcarne. All. Darraidou
OPUS SABAUDIA: Palombi, Conoci, Zornetta 13, Ferenciac 5, Pomponi, Rossato 1, Tognoni 4, Torchia (lib.), De Vito 3, Meglio 1, Schettino 1, Calarco 13. Ne: Recupito, Miscione. All. Lupoli
Arbitri: Cavalieri e De Sensi
Parziali: 25-20 (25’), 25-20 (29’), 27-25 (33’)

Ufficio Stampa

Articoli correlati:

  1. A3M> L’Opus Sabaudia torna in campo nella trasferta con il Lecce.
  2. A3M> A causa del Covid-19 rinviato il match tra Opus Sabaudia e Com Crea Marigliano
  3. A3M> L’Opus Sabaudia domani riceve il Lecce.
  4. A3M> L’Opus Sabaudia lotta per due ore ma alla fine della maratona la spunta Lecce.
  5. A3M> Maury’s Com Cavi Tuscania, a Santo Stefano con Opus Sabaudia

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002