A1F> L’indecisione regala emozioni

Monza, Novara e Conegliano in due punti,
dietro sei squadre si giocano la salvezza
Le tre davanti in trasferta contro Firenze, Vallefoglia e Perugia,
Scandicci, Busto e Cuneo ospitano Roma, Trento e Casalmaggiore.
Chiude il weekend Chieri-Bergamo

La decima giornata di vivo Serie A1 è alle porte, con una classifica ancora molto ingarbugliata a poche giornate dal termine. Davanti sono infatti tre le squadre racchiuse in due punti, mentre dietro ce ne sono sei in tre. Monza, Novara e Conegliano, che occupano le prime tre posizioni in graduatoria, giocheranno tutte in trasferta contro Firenze, Vallefoglia e Perugia. L’anticipo del sabato (ore 20.30 su Rai Sport + HD) vedrà Scandicci, quarta, ospitare Roma a caccia di punti salvezza, gli stessi che cercherà Bergamo in casa di Chieri nel posticipo di domenica (ore 19.30 su Sky Sport Uno). Sempre domenica, gli ultimi due incontri che coinvolgono la zona retrocessione, con Trento e Casalmaggiore nelle tane di Busto Arsizio e Cuneo.

Due formazioni uscite con zero punti dal turno precedente si affrontano in Toscana: la Savino Del Bene Scandicci e l’Acqua & Sapone Roma Volley Club. Le ragazze di mister Barbolini hanno provato ad impensierire Conegliano, ma le pantere non hanno mostrato segni di cedimento allungando anche in classifica, mentre le giallorosse hanno ceduto nello scontro diretto contro Bergamo e dopo i risultati dell’infrasettimanale si trovano ora in penultima posizione. Un match quindi dalla grande importanza, considerato peraltro che le toscane giocheranno il 16 marzo l’andata della finale di CEV Challenge Cup in Spagna contro Tenerife. Finale a cui però Barbolini vuole iniziare a pensare solo da domenica: “Ripartiamo dopo un lunghissimo ciclo che è durato da metà gennaio a metà febbraio con questo ciclo più breve che ci porterà verso i playoff. Nel mezzo abbiamo questa bellissima opportunità che è la finale di Challenge Cup, anche se pensiamo come sempre una partita alla volta, quindi al momento ci concentriamo sulla regular season ed a difendere il quarto posto. Per fare questo sappiamo che dobbiamo vincere almeno tre partite bene e fare assolutamente almeno nove punti. Ci proveremo a partire dal match contro Roma, una squadra che sta cercando di raccogliere punti per la salvezza e che verrà qui sicuramente senza guardare alla classifica. Dobbiamo comunque utilizzare questo mese per migliorare ulteriormente al fine di presentarci ai playoff al meglio possibile”. Così invece il libero giallorosso Maila Venturi: “Sappiamo che quella contro Scandicci sarà sulla carta una partita molto complicata. Soprattutto dopo lo stop a Bergamo, dobbiamo ritrovare fiducia e dimostrare che il nostro gioco è un altro. Sono le ultime cinque gare ed è necessario conquistare più punti possibili, dando il meglio di noi e facendo un’ottima prestazione. Che si vinca o si perda, servirà per andare poi ad affrontare Busto Arsizio, Trentino e le due sfide contro Vallefoglia con un’altra mentalità. Dal punto di vista del gioco, dovremo essere più ordinate possibili nella correlazione muro-difesa e cercare di limitare la loro offensiva e, ancor di più, gli errori”.

Decisamente opposti i sentimenti delle due formazioni che si affrontano domenica la PalaBarton. Le padrone di casa della Bartoccini-Fortinifissi Perugia hanno ceduto in settimana nell’importante partita contro Chieri, che ha rispedito le maglie nere in terzultima posizione a un solo punto dalla zona retrocessione. Dall’altro lato della rete, la Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano ha invece piazzato due colpi decisivi contro Scandicci in campionato e contro Monza in CEV Champions League per rimettersi in piedi dopo la sconfitta contro Novara, ricordando a tutti la forza delle pantere. Che tuttavia non dovranno sottovalutare il match contro le umbre, a poche settimane di distanza dalla sofferenza contro Vallefoglia che riuscì a strappare, proprio in casa, un punto alle campionesse. Laura Melandri, da ex, introduce così la gara: “Dobbiamo cancellare subito il ricordo della gara di mercoledì e ripartire con le energie che ci hanno consentito di vincere contro Vallefoglia. Sicuramente Conegliano è la squadra che negli ultimi anni ha dimostrato di essere la più forte, con un roster profondo e tanta qualità. Dovremo ritrovare la nostra pallavolo, questo è fondamentale, poi se riusciremo ad ottenere anche altro sarà il benvenuto. Nelle ultime giornate un po’ tutte le big hanno lasciato qualche punto per strada, quindi per noi nulla è precluso, loro hanno tanti impegni e dunque è fisiologico avere dei cali, speriamo di avere l’occasione per approfittarne”. Così Daniele Santarelli, che annuncia anche il possibile ritorno in campo di Sarah Fahr: “Torniamo a Perugia dopo tanto tempo e ci arriviamo con buone sensazioni. Dopo un periodo non all’altezza ci stiamo ritrovando, nelle ultime partite abbiamo dimostrato la forza di questa squadra tornando a giocare la nostra pallavolo, riscattando le prestazioni non all’altezza con una ministriscia vincente con Scandicci e Monza. Adesso non possiamo fermarci e so che Perugia non sarà un’avversaria facile domenica. Hanno avuto qualche alto e basso, ma restano un team temibile, con giocatrici esperte, che sarà a caccia di punti per mettersi al sicuro. Hanno atlete di prima fascia che se trovano la giornata giusta possono mettere in difficoltà chiunque. Saremo al completo con tutte e 14 le giocatrici a disposizione, ci sarà anche Sarah Fahr che potrebbe ritagliarsi uno spazio in campo perché dopo tanti mesi di lavoro e rieducazione finalmente è rientrata a tutti gli effetti nel gruppo”.

Penultima partita casalinga per la Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia, che ospita l’Igor Gorgonzola Novara. Dopo gli ultimi risultati, la classifica si è accorciata sia davanti che dietro, per questo le due formazioni hanno la necessità di fare punti per mantenere i rispettivi obiettivi di salvezza e primo posto. In quel di Urbino servirà in particolare una prestazione migliore di quella offerta settimana scorsa contro Perugia perché Novara arriva con il vento in poppa dei due big match vinti contro Conegliano e Busto Arsizio. Ma le ragazze di mister Bonafede hanno dimostrato proprio contro le pantere di poter regalare prestazioni memorabili, soprattutto davanti al loro pubblico. Così presenta la partita lo scoutman Riccardo Romani: “Giochiamo contro una squadra super, che come Monza e Conegliano può essere considerata due squadre in una, perché hanno una panchina lunghissima e atlete di valore assoluto. Da parte nostra, abbiamo preparato come sempre con attenzione la partita secondo i dettami del nostro coach e vogliamo affrontarla con lo spirito di chi non ha niente da perdere e scende in campo per dare il massimo. Domenica abbiamo avuto un approccio negativo alla partita con Perugia, e quando cominci male e vai sotto di 4-5 punti poi è difficile rimontare. Poi per fortuna ci siamo riprese ma purtroppo non è bastato. Con Novara però saremo davanti al nostro pubblico e con Conegliano il fattore campo si era fatto sentire molto”. Queste le dichiarazioni di Ilaria Battistoni: “Stiamo attraversando un momento positivo, dopo aver vissuto una fase complicata con il focolaio di Covid che abbiamo avuto in squadra. Stiamo lavorando bene, abbiamo conquistato punti pesanti e disputato partite di alto livello. Il primo passo è continuare a lavorare sodo per ottenere più punti possibili, in modo da arrivare ai Playoff nel miglior posto possibile in griglia. Con Vallefoglia sarà una sfida complicata, perché le nostre avversarie hanno diverse atlete di esperienza e il “fuoco” dentro di chi insegue punti decisivi per la salvezza. Loro faranno una grande partita, mi aspetto da parte nostra lucidità e determinazione fin dai primi scambi, in modo da tenere a bada quello che può essere l’entusiasmo delle nostre avversarie. Per noi ora ogni partita può essere decisiva per raggiungere i nostri obiettivi, non possiamo abbassare la guardia e l’attenzione”.

A Palazzo Wanny si affrontano Il Bisonte Firenze e la Vero Volley Monza, uscite con umori molto simili dalle partite infrasettimanali. Le bisontine hanno offerto una brutta prestazione contro Bergamo, con la reazione di terzo e quarto set che non cancella le prime due frazioni giocate sottotono e il tie-break perso dopo un massimo vantaggio di sei punti sul 5-11. Lato Monza, è evidentemente molto vivo nella memoria delle ragazze lo 0-3 subito in casa da Conegliano in CEV Champions League, in una partita in cui le pantere hanno dominato soprattutto nelle fasi cruciali dimostrando una forza mentale maggiore. Un risultato che non deve però influire sulle prestazioni della squadra, ancora prima in campionato e con almeno una possibilità nel ritorno della manifestazione europea. Massimo Bellano presenta così la sfida: “Per quanto riguarda Monza siamo sicuramente di fronte ad una delle migliori tre squadre del campionato. Erano già una squadra ampiamente attrezzata per la vittoria finale, ora hanno une pedina come Larson che non fa che aumentare il loro potenziale. Per noi è una partita molto difficile, ma sarà molto bella perché avremo la possibilità di confrontarci con una formazione di altissimo livello. Dobbiamo recuperare le energie spese nella partita di Bergamo, cercheremo di organizzarci al meglio per farci trovare pronti alla sfida con questo avversario”. Così invece Marco Gaspari: “Quella contro Firenze è una gara importante per il campionato. Noi dobbiamo continuare a fare punti per blindare la migliore posizione possibile in classifica, per la griglia playoff, la qualificazione alle coppe europee e per il morale. Firenze è una squadra ostica, mix di gioventù ed esperienza. La sconfitta contro Conegliano? Se gioca al massimo del suo livello l’Imoco è ostica. Tutta la squadra ha commesso pochi errori, tenendo altissimo il livello del gioco. Noi invece abbiamo commesso delle piccole ingenuità nel primo e nel secondo set che contro una Conegliano così poi li paghi. Se vuoi stare a quel livello devi giocare una gara perfetta dal primo all’ultimo punto”.

Sarà una Unet E-Work Busto Arsizio in emergenza quella che ospiterà domenica alla E-Work Arena la Delta Despar Trentino. Il duro infortunio della palleggiatrice Jordyn Poulter ha complicato la settimana delle farfalle, che negli scorsi allenamenti hanno registrato anche un problema al piede per la seconda palleggiatrice, Sofia Monza. Marco Musso e il suo staff dovranno quindi trovare una soluzione per la regia, sperando in un complicato recupero dell’ultimo minuto o inventandosi una sostituta tra le altre giocatrici. “È stata indubbiamente una delle settimane più complicate da quando sono allenatore – ha dichiarato mister Musso – l’infortunio di Jordyn Poulter ha portato ad una riorganizzazione del lavoro della squadra che è potuto continuare grazie all’aiuto di Stefania Dall’Igna che si è resa disponibile per darci una mano negli allenamenti. Certo lo stop di Sofia Monza ci mette in una situazione purtroppo inedita, perché dovremo cercare tra le altre giocatrici la più adatta a ricoprire il ruolo di palleggiatore contro Trento. Stiamo provando diverse soluzioni perché se davvero non riusciremo a mettere in campo Monza dovremo farci comunque trovare preparati contro una squadra che, sebbene in fondo alla classifica, verrà qui per fare punti. Di questo ne sono certo”. Trento arriva invece in un ottimo momento, con la scia della splendida rimonta contro Casalmaggiore della scorsa settimana che l’ha riportata a distanza di un punto dalla zona salvezza. Coach Bertini non vuole quindi cali di tensione, sperando di approfittare delle difficoltà bustocche nonostante le assenze di Berti e Quiligotti e la non perfetta forma di Furlan: “Ci attende una partita molto impegnativa, come sarà impegnativo l’intero finale di stagione. In questo periodo dobbiamo approcciare tutte le gare allo stesso modo, ovvero considerandole sempre delle finali o delle ultime spiagge. Prendere punti in qualsiasi partita è importante, Busto sarà senza la sua regista titolare Poulter ma rimane una squadra di altissimo livello, rognosa e dotata di individualità molto valide ed esperte. Compatibilmente con gli infortuni che stanno caratterizzando questa fase della stagione, anche in questa settimana abbiamo cercato di allenarci al meglio per preparare nei dettagli la trasferta di domenica: le assenze non devono rappresentare un alibi, ma devono essere uno stimolo a stringere i denti e fare ancora meglio di quanto stiamo già facendo”.

Da un lato la formazione arrivata più volte al tie-break in stagione (nove), dall’altro una squadra che ne ha affrontati quattro nell’ultimo mese. La sfida tra Bosca S.Bernardo Cuneo e Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore sarà inevitabilmente un confronto complicato per entrambi i club, in piena corsa da un lato per una migliore posizione in griglia playoff e dall’altro per una salvezza tranquilla. È più di un mese che Cuneo non ottiene tre punti in una partita, ma nonostante questo Chieri e Firenze non ne hanno approfittato perdendo anche loro punti per strada e lasciando vive le speranze alle ragazze di Andrea Pistola di guadagnare una posizione migliore dell’attuale ottavo posto. Lato Casalmaggiore c’è da riscattare la brutta sconfitta nel tie-break casalingo contro Trento e soprattutto c’è la necessità di uscire definitivamente dal rischio retrocessione, ora distante solo tre punti. Sara Caruso, centrale piemontese, parla così prima della sfida: “Domenica dovremo essere sempre sul pezzo: servirà tanta concentrazione al cospetto di una squadra abituata come noi a partite lunghe. Il match con Casalmaggiore, sarà molto complicato, ma sappiamo che dovremo fare il maggior numero di punti per raggiungere il miglior piazzamento possibile in regular season. La corsa per il sesto posto la vincerà chi tra noi, Chieri e Firenze, ci crederà fino alla fine. Ho un bellissimo ricordo della gara di andata, in cui sono entrata a partita in corso e sono riuscita a dare una mano alle mie compagne”. “Cuneo è una squadra tenace – dice Ludovica Guidi – lo ha dimostrato durante tutto il campionato diventando la squadra che ha giocato più tie-break. Questo denota sicuramente un andamento altalenante possibile durante la partita ma dobbiamo essere brave ed attente perché sanno ribaltare il risultato sfruttando il loro gioco veloce soprattutto con Giquel, senza sottovalutare l’esperta Stufi e le bande che spesso si alternano. Affronteremo due lunghe trasferte, ma questo non ci deve scoraggiare, penseremo una gara alla volta concentrandoci e rimanendo lucide sulle tattiche partita per partita senza perdere la bussola nei momenti di tensione”.

La Reale Mutua Fenera Chieri e il Volley Bergamo 1991 si affrontano in Piemonte dopo i rispettivi successi infrasettimanali. Dopo cinque partite senza vittorie, le collinari hanno ritrovato il sorriso in casa di Perugia con una prestazione convincente, mentre le orobiche hanno avuto la meglio nella battaglia terminata al tie-break contro Firenze. Obiettivi diversi, con mister Bregoli che punta a blindare il sesto posto e coach Micoli che vuole riuscire nella missione salvezza. A fare il punto e presentare la partita di domenica è Francesca Guarena: “A Perugia siamo riuscite finalmente a tirare la testa fuori dall’acqua e a ritrovare il nostro ritmo di gioco dopo un periodo un po’ complicato. La partita con Bergamo non è assolutamente da prendere sottogamba. Abbiamo già avuto dimostrazioni di quanto questo campionato sia imprevedibile. Loro contro Firenze hanno fatto una grande gara, sono una squadra agguerrita, impegnata nella lotta salvezza, che si è rinforzata rispetto alla gara d’andata ed è cresciuta. Domenica mi aspetto un match combattuto in cui dovremo imporci da subito e dimostrare la nostra voglia di vincere”. Stefano Micoli parla invece così nel prepartita: “Nonostante il rammarico di non aver chiuso la partita ai vantaggi del terzo set contro Firenze, c’è più felicità per averla ripresa e aver ottenuto i due punti. Lo svantaggio era più eclatante nel quinto set e lo abbiamo risolto in modo encomiabile, portandolo a casa e guadagnando la vittoria. Dobbiamo continuare a guardare le partite una dopo l’altra, pensando di dover fare punti con tutti. Chieri è una squadra ben consolidata da anni, con un telaio che gira bene da diverse stagioni e non è più una sorpresa. Ha avuto qualche battuta d’arresto, ma fisiologica: rimane in sesta posizione in classifica e tra le outsider è tra le migliori. Esprime un gioco veloce ed è stata tra le prime ad avere una pallavolo moderna. Sarà una partita non facile, ma viste le nostre qualità a muro, di realizzazione in attacco e l’intesa con i centrali mostrate con Firenze, rimaniamo fiduciosi e combattivi come lo siamo stati mercoledì”.

RAI SPORT
Anche quest’anno Rai Sport + HD (canale 58 del digitale terrestre e 21 della piattaforma Tivùsat) trasmetterà in chiaro una partita per ogni turno di Regular Season, più tutti gli Eventi e le gare dei Play Off Scudetto. Il prossimo appuntamento è fissato per sabato 12 marzo, alle ore 20.30, in diretta su Rai Sport + HD con Savino Del Bene Scandicci – Acqua & Sapone Roma Volley Club. Telecronaca affidata a Marco Fantasia e Giulia Pisani

SKY SPORT
La novità televisiva della stagione è rappresentata da Sky Sport, che trasmetterà ai suoi abbonati un match per ogni giornata di Campionato, ovvero il posticipo della domenica. Per la 23^ giornata, l’appuntamento è per domenica alle ore 19.30 su Sky Sport Uno (canale 201 del bouquet Sky) con la sfida Reale Mutua Fenera Chieri – Volley Bergamo 1991. Telecronaca affidata a Stefano Locatelli e Eleonora Lo Bianco.

VOLLEYBALL WORLD TV
Tutte le gare del Campionato di Serie A1 – anche quelle trasmesse su Rai Sport e Sky Sport – sono disponibili in live streaming su VBTV con telecronaca in italiano. Due gli abbonamenti disponibili: annuale a 74,99 € e mensile a 7,99 €.

vivo SERIE A1 FEMMINILE
10^ GIORNATA DI RITORNO
Sabato 12 marzo ore 20:30 (Rai Sport + HD e VBTV)
Savino Del Bene Scandicci – Acqua & Sapone Roma Volley Club ARBITRI: Santoro-Brancati
Domenica 13 marzo ore 17:00 (VBTV)
Bartoccini-Fortinfissi Perugia – Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano ARBITRI: Verrascina-Caretti
Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia – Igor Gorgonzola Novara ARBITRI: Sessolo-Florian
Il Bisonte Firenze – Vero Volley Monza ARBITRI: Saltalippi-Toni
Unet E-Work Busto Arsizio – Delta Despar Trentino ARBITRI: Venturi-Clemente
Bosca S.Bernardo Cuneo – Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore ARBITRI: Papadopol-Braico
Domenica 13 marzo ore 19:30 (Sky Sport Uno e VBTV)
Reale Mutua Fenera Chieri – Volley Bergamo 1991 ARBITRI: Luciani-Carcione

LA CLASSIFICA
Vero Volley Monza 53 (17-5); Igor Gorgonzola Novara 52 (18-2); Prosecco Doc Imoco Volley Conegliano 51 (18-3); Savino Del Bene Scandicci 47 (17-5); Unet E-Work Busto Arsizio 44 (14-8); Reale Mutua Fenera Chieri 33 (11-10); Il Bisonte Firenze 30 (10-11); Bosca S.Bernardo Cuneo 29 (10-12); Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia 19 (6-15); Vbc Trasporti Pesanti Casalmaggiore 19 (6-15); Volley Bergamo 1991 18 (6-15); Bartoccini-Fortinfissi Perugia 17 (5-14); Acqua & Sapone Roma Volley Club 16 (6-15); Delta Despar Trentino 16 (4-18).
*Punti (Vinte-Perse)

Lega Femminile

Articoli correlati:

  1. CF> Talento, coraggio, emozioni: il trio giovane che regala sorrisi alla Volley Terracina
  2. CF> Volley Terracina, Fabiana Tigli: questa magalia regala sempre grandi emozioni
  3. SuperLega Credem Banca: L’anticipo dei Quarti Play Off regala Gara 1 a Monza
  4. Superlega> PERUGIA – Le emozioni della pallavolo, le emozioni dei playoff scudetto!
  5. A1F> La Saugella Monza si regala tre punti importanti contro Caserta

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002