Superlega> Perigia: playoff, le possibili combinazioni

Con la squadra al lavoro per il big match di domenica in casa con la Lube che chiuderà la regular season, l’ultima giornata di campionato propone grande bagarre per l’ottavo posto finale. Chi lo raggiungerà tra Cisterna, Taranto, Padova e Verona, sfiderà i Block Devils nel primo turno della post season -

PERUGIA – Seduta di lavoro pomeridiana al PalaBarton per la Sir Safety Conad Perugia.
I Block Devils proseguono a Pian di Massiano il proprio lavoro di preparazione al prossimo ed ultimo turno di Superlega con Perugia che chiuderà la regular season domenica con il big match casalingo contro Civitanova. Nikola Grbic ed il suo staff stanno studiando con cura la partita sotto il profilo tecnico-tattico perché, se in termini di classifica tutto è già ampiamente deciso, Perugia-Civitanova è sempre una partita di grande fascino con due squadre che scendono sempre in campo per vincere.
Al tempo stesso, come è giusto e logico che sia, si lavora anche in ottica playoff soprattutto per quello che riguarda il profilo fisico con il preparatore atletico Chittolini che sta spingendo con i ragazzi per far mettere benzina nel serbatoio in vista della post season.
A proposito di post season, i bianconeri non sanno ancora ad una giornata dalla fine del campionato quale sarà il loro avversario nei quarti di finale playoff. Perugia, come prima in classifica, incontrerà l’ottava della classe ed al momento la situazione in graduatoria è estremamente fluida e con tante combinazioni possibili.
Quattro le squadre ad oggi, in rigoroso ordine di classifica attuale, che possono ambire all’ultimo posto utile per la post season: Cisterna (27 punti), Taranto (26), Verona e Padova (entrambe a 24). I match dell’ultimo turno (Cisterna-Trento, Milano-Taranto, Verona-Monza e Modena-Padova) saranno decisivi.
La “favorita” è certamente Cisterna che, con una vittoria con qualsiasi punteggio in casa con Trento, è dentro. I pontini passano ai playoff anche in caso di sconfitta al tie break se Taranto non vince da tre punti ed anche in caso di sconfitta piena se perde Taranto e Verona e Padova non vincono da tre punti.
Taranto, grande rivelazione della stagione, deve come detto sperare che Cisterna non vinca e deve comunque fare un punto in più dei pontini perché, con il numero delle vittorie pari, sarebbe in svantaggio nel quoziente set.
Più complicato, ma non impossibile, l’approdo ai playoff di Padova e Verona. Per entrambe la strada è una sola: vincere da tre punti. Padova in questo caso dovrebbe sperare che Cisterna perda da tre e Taranto perda. In quel caso, con le squadre tutte a quota 27, proprio Padova sarebbe avanti alle altre per maggior numero di vittorie. Verona, in aggiunta, deve sperare che anche Padova non faccia tre punti non potendo raggiungere la Kioene, a parità di punti e vittorie, nel quoziente set.
Block Devils dunque spettatori interessati dell’ultima giornata quando uscirà l’avversario che sarà in campo al PalaBarton il 27 marzo, giorno di gara 1 dei quarti di finale playoff.

Simone Camardese
Ufficio Stampa Sir Safety Conad Perugia

Articoli correlati:

  1. Superlega> Scattano i playoff con Perugia alla finestra
  2. Superlega> Perugia: focus sui quarti di finale dei playoff scudetto
  3. Superlega> Cisterna, Rinaldi: Ora il nostro obiettivo sono i playoff
  4. Superlega> Perugia: è tempo di playoff scudetto
  5. Superlega> Perugia: gara 2 ed i possibili scenari tecnico-tattici

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002