A3M> Domenica ad alta tensione al Pala Vitaletti di Sabaudia

l’Opus riceve (alle 18:00) l’Ottaviano in match dal sapore di spareggio. Saccucci: «Mi aspetto una grande prestazione». Zornetta: «Partita più importante del campionato»

SABAUDIA – L’Opus Sabaudia si prepara alla sfida di domenica prossima, al PalaVitaletti di Sabaudia, contro il Falù Ottaviano. La sfida, in programma alle ore 18:00, è valida per l’undicesima giornata del girone di ritorno del campionato di serie A3 Credem Banca, una partita cruciale per i pontini che rincorrono l’obiettivo salvezza in questo che può essere considerato a tutti gli effetti un vero e proprio spareggio viste le posizioni di classifica. Il Sabaudia è attualmente al decimo posto della classifica con 21 punti (6 vittorie e 15 sconfitte) mentre l’Ottaviano insegue con 20 punti in undicesima posizione (6 vittorie e 15 sconfitte).

«Non dobbiamo commettere l’errore di pensare che la cosa più importante di questa partita sia vincerla, perché semplicemente non è così, quello che conta sarà la nostra prestazione e questa non è legata al risultato ma al nostro comportamento in campo – chiarisce coach Marco Saccucci – Ad inizio gara dovremo dare il massimo e, se questo sarà sufficiente, dovremo avere la capacità per darlo ancora mentre se invece questo non sarà sufficiente dovremo avere lo stesso la forza per spingere ancora. Mi aspetto una gara complicata e dovremo avere la capacità di non pensare a tutti i problemi fisici che abbiamo perché un giocatore, oltre che con il corpo, gioca con le emozioni e queste sono anche più importanti per il suo rendimento: quando avremo fatto tutto questo potremo alzare gli occhi e guardare il risultato finale».

All’andata il match si disputò a San Giorgio a Cremano e si concluse con la vittoria del Sabaudia, in tre set, era il 12 dicembre e il match durò 80 minuti con l’andamento dei parziali piuttosto differente: il primo venne vinto dai pontini 15-25 mentre il secondo, combattutissimo, terminò 29-31 (in 35 minuti), mentre il terzo fu speculare al primo e si concluse 15-25. Luciano Zornetta, con i suoi 17 punti (59% in attacco), risultò il top-scorer della partita seguito da Simone Calarco (13 punti, 46%) e Paul Ferenciac (13 punti, 43%). In casa Ottaviano Carlo Lucarelli totalizzò 17 punti (52%) e Francisco Ruiz con 10 punti. I pontini furono incisivi a muro (10 Block vincenti contro i quattro dell’Ottaviano) così come in battuta con sei aces del Sabaudia (6 errori) con un punto diretto dell’Ottaviano (6 errori).

«Inutile girarci troppo intorno, questa con l’Ottaviano per come si sono messe le cose, per noi sarà la partita più importante del campionato e sappiamo che facendo una grande prestazione avremo la possibilità di salvare questa stagione che è stata molto complicata per noi per i tanti infortuni che abbiamo patito – aggiunge Luciano Zornetta, schiacciatore italoargentino del Sabaudia – Siamo molto fiduciosi dei nostri mezzi, all’andata abbiamo giocato una grande partita in casa loro e mi auguro che domenica riusciremo a giocare ad alto livello, con un buon atteggiamento e daremo il massimo per salvare questa stagione».

Il match tra Opus Sabaudia e Falù Ottaviano verrà diretto da Luca Grassia e Antonella Verrascina: il biglietto per accedere al PalaVitaletti di Sabaudia costa 5 euro (esclusi under 12 e tesserati Sabaudia Pallavolo), è necessaria la certificazione vaccinale in regola e la mascherina su naso e bocca. La partita verrà inoltre trasmessa in diretta streaming sulla piattaforma Legavolley.tv.

Ufficio Stampa

Articoli correlati:

  1. A3M> Domenica prossima sfida cruciale a Sabaudia per l’Opus.
  2. A3M> Domenica alle 18:00 l’Opus Sabaudia riceve il Massa Lubrense.
  3. A3M> Domenica di fuoco per l’Opus Sabaudia: alle 18:00 arriva il Galatina.
  4. A3M> L’Opus Sabaudia vince in trasferta.
  5. A3M> Domenica l’Opus Sabaudia scende in campo a Marigliano.

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002