A2F> Club Italia: le azzurrine cedono 3-1 con Altino Volley

Il Club Italia CRAI non riesce a bissare il successo della scorsa settimana. Le azzurrine cedono 3-1 (15-25, 27-25, 25-17, 25-23) nella seconda giornata della Pool Salvezza vivo Serie A2 contro Tenaglia Altino Volley. La formazione abruzzese, che rimane all’ultimo posto in classifica, è apparsa più determinata nei momenti clou del match ed è riuscita a conquistare l’intera posta in palio. Il Club Italia CRAI ha disputato un ottimo primo set e una buona seconda frazione. Persa l’occasione di chiudere a proprio favore il secondo set le azzurrine hanno smarrito un po’ delle proprie certezze, ritrovando ordine nella frazione successiva, ma senza riuscire a piazzare l’affondo vincente.

Il Club Italia CRAI tornerà in campo sabato 2 aprile alle 16 al Centro Federale Pavesi di Milano. In occasione della 3ª giornata della Pool Salvezza vivo Serie A2 le azzurrine ospiteranno Assitec Volleyball Sant’Elia.

CRONACA – Per questo match il tecnico federale Marco Mencarelli schiera il sestetto composto da Passaro e Adelusi in diagonale, dalle schiacciatrici Nervini e Ituma, dalle centrali Gannar e Marconato e il libero Barbero.

Per Altino, coach Paolo Collavini fa scendere in campo lo starting six composto da Lestini, Zingoni, Kavalenka, Comotti, Spicocchi, Gatto e il libero Mastrilli.

Parte col piede giusto il Club Italia CRAI che si porta subito avanti (1-3). Pronta la reazione di Altino che si riporta a contatto (4-5), ma non completa la rimonta e le azzurrine possono allungare arrivando sul +5 (6-11). Il time out chiamato da coach Collavini rimette in corsa la formazione di casa che accorcia fino al -1 (11-12). Decisiva la ripartenza del Club Italia CRAI che, con un ottimo gioco di squadra, allunga il passo (13-19) e chiude agevolmente il primo set a proprio favore (15-25).

L’avvio della seconda frazione ricalca quello precedente: è il Club Italia a portarsi in vantaggio (1-3) e allunga il passo raggiungendo il +5 (3-8). Il time out chiamato dalla panchina rimette ordine tra le fila di Altino e le abruzzesi accorciano (9-10) e ristabiliscono la parità (12-12). Il match imbocca quindi i binari dell’equilibrio (16-16). Sono le azzurrine a cambiare l’inerzia e a riportarsi in vantaggio (18-22). Un buon turno in battuta di Spicocchi, coadiuvata a muro e in attacco di Lestini, riporta Altino in parità (22-22). Il finale si infiamma con le due formazioni che procedono punto a punto e si arriva ai vantaggi (24-24). E’ Altino a spuntarla e a riportare in parità il conto set (27-25).

Sono nuovamente le azzurrine ad approcciare il set col piglio giusto e a portarsi in vantaggio (3-6). Due ace consecutivi di Zingoni permettono all’Altino di ristabilire la parità e di sorpassare (7-6). La formazione di casa resta in vantaggio (13-9) e coach Mencarelli decide che è il momento di fermare il gioco. Il time out rimette ordine tra le fila delle azzurrine che si riportano a -1 (13-12). Fulminea la ripartenza dell’Altino che, sfruttando i tre ace consecutivi di Spicocchi, si spinge sul +5 (17-12). Il Club Italia CRAI fatica a ritrovare efficacia nella propria manovra, le avversarie continuano a macinare punti (22-16) e chiudono a proprio favore anche la terza frazione (25-17).

Per il 4° set il tecnico federale Marco Mencarelli opera una serie di cambi e fa scendere in campo il sestetto con la diagonale Passaro-Esposito, le schiacciatrici Ituma e Giuliani, le centrali Marconato e Acciarri e il libero Ribechi.

E’ l’equilibrio a caratterizzare l’avvio del 4° set. (4-4). Altino rompe gli indugi e si porta in vantaggio spingendosi sul +3 (10-7). Con pazienza le azzurrine si rimettono in marcia e si riportano a -1 (11-10) con Passaro e riagguantano la parità con un ace di Acciarri (13-13). Si procede quindi sostanzialmente punto a punto, con le due squadre che richiudono ogni volta i tentativi di allungo avversari (21-21). L’ultimo time out chiamato da coach Collavini permette alle proprie ragazze di trovare lo spunto giusto per mantenere la concentrazione e chiudere set e partita (25-23).

LA CLASSIFICA – Questa la classifica della Pool Salvezza vivo Serie A2: 1. Sigel Marsala Volley 35 (13 – 9); 2. Club Italia CRAI 22 (8 – 14); 3. Anthea Vicenza 21 (6 – 16); 4. Assitec Volleyball Sant’Elia 17 (6 – 16); 5. Seap Dalli Cardillo Aragona 17 (5 – 17); 6. Rizzotti Design Pallavolo Sicilia Catania 15 (5 – 17); 7. Egea Pvt Modica 12 (4 – 18); 8. Tenaglia Altino Volley 7 (2 – 20).

TENAGLIA ALTINO VOLLEY – CLUB ITALIA CRAI 3-1 (15-25, 27-25, 25-17, 25-23)

TENAGLIA ALTINO VOLLEY: Lestini 12, Zingoni 10, Kavalenka 19, Comotti 9, Spicocchi 15, Gatto 3; Mastrilli (L), Ollino 1, Di Arcangelo. Ne: Natalizia (L), Olleia. All. Collavini.

CLUB ITALIA CRAI: Nervini 7, Gannar 2, Passaro 2, Ituma 15, Marconato 12, Adelusi 8; Barbero (L), Esposito 7, Acciarri 5, Giuliani 4, Pelloia 1, Ribechi (L). Ne: Micheletti. All. Mencarelli.

ARBITRI: Ugo Feriozzi e Filippo D’Amico.

DURATA SET: 21′, 29′, 24′, 27′

TENAGLIA ALTINO VOLLEY: 14 a, 10 bs, 9 mv, 27 et.

CLUB ITALIA CRAI: 3 a, 10 bs, 13 mv, 23 et.

Fipav

Articoli correlati:

  1. A2F> Club Italia: azzurrine a Lanciano per sfidare Altino Volley
  2. A2F> Club Italia: le azzurrine cedono 3-0 con Martignacco
  3. A2F> Club Italia: le azzurrine cedono al tie-break con Vicenza
  4. A2F> Club Italia: nulla di fatto per le azzurrine che cedono 1-3 con Catania
  5. A2F> Club Italia: sabato le azzurrine affrontano il primo match della Pool Salvezza

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002