A2M> Brescia, vittoria esterna e settimo posto!

La Consoli McDonald’s Centrale e il Pool Libertas si danno battaglia in un’ultima di campionato che sovverte parecchi pronostici. La spunta Brescia al tie-break, che vale la conferma in categoria per Cantù e la settima posizione per i Tucani. L’avversaria dei Quarti sarà Santa Croce: gara 1 in Toscana domenica 17.

Brescia, 7 aprile 2022 – Al Pala Francescucci Brescia parte determinata, ma non capitalizza il buono strappo di metà set e cede ai vantaggi. Conduce secondo e terzo parziale, subendo però il ritorno di Cantù che, alla disperata ricerca del punto che le vale la salvezza senza Play-out, trascina il match al tie-break, conquistato di misura dagli ospiti. Galliani, Cisolla e Bisi sono i top scorer biancazzurri (65 punti dei 90 complessivi). I risultati dagli altri campi dicono che ai Quarti dei Play-off i Tucani se la vedranno con i Lupi di Santa Croce. Gara 1 si gioca domenica 17 aprile in Toscana.

POOL LIBERTAS – CONSOLI McDONALD’S CENTRALE 2-3
(29-27;23-25;19-25; 25-19; 13-15)

Starting six
I Tucani partono con Tiberti incrociato a Bisi, in posto quattro ci sono Cisolla e Galliani, Esposito e Patriarca al centro; Franzoni è il libero.
Battocchio schiera Chakravorti incrociato a Motzo, in posto quattro ci sono, al centro ci sono Hanzic e Sette, al centro Copelli e Mazza, Butti è il libero.

Match in pillole
Il muro di Cantù è piazzato e la difesa è più che reattiva; per fortuna il servizio di Brescia riesce a tenere sotto pressione la ricezione di casa, altrimenti brava a permettere al suo regista di innescare Copelli (11 punti dei 24 totali) a suo piacimento. Cisolla conquista il break dell’11-14, sostenuto in prima linea da un esplosivo Bisi (12-17); Cantù si rianima con un filotto di 5 punti – di cui due block -, pareggia e sorpassa con Motzo (18-19). Brescia sciupa un cambio palla prezioso e aggancia con Patriarca a 22, ma è l’errore dello stesso centrale a decretare il 29-27 finale.

Cantù dà tutto: difende e sbaglia pochissimo, costringendo Brescia a faticare oltremodo per tenere la testa avanti con Bisi e Galliani, più efficace sulle palle impossibili (12-13). Esposito metta a terra il 14-17, poi i Tucani, di nuovo, permettono ai padroni di casa di risalire, trascinati da tanta grinta. Bisi, con un grandissimo recupero, consente a Gallo di trovare una diagonale micidiale. Patriarca mura due volte per il 18-21: Brescia arriva al set ball, chiuso da Cisolla, che continua a non temere le palle che scottano (23-25).

Patriarca e Gallo tengono a bada Motzo in prima linea, mentre Bisi passa di potenza (8-11). Esposito allunga e l’attacco di Brescia prende il largo (15-22), conquistando un punto importante (19-25).

I Tucani rincorrono, complici un paio di errori e un Copelli mattatore, sia a muro che in attacco (10-5). Sul turno dai nove metri del capitano, Brescia recupera un break (13-11) e arriva ad un soffio, ma Cantù si aggrappa a Mazza e vola via di nuovo (18-14), tirando al servizio e dando fondo a tutte le risorse. Gli errori in inizio set pesano e il Pool Libertas conquista meritatamente il punto che le consente di restare in A2 anche l’anno prossimo (25-19).

Coach Battocchio butta nella mischia Pietroni in regia opposto a Princi, Frattini è al centro con Mazza, Rota e Floris sono a banda; il libero è Bortolini. Brescia inizia il parziale in affanno (4-2), ma ritrova Galliani, che trascina. Orazi, dentro per Esposito, ben figura in seconda linea e al servizio. Cisolla (6 punti nel set) conquista il match ball e mette il sigillo sulla settima posizione (13-15).

Gran parte dei pronostici è stati sovvertita nell’ultima giornata che, con le sconfitte di Santa Croce e di Cuneo, determina una griglia dei Play off che le vedrà opposte rispettivamente ai Tucani e a Motta di Livenza. Retrocedono Mondovì e Ortona. Bergamo affronta Lagonegro e Castellana se la vedrà con Reggio Emilia.

Il commento
Zambonardi: “La gara si è dimostrata intensa e tesa, come era prevedibile, vista la posta in palio per entrambe. Ci aspettavamo la reazione di Cantù nel quarto: ci hanno messo in difficoltà con servizio e muro-difesa, ma i ragazzi sono stati bravi a ripartire nel quinto, nonostante il tie-break fosse intriso di nervosismo”.

Cisolla: “Bilancio di stagione più che positivo. Abbiamo raddrizzato la stagione con un bel girone di ritorno che ci ha permesso di salvarci con anticipo e di arrivare ancora ai Play-off. Oggi dovevamo vincere così è stato, non senza difficoltà. Vedendo le riserve in campo abbiamo rischiato, al tie-break, ma siamo stati bravi a conquistare i due punti che ci portano a Santa Croce. Andiamo a giocarcela come al solito: ce lo siamo meritati sul campo e lo onoreremo fino alla fine”.

ll tabellino
BRESCIA: Tiberti 3, Patriarca 16, Crosatti, Bisi 18, Franzoni (L), Neubert ne, Esposito 6, Galliani 25, Cisolla 22, Seveglievich ne, Ventura ne, Orazi, Rizzetti (L). All. Zambonardi e Iervolino.

CANTU’: Chakravorti 1, Motzo 15, Hanžić 9, Sette 13, Copelli 24, Mazza 11, Butti (L), Princi 2, Bortolini , Pietroni, Floris 3, Frattini 1,Rota 2. Ne: Trovò. All: Battocchio, 2° All: Zingoni.

Note
Ace/ Battute sbagliate Brescia 2/17 Cantù 12/3
Muri Brescia 12, Cantù 11
Attacco Brescia 51%, Cantù 50%
Ricezione Brescia 59% (18% perfetta), Cantù 55% (25% perfetta)
Durata: 33’ 28’ 27’ 24’ 15’. Totale: 2h07. Arbitri: Sergio Jacobacci e Cesare Armandola.

ufficiostampa@atlantidepallavolobrescia.it
Cinzia Giordano Lanza +39 339 8669530

Articoli correlati:

  1. A2M> Brescia, missione compiuta a Cantù: ottavo posto sicuro!
  2. Serie A2 UnipolSai: Sieco Service Ortona vince a Brescia e sale al settimo posto
  3. A2M> Brescia travolgente: vittoria da Play-Off!
  4. A2M> Brescia, vittoria epica
  5. A2M> Brescia da sogno: i Play Off iniziano con una super vittoria

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002