Superlega> Esce una grande Perugia dall’uovo di Pasqua

Prestazione di carattere e qualità degli uomini di Grbic che espugnano il PalaPanini in quattro set e riequilibrano la serie di semifinale scudetto. Molto bene la ricezione ed il sideout, decide il muro bianconero che ne mette 18. Mercoledì al PalaBarton gara 3 -

MODENA – Esce una grande Sir Safety Conad Perugia dall’uovo di Pasqua!
I Block Devils espugnano in quattro set il PalaPanini in gara 2 di semifinale scudetto e rimettono in equilibrio il discorso. Serie sull’1-1, mercoledì al PalaBarton gara 3.
Prova maiuscola dei bianconeri in seconda linea, con l’Mvp Colaci (64%) a guidare i compagni in ricezione, ed in sideout dove Perugia tiene percentuali importanti (61% con ricezione positiva, 52% con ricezione negativa) per tutto l’arco del match. A decidere però è il muro degli uomini di Nikola Grbic che chiudono con 18 punti nel fondamentale e tanti tocchi importanti per la difesa.
Quattro Block Devils in doppia cifra. Eccellente Anderson (18 punti col 58% in attacco), continui Leon (15 palloni vincenti) e Rychlicki (12 a referto), clamoroso Solè che va in doccia con 11 punti di cui 6 a muro.
Tutto dunque in equilibrio dopo due partite. Mercoledì sera a Pian di Massiano il terzo atto.

IL MATCH

Ricci-Solè coppia di centrali in avvio. Spinge forte Modena in avvio dai nove metri con Nimir (5-2). Distanze invariate dopo il servizio in rete di Anderson (8-5). Doppio ace di Bruno (10-5). Muro e poi attacco di Rychlicki (10-8). Altro punto in contrattacco di Rychlicki dopo una super difesa di Colaci (12-11). In rete Van Garderen e parità (12-12). Si resta in parità dopo il muro di Anderson (16-16). Fuori Ngapeth, vantaggio Perugia (17-18). Arriva il muro di Solè (18-20). Ancora il centrale argentino (20-22). Anderson porta i suoi al set point (22-24). In rete il servizio di Anderson (23-24). Si riscatta subito con la pipe l’americano e Perugia passa a condurre (23-25).
Parità in avvio di secondo set dopo il muro di Solè (3-3). Break Modena con Nimir (5-3). Ngapeth spinge i suoi (9-6). Solè accorcia (10-9). Ngapeth ristabilisce con l’ace del 12-9. Anderson riporta Perugia a contatto (15-14). Modena scappa via con Nimir (21-17). Ace di Leon, poi muro di Giannelli (21-20). Il muro di Ricci pareggia (22-22). Muro di Stankovic, set point Modena (24-22). Chiude Ngapeth (25-22).
1-3 Perugia all’inizio del terzo parziale con Leon. A segno Rychlicki, poi out Nimir (2-6). Muro vincente di Leon, poi Ricci, poi muro di Rychlicki (4-11). Modena ricuce (10-14). Nimir dopo un lungo scambio poi Swan Ngapeth (12-14). Earvin Ngapeth riporta i suoi a -1 (15-16). Perugia riparte con Leon (15-18). Modena di nuovo a contatto dopo l’invasione aerea di Giannelli (18-19). Ace di Eearvin Ngapeth e parità (19-19). Doppio rosso (20-20). Leon da posto quattro e dal servizio (20-22). Muro di Anderson (20-23). Altro muro, di Solè, e set point Perugia (20-24). Anderson trova le mani del muro e Perugia torna avanti (21-25).
Scappa Modena in avvio di quarta frazione (3-0). Doppia fischiata a Colaci (4-0). Invasione del muro modenese (4-2). Ace di Earvin Ngapeth (6-2). Leon sulla riga, poi a muro e poi in contrattacco (6-6). Ace di Leon (7-8). Earvin Ngapeth riporta avanti i suoi (11-10). Il muro di Ricci (11-12). Ace di Earvin Ngapeth (14-13). Muro di Solè, poi errore di Earvin Ngapeth (14-16). Nimir pareggia (16-16). Muro di Solè (16-18). Contrattacco di Rychlicki (17-20). Ace di Anderson (19-23). Fuori il servizio di Bruno, match point Perugia (20-24). Fuori anche Earvin Ngapeth, Perugia impatta la serie (21-25).

I COMMENTI

Massimo Colaci (Sir Safety Conad Perugia): “Stasera la cosa più importante era vincere. Abbiamo giocato molto meglio di gara 1, ma i playoff sono questi, ogni gara fa storia a sé sia a livello di singoli che come squadra. Lo sappiamo, ne siamo consapevoli, dobbiamo avere continuità se vogliamo battere una squadra di campioni come Modena”.

IL TABELLINO

LEO SHOES PERKINELMER MODENA – SIR SAFETY CONAD PERUGIA 1-3
Parziali: 23-25, 25-22, 21-25, 21-25
LEO SHOES PERKINELMER MODENA: Bruno 3, Nimir 19, Stankovic 4, Mazzone 7, Ngapeth E. 23, Van Garderen 3, Rossini (libero), Sala, Sanguinetti, Ngapeth S. 6. N.e.: Salsi. All. Giani, vice all. Carotti.
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Giannelli 4, Rychlicki 12, Ricci 8, Solè 11, Leon 15, Anderson 18, Colaci (libero), Plotnytskyi, Ter Horst, Travica. N.e.: Mengozzi, Piccinelli (libero), Russo, Dardzans. All. Grbic, vice all Valentini.
Arbitri: Armando Simbari – Stefano Cesare
LE CIFRE – MODENA: 19 b.s., 8 ace, 40% ric. pos., 21% ric. prf., 49% att., 4 muri. PERUGIA: 18 b.s., 4 ace, 51% ric. pos., 29% ric. prf., 52% att., 18 muri.

Simone Camardese
Ufficio Stampa Sir Safety Conad Perugia

Articoli correlati:

  1. Superlega> Perugia: Pasqua in campo con gara 2 a Modena
  2. Superlega> Perugia espugna il PalaPanini
  3. Superlega> Modena viola il PalaBarton in gara 1
  4. Superlega> Montagne russe al PalaBarton, la spunta Modena
  5. Superlega> Non basta una grande prova di Cisterna, primo quarto vinto da Perugia

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002