Superlega> Civitanova espugna il PalaBarton in gara 1

Vince con merito la Lube in un palasport gremito. I Block Devils faticano in attacco e non pungono dai nove metri. Non bastano 1q muri vincenti, di cui 8 nel secondo set. Mercoledì a Civitanova gara 2 -

PERUGIA – Parte forte la Cucine Lube Civitanova nella serie di finale scudetto. I biancorossi espugnano al tie break il campo della Sir Safety Conad Perugia ed invertono subito il fattore campo.
Gara lunga e tesa, come è normale vista l’importanza della posta in palio, in un gremito PalaBarton. La Lube scappa avanti di un set, Perugia reagisce nel secondo e terzo parziale, gli ospiti rimandano tutto al tie break dove l’equilibrio viene rotto nel finale da Simon che chiude con un primo tempo dei suoi.
Civitanova vince con merito facendo meglio in attacco (52% contro il 42% dei padroni di casa) ed al servizio (9 ace contro 4), a Perugia non bastano 11 muri vincenti (di cui 8 nel secondo set) contro i 7 avversari.
In casa bianconera quattro in doppia cifra. Tra gli attaccanti di palla alta Rychlicki ne mette a terra 14, Anderson 13 e Leon 12, tutti con percentuali non alte. Il migliore numeri alla mano è Fabio Ricci. Il centrale romagnolo si fa valere in primo tempo (89%) e chiude con 11 punti di cui 3 a muro.
Comincia dunque con il piede sbagliato la serie per Perugia. In questi due giorni i bianconeri dovranno ricaricare le energie e trovare il giusto approccio in vista di gara 2 in programma mercoledì sera all’Eurosuole Forum di Cvivitanova per cercare di rimettere in equilibrio il discorso.

IL MATCH

Formazione tipo per Grbic. Parte meglio Civitanova con il contrattacco di Zaytsev (2-4). Ace di Simon (3-6). Gran punto di Lucarelli (4-8). Civitanova continua a spingere con Yant (6-12). Smash di Leon (8-12). Lucarelli ristabilisce le distanze (9-15). Gli ospiti mantengono il gap con il muro di Simon (14-20). Ace di Zaytsev (15-22). Simon portai suoi al set point (17-24). L’ace di Simon manda le squadre al cambio di campo (17-25).
Avvio più equilibrato. Il muro di Perugia cresce, il maniout di Rychlicki segna il 7-7. Muro di Giannelli, vantaggio Perugia (8-7). Contrattacco di Rychlicki (10-8). Il pallonetto dell’opposto lussemburghese è out (10-10). Doppio ace di Yant, poi Lucarelli. La Lube scappa (12-15). Ancora Lucarelli (13-17). Il turno al servizio del neo entrato Plotnytskyi rimette la situazione in equilibrio (18-18). Lube avanti con Yant (21-22). Il muro di Perugia blocca lo schiacciatore caraibico (23-22). Muro di Simon (23-23). Out il servizio di Yant, set point Perugia (24-23). Lucarelli manda il set ai vantaggi (24-24). Out Simon (25-24). Fuori Solè (25-25). Anderson al secondo tentativo (26-25). Lucarelli (26-26). Fuori il servizio del brasiliano (27-26). Il muro di Ricci pareggia i conti (28-26).
Punto a punto alla ripresa. L’attacco di Anzani vale l’8-8. Vantaggio Lube con Zaytsev (10-11). Anderson tiene in equilibrio il parziale (12-12). Ace di Giannelli, poi contrattacco di Anderson (14-12). Yant pareggia (15-15). Tocca l’astina l’attacco di Zaytsev, è fuori quello di Anzani (18-15). Fuori anche Yant (20-16). Rychlicki mantiene le distanze (22-18). Ricci in primo tempo (23-19). Errore Lube, set point Perugia (24-19). Chiude ancora Ricci, Perugia avanti (25-20).
Partenza a razzo Lube (2-6). Perugia rientra con Leon al servizio (5-6). Gli ospiti ripartono con Lucarelli dai nove metri (6-10). Maniout di Yant (7-12). Simon mantiene il gap (10-15). Fuori l’attacco di Anderson, dentro quello successivo di Lucarelli (11-18). Anderson mette a terra il pallone del 15-20. Ace di Zaytsev (15-22). L’ace di Simon spedisce tutti al tie break (17-25).
Lube sugli scudi nel quinto (3-6). Lucarelli (4-8). Fuori Zaytsev (6-8). Ace del neo entrato Plotnytskyi (7-8). Muro di Ricci (8-8). Contrattacco di Leon (9-8). Lucarelli con il manioiut (9-9). Fuori i servizi di Lucarelli e del neo entrato Travica (10-10). Muro di Simon (10-11). Leon sfonda da posto quattro (11-11). Zaytsev vince l’ingaggio sotto rete (11-12). In rete il servizio di Zaytsev (12-12). Yant (12-13). Simon, match point Lube (12-14). Fuori il servizio di Yant (13-14). Chiude Simon (13-15).

I COMMENTI

Sebastian Solè (Sir Safety Conad Perugia): “Dobbiamo dimenticare questa partita perché i playoff sono così, azzerare e pensare alla prossima. C’è poco da dire, abbiamo giocato male, è stata una partita brutta da parte nostra. Possiamo fare meglio, lo abbiamo fatto e possiamo farlo ancora. Gara 2? Dobbiamo pensare alla pallavolo, abbiamo un margine di miglioramento grandissimo”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – CUCINE LUBE CIVITANOVA 2-3
Parziali: 17-25, 28-26, 25-20, 17-25, 13-15
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Giannelli 4, Rychlicki 14, Ricci 11, Solè 6, Leon 12, Anderson 13, Colaci (libero), Plotnytskyi 1, Travica, Ter Horst, Mengozzi. N.e.: Piccinelli (libero), Dardzans, Russo. All. Grbic, vice all Valentini.
CUCINE LUBE CIVITANOVA: De Cecco 6, Zaytsev 11, Simon 20, Anzani 5, Lucarelli 16, Yant 19, Balaso (libero), Diamantini 2, Kovar, Juantorena, Gabi Garcia, Sottile. N.e.: Marchisio, Jeroncic (libero). All. Blengini, vice all. Giannini.
Arbitri: Marco Zavater – Rossella Piana
LE CIFRE – PERUGIA: 21 b.s., 4 ace, 46% ric. pos., 23% ric. prf., 42% att., 11 muri. CIVITANOVA: 27 b.s., 9 ace, 37% ric. pos., 20% ric. prf., 52% att., 7 muri.

Simone Camardese
Ufficio Stampa Sir Safety Conad Perugia

Articoli correlati:

  1. Superlega> Perugia: domani al PalaBarton gara 1
  2. Superlega> Perugia: Civitanova sbanca il PalaBarton
  3. Play Off Scudetto SuperLega Credem Banca: Civitanova si prende Gara 1 al tie break sul campo di Perugia
  4. Superlega> Cisterna si arrende a Civitanova
  5. Superlega> Perugia sbanca Civitanova ed è Campione d’Inverno

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002