A2M> Potenza Picena si aggiudica il triangolare.

Nicola Tiozzo: “dobbiamo avere pazienza e continuare a crescere”.

Alla seconda uscita stagionale nel triangolare di Spoleto, la Scarabeo Roma torna dall’Umbria con due sconfitte mostrando tratti di bel gioco ma in maniera discontinua. Prossimo test dei rossoblù mercoledì 13 settembre contro Sora.

Primo triangolare della stagione per la Ceramica Scarabeo GCF Roma che dopo l’annullamento dell’allenamento congiunto con Spoleto, previsto per la metà della settimana, si ripresenta sul taraflex nella sua seconda uscita in gara dopo il test match con Grottazzolina. Tre set per ogni match da disputare è la formula della giornata.
Nella prima gara Potenza Picena vince 2-1 in rimonta contro i padroni di casa, in una gara ad alto tasso tecnico e agonistico che di “amichevole” ha avuto ben poco.

Nel secondo incontro Roma schiera Zoppellari-Padura Diaz in diagonale, Franceschini-Rau al centro, Tiozzo-Snippe martelli e Romiti libero; ancora fermo ai box per un risentimento il giovane americano Kaminski. Coach Di Pinto propone un sestetto con Monopoli-Bisi in diagonale, Cristofaletti-Sette schiacciatori, Maccarone-Larizza centrali, D’Amico-Toscani con la formula del doppio libero. Primo set giocato punto a punto con Zoppellari che equidistribuisce palloni per tutti gli attaccanti, mentre Monopoli deve fare a meno dell’opposto Bisi dopo poche giocate per una distorsione alla caviglia e si appoggia prevalentemente a Sette in banda, servendo il neoentrato Romanò sul finale: parziale chiuso da Cristofaletti sul 25-22 in favore dei potentini. Nel secondo parziale non ci sono scossoni fino al 15-15 poi la continuità ricettiva e offensiva di Tiozzo premiano i laziali che infilano una serie di break, staccando gli avversari (16-20) e chiudendo con Snippe 19-25. Terzo set con diversi cambi da ambo le parti, per Roma il giovane Jacopo Fantini rileva Snippe, mentre Maccarone e De Silvestre sono i cambi di coach Di Pinto. La partita si accende con i potentini più in palla che approfittano delle imprecisioni in campo rossoblù e strappano a metà della frazione prendendo il largo; Spanakis prova la mossa del doppio cambio Valenti-Losco su Zoppellari-Padura Diaz e fa debuttare Andrea Mancini per Rau. Gara che termina 25-18 in favore di Potenza Picena contro una Scarabeo Roma imprecisa e troppo fallosa in attacco.

Nel secondo match Roma affronta Spoleto per l’ultima gara in programma: civitonici in campo con Zoppellari-Padura Diaz in diagonale, Tiozzo-Snippe di banda, Mancini-Franceschini centrali e Romiti in seconda linea; coach Provvedi schiera Corvetta-Giannotti, Galliani-Agostini, Cubito-Zamagni e Bari libero. Nel primo set è Spoleto a condurre i giochi con Giannotti sopra le righe da seconda linea (12-8), mentre in campo rossoblù Zoppellari cerca la risposta di Padura Diaz e trova più intesa al centro con Franceschini. La battuta dei laziali incide poco, mentre la solidità degli oleari in fase break e a muro è superiore e il primo set termina 25-19 per i locali. Sono le grandi difese di Romiti e un’attenzione generale in fase difensiva e offensiva che tengono i romani attaccati nella seconda frazione (11-8). La bella pipe di Galliani firma il massimo vantaggio 16-10, per una partita comunque caratterizzata da un buon tasso agonistico con Tiozzo, Snippe e Franceschini che non si arrendono e ricuciono punti (23-20). Spoletini che conducono in porto set e incontro con il primo tempo di Cubito. Si gioca un terzo set come da regolamento, con entrambe le squadre che danno spazio a diversi elementi della panchina: parziale che termina nuovamente in favore dei locali per 25-17.

La Goldenplast Potenza Picena, si aggiudica il triangolare umbro con due prestazioni convincenti, in cui ha comunque dato spazio alle seconde linee, mostrando uno stato di forma e una disposizione in campo sicuramente più collaudate rispetto alle avversarie, praticamente quasi del tutto rinnovate nel roster.
Così Nicola Tiozzo, schiacciatore della Scarabeo a fine gara: “Dobbiamo avere pazienza. Qualche infortunio non ci ha permesso di allenarci al meglio in questi ultimi giorni, ma stiamo recuperando tutti gli effettivi. Per quello che si è visto siamo un po’ più indietro delle squadre affrontate, ma arriveremo anche noi per l’inizio della regular season.”

La Ceramica Scarabeo GCF ha messo in campo sprazzi di buona pallavolo, con intese e situazioni di gioco ancora in fase di rodaggio. La squadra tornerà in campo mercoledì prossimo contro Sora, formazione laziale che milita in Superlega, per poi presentarsi al PalaSmargiassi di Civita Castellana il 16 settembre per il Memorial “Andrea Mecucci”.

Fabrizio Migliosi
Ufficio Stampa Ceramica Scarabeo GCF Roma

Ph. Francesca Mecozzi

Articoli correlati:

  1. Serie A2 UnipolSai: tra le mura amiche Ortona batte Potenza Picena
  2. A2M> Grande Club Italia, battuta 3-1 Potenza Picena
  3. Serie A2 UnipolSai> Si stacca un trio di testa con Sora, Cantù e Potenza Picena
  4. Club Italia A2M: gli Azzurrini vincono 3-2 fuori casa contro Potenza Picena
  5. A2M> Ennesima perla di Civita Castellana, sconfitta in rimonta Potenza Picena.

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002