A2M> Il bilancio di Monica Cresta dopo la salvezza del Club Italia

Sono passate meno di ventiquattro ore dalla vittoria del Club Italia Crai sul campo della Messaggerie Bacco Catania, successo che ha regalato agli azzurrini la salvezza nella Serie A2 Unipolsai. Tanta la soddisfazione per Monica Cresta e il suo staff, perché il traguardo raggiunto non era affatto scontato ad inizio stagione. La formazione federale, basata in gran parte sulla nazionale under 20, più Salsi e Russo (under 23), in avvio di campionato ha incontrato le logiche difficoltà per chi si affaccia per la prima volta in un campionato di alto livello come la serie A2. Gli azzurrini, però, hanno avuto il grande merito di non scoraggiarsi, crescendo partita dopo partita. Nel girone di ritorno, infatti, Recine e compagni hanno iniziato ad inanellare un’ottima serie di risultati, scalando diverse posizioni in classifica.

Gli evidenti miglioramenti si sono visti ancor di più nel girone salvezza, quando il Club Italia ha sfiorato il passaggio agli spareggi. Il traguardo salvezza è però solo stato rimandato, la serie contro Catania si è infatti chiusa a gara 4 con un netto 3-0 in favore degli azzurrini.

“Il nostro bilancio non può che essere positivo – il commento di Monica Cresta – Sin da agosto il nostro obiettivo era ottenere la salvezza e lo abbiamo raggiunto. Già durante la stagione regolare avevamo sfiorato il passaggio nella pool B e anche nella seconda fase eravamo andati vicini agli spareggi, ma alla fine ce l’abbiamo fatta. Il massimo sarebbe stato chiudere la serie in casa, ma farlo sul campo di Catania è stata un’ulteriore testimonianza del carattere di questa squadra.”

“Sapevamo che l’inizio del torneo sarebbe stato complicato – prosegue il tecnico azzurro – quando si lavora con i giovani ci vuole sempre tempo. Alla lunga, però, il lavoro quotidiano in palestra dà sempre i suoi frutti, soprattutto se i ragazzi sono dotati di talento. Una degli aspetti di cui sono maggiormente orgogliosa è che in questi mesi tutto il gruppo è cresciuto, sia quelli che hanno giocato con regolarità, sia chi ha trovato meno spazio”.

“Nel corso del campionato abbiamo avuto incontrato diverse difficoltà – conclude Cresta – mi vengono in mente le assenze di Russo all’inizio e quella di Gardini nelle ultime giornate. La squadra, però, ha sempre perseguito con grande costanza il proprio obiettivo, senza perdersi d’animo. Alla fine posso dire che questi ragazzini sono un po’ meno ragazzini e nelle situazioni complicate hanno più facilità a tirarsi fuori. Voglio ringraziare tutto il mio staff perché assieme abbiamo lavorato molto bene e il risultato del campo ci ripaga degli sforzi fatti.”

Fipav

Articoli correlati:

  1. A2M> Club Italia Crai: il bilancio di Monica Cresta al termine della regular season
  2. Club Italia A2-M – Parte a Brescia la nuova avventura con Monica Cresta in panchina
  3. Club Italia A2M: Prima casalinga, contro la Caloni Agnelli, per la squadra di Monica Cresta
  4. A2M> Club Italia: espugnata Catania e salvezza conquistata
  5. A2M> Esordio vincente del Club Italia nel girone salvezza, 3-0 contro Massa

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002