CM> Roma Volley, PalaTellene ancora inviolato

Esordio migliore nel primo turno dei play off promozione per la Serie B non sarebbe potuto avvenire per la Roma Volley: a riprova del suo buon momento di forma batte 3-1 in casa nella gara di andata il Volley Team Monterotondo, difende l’inviolabilità del PalaTellene per il terzo mese di fila e può ambire a una storica Final Four. Affinché il gruppo allenato da Cristini e da Sardone possa ben figurare contro la seconda classificata del girone A, tutta la dirigenza giallorossa (patron Barani incluso), la prima squadra (reduce dal 3-2 in casa del Portomaggiore), alcuni elementi del gruppo di coach Desideri (vincitori per 3-2 in casa contro la Pallavolo Alatri) e tifosi sempre più numerosi gremiscono i posti a sedere del succitato impianto comunale. La lezione appresa alla palestra dell’impianto Le Cupole contro la Nfa Saet carica a dovere gli outsider, i quali tentano la fuga già all’inizio del primo set con gli attacchi di Loreto e di Torroni, salvo poi farsi rimontare dal sestetto granata e perdere 20-25. La perdita del precedente set non smonta nessun giallorosso, ma li motiva a far sempre meglio tecnicamente contro la squadra ospite: grazie al loro impegno in ogni fondamentale tengono a debita distanza la loro avversaria fino a rifilarle un sonoro 25-17. Un’altra virtù del gruppo dei due coach Cristini e Sardone emerge nel terzo set: la resilienza davanti a uno scarto di quattro punti culmina in un meritato 25-21, messo a segno da un astuto mani e fuori di Stirpe. Quanto al saliscendi nel rendimento dopo tre set impegnativi, a sorridere nel finale è ancora la Roma Volley, la quale inanella a partire dal 19-19 sei punti (di cui tre realizzati da un cinico Fameli) e viene acclamata dai suoi numerosi tifosi. Per fare risultato anche nella gara di ritorno del prossimo 19 maggio alla palestra comunale di Monterotondo Scalo Claudi e compagni dovranno ribadire lo stacanovismo in regia, la duttilità sia offensiva che difensiva, la precisione unita all’astuzia in battuta e, soprattutto, tanta unione in fase muro-difesa. “Contro il Volley Team Monterotondo, una delle compagini più aggressive che abbiamo affrontato finora, siamo partiti col piede giusto – afferma Loreto a fine gara – caratterialmente e tecnicamente. Abbiamo reagito alla perdita del primo set, dovuta a un nostro blackout a metà dello stesso, vincendo i restanti con tanto di buon approccio mentale e di valida impostazione tecnica. Sappiamo bene che ogni gara dei play off è a sé stante, quindi nella gara di ritorno non dovremo pensare né al nostro precedente successo né ai nostri progressi maturati nel girone di ritorno della regular season. I match futuri saranno da ‘dentro o fuori’”.

Claudio Sabbatini
Addetto Stampa Settore Giovanile Apd Roma Volley

Articoli correlati:

  1. CM> Volley Team Monterotondo, esordio in casa del Volley Prati
  2. CM> Roma Volley, quinto posto meritato
  3. CM> Roma Volley, niente Coppa Lazio
  4. CM> Volley Team Monterotondo, Roma 12 passa al tie-break
  5. CM> Roma Volley, primo ko

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002