Milano Vittorio Veneto d’argento nella Coppa delle Alpi

Coppa delle Alpi – 10/VI/2018
Semifinale – ore 10.45

Pallavolo Milano Vittorio Veneto – Gsad Arti e Mestieri Collegno 2–1 (25-18, 18-25, 15-13).

ZANE’ Siamo giunti davvero alla fine di questa splendida annata, con l’ultima competizione da giocare: la Coppa delle Alpi, un torneo disputato dalle vincitrici delle varie Coppe del Nord d’Italia; quest’anno organizzata dal Comitato Regionale del Veneto in collaborazione con il Comitato Territoriale di Vicenza. Nello specifico, infatti, la Coppa delle Alpi viene disputata dalle regioni Liguria, Piemonte, Lombardia e Triveneto (Veneto, Friuli Venezia Giulia e Trentino Alto Adige che si scontrano tra loro in una competizione per eleggere il campione del Triveneto). Le squadre che si sono presentate in questa edizione sono allora: i padroni di casa Olimpia Faizanè, che hanno giocato la prima semifinale contro i liguri Adamo Volley Lavagna; Pallavolo Milano Vittorio Veneto contro i piemontesi del Gsad Arti e Mestieri Collegno, compongono invece la seconda semifinale. La competizione prevede due gare, entrambe al meglio dei 3 set, con il tie break al 15.

Coach Fasce, per questa prima sfida contro degli avversari che non sono stati studiati come di consueto a video, si affida a capitan Menardo alla regia in linea con Perissinotto, in banda Di Benedetto con Di Maulo, al centro Croci e Passoni, libero Miele.

In una palestra bollente inizia il primo set, con un Vittorio Veneto preciso e deciso, soprattutto al servizio, anche se i primi punti di margine non bastano a tenere gli avversari lontani. Coach Fasce preferisce parlare ai suoi (5-5) riportando subito i primi benefici con un ottimo rientro in campo, ma la partita non è certo facile: conquistati qualche punto di livello, Arti e Mestieri si rifanno tutte le volte pericolosamente sotto, aiutati anche da qualche errore di troppo nelle nostre file. È grazie all’ottimo servizio e a una buona coesione di squadra che Menardo e compagni allungano 18-14, costringendo gli avversari al time out. Il finale di set è controllato con attenzione dal VV e si chiude con un importante 25-18.

Vittorio Veneto, però, non inizia benissimo nel secondo set: alcune imprecisioni di troppo ci fanno “addormentare” su alcune situazioni da noi gestibili. Sul 5-9 per gli avversari, coach Fasce spende il suo primo time out per parlare ai suoi. Al rientro in campo si vedono effetti di maggiore determinazione e convinzione nei ragazzi, che ci portano 10-10. Ma con l’ottimo servizio e qualche soluzione importante in attacco, gli avversari si allontanano ancora (12-16). È a questo punto che gli animi hanno iniziato a scaldarsi (e non solo quelli in campo). I quattro punti di gap non riescono ad essere rimarginati da Menardo e compagni (16-20) e si trasformano in 17-23 per Arti e Mestieri. Il set si chiude 18-25, obbligando così a decidere tutto al terzo set.

È nel terzo set che il livello sale davvero e si vedono 28 punti di grande qualità. Vittorio Veneto non ci sta a vedersi portare via la Finale 1°-2° posto e lotta con tutte le energie rimaste in un bellissimo finale punto a punto. Sono i nostri avversari che arrivano prima al cambio campo (7-8), ma sono sempre loro che, impensieriti dalle soluzioni del VV, chiamano il primo time out (9-9), a cui segue in velocità il secondo sul 12-10. In un crescendo di emozione e tensione il set si chiude 15-13 per il Vittorio Veneto.

Vittorio Veneto: Menardo (K) 1, Perissinotto 20, Di Maulo 9, Cremonesi 1, Di Benedetto 2, Mianiti 1, Croci 3
5, Passoni 2, Miele (L), Pizzileo 1, Rovellini (L) n.e. Bernazzani, Maraboli, Minelli.
Arti e Mestieri: Milano 1, Di Giorgi 14, Spinello 9, Bocchino 7, Sorrentino 5, Richieri 6, Benedicenti (L), Zatti, Campobasso n.e. Goslino, Zappacosta (L).

Finale – ore 17.20

Olimpia Faizanè – Pallavolo Milano Vittorio Veneto 2-0 (25-22, 25-22).

È allora la finale più prestigiosa quella che viene giocata dalla compagine nero verde, contro però una squadra sulla carta davvero ostica: i padroni di casa Olimpia Faizanè (vincitrice per 2-0 in Semifinale contro i liguri), giocano in tranquillità in un bellissimo palazzetto di cui conoscono ogni centimetro, facendo loro a tutti gli effetti il fattore campo. A questo si aggiunge la caratura tecnica di una formazione che ha vinto il proprio campionato, aggiudicando così l’accesso alla Serie B.

Coach Fasce, per questa Finale, schiera capitan Menardo, opposto Perissinotto, banda Di Maulo e Cremonesi, centro Croci e Mianiti, libero Miele.

Non è un bell’inizio quello di Vittorio Veneto nel primo set che subisce tanto in ricezione e perde subito punti importanti, tanto che coach Fasce chiama il primo tempo 6-2. Il VV inizia allora un lungo inseguimento che li tiene legati con un elastico agli avversari: ci avviciniamo sul 10-8, ma torniamo sotto 16-13, vedendo gli avversari andare via nuovamente con due ottimi ace di Roman, che porta la sua squadra sul 18-13. È sul gap di questi quattro punti (che sembrano non poter più essere rimontati) che Perissinotto tira fuori dal suo repertorio due servizi incredibili, due ace, che ci portano a -1 da Faizanè (23-22). A seguito di un errore nelle nostre file, sarà un cartellino rosso a decretare la conclusione del primo set: 25-22 per Faizanè.

Nel secondo set il VV non è ancora quello che siamo abituati a vedere. Sicuramente la stanchezza e il forte caldo della giornata si fanno sentire sui ragazzi, ma diverso è il risultato: si combatte contro un ottimo avversario punto a punto, senza riuscire a prevedere come andrà a finire. Gli avversari riescono a fare il primo gap (11-9) e vanno via 14-9 nonostante il time out chiamato da coach Fasce. Con una difesa di sacrificio e con la distribuzione di Menardo, il VV si avvicina a Faizanè così che gli avversari chiamano tempo sul 16-14. Ma questi due punti non riescono ad essere rimarginati (20-18). Quando oramai davamo per spacciato un possibile risultato positivo, sono due servizi di Di Benedetto che ci fanno sognare portandoci 24-22, ma il set si conclude con l’attacco punto di Faizanè, 25-22.

Faizanè: Poletto 5, Vallortigara 7, Roman F. 11, Casalin 6, Baggio 7, Nero 3, Manfron (L), Migliorin n.e. Roman A., Simonalo (L), Confente, Rebeschini, Dalla Costa, Manzardo, Foroni.
Vittorio Veneto: Menardo (K) 1, Perissinotto 16, Di Maulo 5, Cremonesi 3, Di Benedetto, Mianiti 4, Croci 2, Passoni 1, Miele (L), Pizzileo, Rovellini (L) n.e. Bernazzani, Maraboli, Minelli.

Alice Beggiolin
Addetta stampa Vittorio Veneto

www.pallavolomilanovittorioveneto.it
Follow us on fb: Pallavolo Milano Vittorio Veneto

Articoli correlati:

  1. CM> Cogest Vittorio Veneto vs Us Pro Victoria: 1-3
  2. Giovanile> Vittorio Veneto e Coop Novate vincono la Coppa U16
  3. CM> Us Pro Victoria – Cogest Vittorio Veneto 3-0
  4. Hockey F> Dal 1° al 3 luglio, l’Italia Femminile è impegnata a Padova nella Coppa delle Alpi
  5. CM> Us Pro Victoria – Cogest Vittorio Veneto 3-0

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002