BM> Prato vince e fa festa.

VOLLEY PRATO – LUPI SANTA CROCE 3–1

Volley Prato: Alpini M. 16, Alpini l., Bruni 5, Gioele Corti 1, Giona Corti 6, Civinini, Conti 7, Pini 2, Catalano 19, Menchetti, Mazzinghi 1, Bandinelli 6, Nolano, Sottani. All. Novelli.

Lupi Santa Croce: Mannucci 9, Procelli 5, Storari 16, Menchetti 6, Caproni 3, Giovannetti 1, Sposato, Gabriellini, Brucini 6, Giannini 1, Rossi, Antonelli 1, Riccioni 7, D’Anna. All. Pagliai.

Arbitri: Fiori e Tizzanini.

Parziali: 25-16; 18-25; 26-24; 25-21.

Una festa condivisa con i Lupi che, nonostante la sconfitta, si salvano. Una festa bellissima con le tribune assiepate dai ragazzini del giovanile a scandire un applauso collettivo fantastico.

1° set: Prato con Corti e Catalano in diagonale, Bruni e Conti, Pini e Alpini in attacco e Civinini libero. Padroni di casa che partivano bene salendo subito sul 9-2. Novelli dava campo anche a Menchetti e Sottani, quest’ultimo prima al servizio e poi al centro, e la sua squadra lo ripagava giocando un buon volley (14-6). Prato in scioltezza (22-14) e tecnico pratese che dava spazio anche a Gioele Corti. Chiusura a 16;

2° set: secondo parziale maggiormente equilibrato (12-12). Per Prato in campo Mazzinghi di banda e Menchetti libero. Nel finale break ospite e chiusura dei Lupi che pareggiavano i conti;

3° set: Prato avanti all’inizio del terzo (5-1 e 6-2). Gara piacevole. Prato avanti 10-6. Lupi a non mollare ed a trovare il break (10-10). Ospiti che alzavano l’intensità e sul 10-11 tempo Novelli. Sul servizio di Corti Prato strappava sul 14-11 ed era allora la volta di Pagliai a fermare il gioco. Alla ripresa ritorno ospite (14-13) ma Bandinelli portava i suoi sul 17-14. Lupi che, ricevuta la notizia della sconfitta di Orte che li salvava matematicamente, non mollavano (19-18). Catalano e Alpini in diagonale per il più due (21-19). Ancora recupero ospite (21-21). Muro su Catalano per il 22-23. Catalano restituiva il piacere con due murate per il 24-23 e 25-24. Chiudeva Catalano con ace;

4° set: Lupi che partivano meglio (6-9 e 9-12). Prato, che aveva in campo Civinini e Pini, commetteva troppi errori ma rimaneva in scia (13-15). Catalano riportava i suoi in parità (16-16). Prato rimetteva il naso avanti sul 19-18. Muro Conti per il più due e tempo Pagliai. Muro Pini per il 21-18. Doppio errore (21-20). Catalano per il 22 e poi per il 24. Chiusura con muro di Bandinelli.

Ufficio Stampa