Euro U19-F: esordio vincente per le azzurrine, 3-1 alla Slovenia

L’Italia vince la gara d’esordio ai Campionati Europei Under 19 femminile che hanno preso il via oggi pomeriggio a Skopje in Macedonia del Nord. Allo Sport Center Boris Trajkovski le azzurrine hanno battuto 3-1 (25-19, 18-25, 25-21, 25-14) la Slovenia aggiudicandosi così la gara inaugurale della Pool I.

Conquistato il primo set, Giuliani e compagne non sono riuscite a trovare il giusto ritmo nella seconda frazione che è stata vinta dalla Slovenia. Le avversarie sono riuscite a imporre il proprio gioco anche per un lungo tratto del terzo set, ma, nel finale, una volta ristabilita la parità l’Italia è riuscita a ritrovare un buon ritmo e a portarsi sul 2-1. Tutto facile per le azzurrine nella quarta e decisiva frazione.

Top scorer di giornata la schiacciatrice Giulia Viscioni che ha chiuso il match con 18 punti (2 ace, 3 muri, 42% in attacco); in doppia cifra anche Julia Ituma autrice di 15 punti (1 ace, 3 muri, 34% in attacco).

L’Italia tornerà in campo domani per la seconda giornata: alle 15.30 allo Sport Center Boris Trajkovski di Skopje le azzurrine affronteranno la Polonia.

CRONACA – Per questo match di esordio ai Campionati Europei di categoria il tecnico Marco Mencarelli sceglie il sestetto con la diagonale Passaro-Ituma, le schiacciatrici Giuliani e Viscioni, le centrali Acciarri e Athamah e il libero Ribechi.

Dall’altra parte della rete coach Samo Miklavc fa scendere in campo lo starting six composto da Haluzan, Leban, Milosic, Ramic, Vidali, Korent e il libero Cikac.

E’ la Slovenia a trovare il primo allungo (3-5) e a mantenere il passo (4-6). Le azzurrine ristabiliscono la parità (6-6) e si viaggia punto a punto (9-9). A ogni tentativo di allungo dell’Italia è pronta la risposta della Slovenia che prova a tenere il passo e riporta il match in equilibrio (18-18). Nel finale è decisiva la ripartenza delle azzurrine. Grazie a un buon turno in battuta di Giuliani e con Acciarri e Viscioni a segno l’Italia si spinge sul +4 (22-18). Le azzurrine mantengono il rito e con due ace consecutivi di Acciarri conquistano il primo set (25-19).

Al rientro in campo è ancora la Slovenia a imporre il proprio gioco in avvio di frazione (2-5), ma con pazienza le azzurrine si riportano in parità (6-6). Haluzan e compagne aumentano il ritmo (8-12) e sfruttano il momento di difficoltà dell’Italia per spingersi sul +5 (10-15). Le azzurrine ritrovano buon ordine e sul 12-16 piazzano il break che vale la nuova parità (16-16). Decisiva però la ripartenza slovena che permette alle ragazze di coach Miklavc di conquistare il parziale (18-25) e ristabilire l’equilibrio nel conto set.

Sulla scia della frazione precedente è la Slovenia a imporre il proprio gioco in avvio di terzo set (4-7). L’Italia riaggancia (7-7) ma non riesce a trovare la giusta continuità e sono ancora le slovene a dettare il ritmo (10-16). Le azzurrine accorciano (15-17) e nel finale di set completano la rimonta (19-19). Una volta ristabilito l’equilibrio, Giuliani e compagne si ricompattano, operano il sorpasso (21-19) e con determinazione conquistano il set (25-21) portandosi sul 2-1

Il quarto parziale è tutto targato Italia: una volta conquistato il primo vantaggio (5-3), le azzurrine non permettono in alcun modo alle slovene di rientrare (10-8). Le ragazze di coach Mencarelli aumentano il ritmo (16-11) e, grazie a una buona prova corale, senza difficoltà conquistano set e partita (25-14).

ITALIA-SLOVENIA 3-1 (25-19, 18-25, 25-21, 25-14)

ITALIA: Giuliani 9, Acciarri 9, Passaro 1, Viscioni 18, Atamah 3, Ituma 15; Ribechi (L), Modesti 4, Adriano, Batte, Gambini, Esposito 2. Ne: Munarini, Bardaro (L).

All. Mencarelli.

SLOVENIA: Haluzan 5, Leban 13, Milosic 8, Ramic 8, Vidali 7, Koren 6; Cikac (L), Skoflek (L), Gorjup 2, Godec, Cizman, Gornjec, Frelih 2, Svetina.

All. Miklavc.

ARBITRI: Popovic (SRB), Hristov (MKD)

DURATA SET: 24’, 22’, 27’,

ITALIA: 6 a, 15 bs, 12 mv, 28 et.

SLOVENIA: 8 a, 14 bs, 7 mv, 32 et.

Fipav