A2F> Girone A, spicca Sassuolo-Brescia

Girone B, big match tra Roma e San Giovanni
Busto Arsizio e Lecco ospitano Montale e Mondovì, Olbia e Cremona sui campi di Offanengo e Club Italia mentre Trento accoglie Albese. Nel girone B Martignacco-Sant’Elia, Vicenza-Talmassons, Perugia-Montecchio e il derby Messina-Marsala

Si apre sabato alle 16.00 la seconda giornata del Campionato di Serie A2, con l’anticipo tra il Club Italia e Cremona, unico incontro programmato diversamente rispetto al canonico appuntamento delle 17.00 della domenica. Un turno che aiuterà a stabilire gli equilibri dei due gironi, dopo i risultati dello scorso weekend. Nel Girone A, oltre all’anticipo, Trento e Offanengo cercheranno riscatto in casa contro Albese e Olbia, mentre Brescia va a Sassuolo e Busto Arsizio ospita Montale. Prima casalinga a Lecco che accoglie Mondovì. Nel Girone B, si scontrano subito due squadre a punteggio pieno, Roma e San Giovanni, mentre Talmassons raggiunge Vicenza e Montecchio va a Perugia. Chiude il programma la lunga trasferta di Sant’Elia a Martignacco e l’attesissimo derby siciliano tra Messina e Marsala, che fa il suo esordio in campionato. Riposa Soverato.

GIRONE A
Ad aprire la seconda giornata di Serie A2 sarà l’incontro tra il Club Italia e l’U.S. Esperia Cremona. Le azzurrine sono reduci dalla sconfitta contro Olbia, mentre le tigri sono state protagoniste di un grande esordio, non lasciando scampo nel derby ad Offanengo. Due formazioni che si conoscono molto bene: sono stati tre infatti i confronti nel pre campionato, con due vittorie gialloblu e una per il Club Italia. Queste le parole di coach Mencarelli: “Il giudizio sulla partita disputata in Sardegna è complessivamente positivo. Sono soddisfatto del gioco, della performance e di come sono stati gestiti alcuni momenti. Il mio ottimismo è legato alla consapevolezza che questo sia un punto di partenza. In chiave futura è importante consolidare questo livello di prestazione e portare con ciascuna delle ragazze un contributo in più. A questa età è sempre un vantaggio giocare contro squadre che un po’ si conoscono. Non tanto per i risultati ottenuti nel corso dei test match quanto al fatto che le ragazze conoscono dei meccanismi con cui queste formazioni giocano”. Parla così Sofia Ferrarini per Cremona: “Un esordio da sogno domenica scorsa, in una palestra piena di tifosi, che hanno reso il palazzetto un’ottima cornice per portare a casa i nostri primi tre punti. Sono veramente fiera della squadra, abbiamo giocato assieme, e questo ci ha permesso di chiudere i set, durante i quali ci sono stati anche momenti di sofferenza. La partita di domani non sarà sicuramente facile, Club Italia può contare su giovani promesse, fisicate e con tanta energia, e giocano anche in casa. È difficile sotto tanti aspetti, dovremo cercare di limitare i nostri errori, condurre il gioco con ordine e pazienza. Come per tutto il resto dell’anno il nostro obiettivo è dare il massimo in ogni punto di tutti i set”.

Tanta voglia di riscatto per l’Itas Trentino, che gioca la sua prima partita stagionale nella casa del Sanbàpolis dopo la sconfitta contro Brescia, contro un’altra squadra che non ha vissuto il migliore dei debutti, la Tecnoteam Albese Volley Como. Ancora assenti per infortunio Stocco e Joly per le padrone di casa, in cerca dei primi punti del campionato. “Abbiamo trascorso una positiva settimana di lavoro per prepararci al meglio all’esordio casalingo – dichiara l’allenatore dell’Itas Trentino, Stefano Saja – . Joly sta lavorando per rientrare il prima possibile, anche se avrà bisogno ancora di un po’ di tempo per completare il suo percorso di recupero. Affronteremo una squadra che sta ancora cercando il suo assetto definitivo e che muta spesso le interpreti del suo sestetto: per questo dovremo cercare di concentrarci soprattutto sulla qualità del nostro gioco, adattandoci poi rapidamente alle avversarie in base all’assetto che ci troveremo di fronte. Albese ha qualità importanti, su tutte una linea di ricezione solida e affidabile e attaccanti di palla alta molto interessanti, come Stroppa, Nardo e Cassemiro”. Per le ospiti, il commento è affidato ad Alessia Conti, nata e cresciuta a Trento: “Sarà un’emozione forte per me, con tanti famigliari sugli spalti. Ci sono belle sensazioni, affrontiamo una squadra forte, ma anche noi sappiamo fare bene. Dobbiamo solo giocare come siamo capaci. Domenica non abbiamo fatto una grande prova contro Lecco, vogliamo riscattarci“.

Al PalaBorsani si affrontano la Futura Giovani Busto Arsizio, protagonista di una grande vittoria in trasferta contro Mondovì alla prima giornata, e l’Emilbronzo 2000 Montale, sconfitta nel derby contro Sassuolo ma autrice di una grande prestazione che ha costretto le avversarie al tie-break. Le due squadre si sono già affrontate nella stagione 2020/21, con due successi per le cocche. Queste le parole di Daris Amadio: “Montale sarà una squadra differente rispetto a Mondovì, non per questo meno impegnativa. I valori sono diversi però bisogna dimostrare tutto sul campo, anche perché Montale viene da una gara persa 3-2 contro Sassuolo, che a mio parere è una delle squadre più rognose del girone e sicuramente nel novero delle pretendenti ai playoff ed anche qualcosa di più. Verranno qui sicuramente per dare il massimo e provare a metterci, dovremo essere bravi noi a metterla sul binario giusto fin da subito. Spero che ci sarà tanto pubblico a sostenerci, ma al di là di questo comunque è la casa dove ti alleni tutti i giorni quindi c’è sempre la voglia di fare bene nel palazzetto dove ti alleni e dunque sarà per noi un altro inizio”. Per Montale c’è la centrale Rossi: “La sconfitta al tie-break contro Sassuolo? C’è sicuramente un po’ di rammarico per il risultato, eravamo sopra due a zero ed è mancata un po’ di lucidità dal terzo set in poi. Siamo comunque riuscite a strappare un punticino, che sicuramente fa bene al morale e dimostra che se lavoriamo di squadra possiamo davvero fare bene. La sfida con Busto? Sarà sicuramente una partita difficile, loro hanno un roster molto attrezzato e con giocatrici esperte. Non sarà una gara semplice e saremo in casa loro, ma la carica e la voglia di dimostrare che meritiamo di stare in questo campionato sono tante, proveremo sicuramente a dare fastidio e, perché no, a portare a casa qualche altra soddisfazione”.

Una sfida che si prospetta ricca di spunti e di giocate dall’alto tasso tecnico quella tra la BSC Materials Sassuolo e la Valsabbina Millenium Brescia. Due squadre molto attrezzate, che competeranno fino alla fine per la promozione come già si è intuito alla prima giornata: rimonta e successo al tie-break per le emiliane, netto 3-0 contro un’altra big come Trento per le leonesse. “Domenica finalmente faremo il nostro esordio casalingo e lo faremo contro una buona squadra – dichiara per Sassuolo coach Venco – costruita in ottica promozione. Per cui per noi sarà un’ottima occasione per confrontarsi subito con un avversario importante. La partita di domenica scorsa ha messo in luce una buona capacità di reazione nei momenti di difficoltà. Questo saper stare lì nei momenti delicati è sicuramente un’arma in più che in questo momento possiamo avere e non è una cosa scontata: saper reagire di fronte ad una situazione totalmente da recuperare non è semplice, servono capacità e qualità per farlo”. “Sono felice di come abbiamo giocato contro Trento – esordisce la croata Lea Cvetnić, MVP dello scorso match – perché la vittoria è stata frutto di un grande lavoro di squadra. Dobbiamo continuare così, è stata solo una partita, il campionato è lungo e complicato. Sassuolo è sicuramente una squadra da non sottovalutare, con la palla buona giocano veloce. Quest’anno dovremo affrontare tutte le partite allo stesso modo, esattamente come abbiamo fatto per la prima”.

Non l’esordio ideale quello vissuto dalla LPM BAM Mondovì, che in casa ha dovuto cedere alla forza di Busto Arsizio nella prima giornata. Tutto il contrario di quello vissuto da Picco Lecco, che invece ha potuto celebrare l’inizio del campionato vincendo il derby contro l’Albese. “Dopo la prima giornata che ci ha visto uscire vittoriosi dal campo di Albese, ci siamo subito rituffati nella preparazione della seconda giornata – precisa Gianfranco Milano, primo allenatore di Lecco -. Le nostre avversarie reduci da una sconfitta non vorranno perdere terreno nei confronti delle dirette concorrenti. Saranno molto agguerrite e con giocatrici di esperienza. Da parte nostra, l’esordio sarà emozionante e contro una formazione davvero ostica. Dalla nostra ci sarà il pubblico che farà sentire tutto il suo calore”. La parola d’ordine per le piemontesi sarà infatti ripartire subito, per non perdere troppo terreno nei confronti di chi le precede. Parlà così il libero Bisconti: “C’è sicuramente tanto rammarico per la scorsa partita perché abbiamo avuto l’occasione di portare la gara al tie break. È mancata sicuramente lucidità in alcuni momenti, ma anche un po’ della “solita” grinta che ci ha caratterizzato durante la fase di preparazione. Adesso dovremo andare a Lecco e cercare di colmare quello che ci è mancato contro una formazione che fa della difesa il suo punto di forza: dovremo mostrare tanta aggressività fin da subito e avere molto pazienza sulle rigiocate”.

Due squadre che hanno vissuto in maniera diametralmente opposta l’esordio stagionale si affrontano al PalaCoim: le padrone di casa della Chromavis Eco DB Offanengo, che disputeranno la prima partita casalinga da neopromosse dopo la sconfitta nel derby con l’Esperia, e la Volley Hermaea Olbia, vincente contro il Club Italia. Ex per l’una e l’altra squadra, la schiacciatrice Francesca Trevisan e coach Dino Guadalupi. La dichiarazione di Offanengo è affidata ad Anello, una delle migliori nella prima uscita stagionale: “Il rammarico più grande è quello di non aver espresso il nostro gioco, a maggior ragione in una partita particolare come l’esordio e il derby. Difficoltà più di natura mentale o tecnica? Difficile dirlo anche a mente fredda, di certo in campo abbiamo mostrato attimi di confusione che non erano capitati in precedenza nel pre-campionato. Dovremo ripartire dal nostro gioco, di certo metteremo in campo tanta voglia di riscatto”. Parola alla nuova regista Bridi per Olbia: “Sono molto contenta di com’è andata domenica scorsa, il cammino non poteva iniziare modo migliore. L’approccio è stato ottimo, e credo che proprio l’atteggiamento sia stata la nostra arma vincente. Siamo riuscite a tenere il nostro ritmo controllando le avversarie. Con le compagne siamo più o meno coetanee con gli stessi obbiettivi: farci valere nonostante l’età media bassa in una categoria difficile come la A2. Sarà una bella sfida e cercheremo di regalarci delle soddisfazioni”.

GIRONE B
Ci saranno gran parte degli occhi degli appassionati di Serie A2 sulla partita tra Roma Volley Club e Omag-Mt San Giovanni in M.no, due formazioni che hanno vinto e convinto alla prima uscita, mettendo in luce due ottimi organici. Roma non ha di certo bisogno di presentazioni, con un allenatore come Cuccarini e diverse giocatrici protagoniste in A1 come Bechis, Melli e Rivero. Per le romagnole, Bolzonetti è stata una certezza tutto lo scorso anno, ma l’esordio di Perovic ha incantato e non poco gli addetti ai lavori. Queste le parole proprio del coach giallorosso, pronto alla prima nel Palazzetto dello Sport di Guidonia, in attesa dell’apertura del PalaTiziano di Roma: “Il nostro campionato è formato da squadre che verranno da noi per provare a vincere, mettendo in campo ciascuna le proprie peculiarità. E noi dovremo essere bravi a fare altrettanto, contrastando con i nostri mezzi ogni avversaria. I nostri tifosi fondamentali e sono certo ci sosterranno con tutta la loro passione. San Giovanni in Marignano è un buon avversario e nella vittoria con Perugia ha dato modo di esprimere un ottimo livello. Mi aspetto quindi un’altra partita molto combattuta!”. Queste le parole di Aluigi per San Giovanni: “Roma è una grandissima squadra ma anche noi abbiamo tanto da mettere in campo. Affronteremo questa trasferta molto concentrate. Siamo all’inizio del campionato e ancora non abbiamo tante indicazioni tecniche specifiche. Dobbiamo giocare la nostra gara, esprimere al meglio il nostro gioco, mettere in mostra un buon muro e una buona difesa, limitare gli errori ed essere aggressivi in attacco. Il nostro auspicio è di portare a casa punti preziosi”.

Settecentosessantacinque chilometri di strada separano l’Itas Ceccarelli Martignacco dall’Assitec Volleyball Sant’Elia, la trasferta più lunga di questa giornata di Girone B. Due squadre sconfitte nei due deby della prima giornata, con le friulane che hanno ceduto a Talmassons e le ciociare a Roma. Partite comunque combattute, che serviranno da slancio per provare a guadagnare i primi punti in classifica. Parla Veronica Allasia per Martignacco: “Ogni giorno che passa stiamo riuscendo a diventare sempre più squadra. C’è ancora molto per noi da lavorare, ma questa identità sta prendendo sempre più forma. Sant’Elia è senz’altro una squadra che conta fra le sue file giocatrici più esperte di noi. Da parte nostra dovrà esserci sin dall’avvio di gara la concentrazione adeguata per evitare il maggior numero di errori. Questo poi ci consentirà di esprimere a dovere il nostro gioco. Sono poi davvero molto curiosa di sentire il calore della nostra gente, dei nostri tifosi. La speranza, ovviamente, è quella di trovare un palazzetto pieno: sarebbe per noi di grande aiuto”. “Siamo giunti alla prima trasferta della stagione è sarà molto impegnativa – ha invece dichiarato l’Assistant Coach di Sant’Elia, Gino Russo – Martignacco viene da una prima partita di campionato, contro Talmassons, dove non è riuscita a prendere punti, ma ha combattuto per tutti e tre i set. Un po’ come noi contro Roma insomma. Quindi mi aspetto una partita molto combattuta contro una squadra giovane ma ben organizzata. Ci vorrà molta pazienza e concentrazione per cercare di fare una buona gara. Ci siamo preparati bene durante la settimana, e non vediamo l’ora di entrare nel vivo del match”.

Dopo il 3-0 subito contro Montecchio, è il momento dell’esordio casalingo per l’Anthea Vicenza Volley, che ospita tra le proprie mura la Cda Talmassons, che ha trionfato nel derby contro Martignacco. L’anno scorso due successi per le friulane negli scontri diretti, mentre le ex saranno Panucci lato vicentino e Eze Blessing per Talmassons. La dichiarazione delle padrone di casa è affidata al libero Silvia Formaggio: “Domenica la partenza negativa di 10-0 nel primo set non ci ha aiutato contro Montecchio, anche se dopo ci siamo riprese molto bene. In avvio sentivamo un po’ le emozioni tra esordio e derby, poi ci siamo sbloccate. Nell’arco del match, non siamo state incisive nelle occasioni che ci sono capitate e che abbiamo costruito con il nostro gioco. Stiamo lavorando molto bene in seconda linea tra ricezione e difesa, ci manca ancora qualcosa in attacco ma ci abbiamo puntato subito alla ripresa degli allenamenti per crescere anche lì”. A presentare il match per le ospiti c’è coach Barbieri: “Per quanto ci riguarda, l’aspetto positivo è che stiamo bene: a livello fisico, anche chi era un po’ in ritardo di condizione, sta recuperando. Vincere è sempre positivo anche sotto l’aspetto mentale; queste cose consolidano il gruppo anche se siamo consapevoli di essere solo all’inizio e che perciò è ancora tutto da fare. Andremo a Vicenza sapendo di trovare una squadra molto solida e ben organizzata. Sappiamo che dovremo servire con precisione e continuare il percorso che abbiamo iniziato. Dobbiamo proseguire con questo lavoro e avere la giusta determinazione”.

Il campionato della Seap-Sigel Marsala, a riposo nella prima giornata, si apre con l’unico derby siciliano del Campionato: le marsalesi sono infatti attese in casa della Desi Shipping Akademia Messina. Le ragazze di coach Breviglieri hanno esordito ottimamente la scorsa settimana, costringendo una veterana della categoria come Soverato al tie-break, poi perso anche a causa dell’esperienza delle calabresi. Una partita che si preannuncia emozionante per tutto il pubblico, che ritroverà la pallavolo che conta in riva allo Stretto dopo oltre 20 anni. A commentare è Giorgia Faraone: “Non vediamo l’ora di scendere in campo di fronte ai nostri tifosi. Attendiamo da tanto questo momento e non vediamo l’ora del nostro debutto casalingo. La partita di domenica non sarà certamente semplice: incontriamo una squadra completa con tante frecce al proprio arco. Noi, però, vogliamo partire con il piede giusto in casa e toglierci una bella soddisfazione. Il pubblico messinese, in quest’ottica, sicuramente potrà darci una spinta importantissima”. Predica cautela coach Bracci per il debutto di Marsala: “La nostra è una squadra formata da atlete più esperte, alcune più giovani ed altre ancora in procinto di giocare il loro primo campionato di serie A. Cercheremo di dare il massimo già da questa prima partita che disputeremo a Messina. Dobbiamo immaginarci un campionato in crescendo. Non si può pensare di giocare bene dalla prima gara fino all’ultima, ma si deve invece pensare a migliorare partita per partita, cercare di analizzare quello che facciamo e cercare di farlo meglio nella gara seguente. Pensare di entrare in campo e vincere senza incontrare difficoltà è impossibile. Una squadra deve imparare a convivere con le proprie problematiche cercandole di nasconderle e mettere in risalto gli aspetti quelli più positivi”.

Tutto pronto per l’esordio casalingo al PalaPellini per la neopromossa 3M Pallavolo Perugia, che ospita l’Ipag S.lle Ramonda Montecchio. Nella prima uscita, buona partita delle perugine che però non hanno potuto nulla contro l’esperienza di San Giovanni, mentre per le venete il successo è stato tondo nel derby contro Vicenza. Per le padrone di casa il commento è affidato al tecnico Marangi: “Montecchio ha un roster relativamente giovane come noi, ma hanno comunque una buona esperienza nella categoria. I punti di riferimento del loro attacco saranno sicuramente la banda Angelina e l’opposto Mazzon. Sono due giocatrici di livello assoluto per l’A2. Poi hanno molta qualità e fisicità anche al centro con Barbazeni. Sarà un bel banco di prova, noi ci teniamo molto a fare bene davanti al nostro pubblico”. “Ci aspettiamo una squadra differente dal Perugia che ha perso la settimana scorsa, sicuramente più aggressiva e diversa nella formazione – dice Marco Sinibaldi, coach di Ipag Ramonda -. Le nostre avversarie saranno caricate a mille non solo perché giocheranno davanti al loro pubblico, ma anche perché questo sarà il loro primo match in casa nella serie cadetta dopo aver vinto il campionato. Noi ci stiamo preparando con tutte le contromisure per neutralizzare la loro azione. Dal match con Anthea Vicenza porto con me due certezze. Una è il recupero di Alice Tanase, che ha tenuto bene per una gara intera dall’infortunio. La seconda è l’affiatamento della squadra, comprese le ragazze sedute in panchina. E un organico coeso è sempre un’arma in più”.

VOLLEYBALL WORLD TV
Tutte le gare del Campionato di Serie A2 sono disponibili in simulcast su Youtube di Volleyball World e in live streaming su VBTV con telecronaca in italiano. Due gli abbonamenti disponibili: annuale a 74,99 € e mensile a 7,99 €.

SERIE A2
2° GIORNATA
GIRONE A
Sabato 29 ottobre ore 16.00
Club Italia – U.S. Esperia Cremona Arbitri: Licchelli-Guarneri
Domenica 30 ottobre ore 17.00
Itas Trentino – Tecnoteam Albese Volley Como Arbitri: Sessolo-Laghi
Futura Giovani Busto Arsizio – Emilbronzo 2000 Montale Arbitri: Marigliano-Pristerà
Bsc Materials Sassuolo – Valsabbina Millenium Brescia Arbitri: Giulietti-Mazzarà
Picco Lecco – Lpm Bam Mondovi’ Arbitri: Kronaj-Di Lorenzo
Chromavis Eco Db Offanengo – Volley Hermaea Olbia Arbitri: Adamo-Mannarino

GIRONE B
Domenica 30 ottobre ore 17.00
Roma Volley Club – Omag-Mt San Giovanni In M.No Arbitri: Galtieri-Proietti
Itas Ceccarelli Martignacco – Assitec Volleyball Sant’Elia Arbitri: Pernpruner-Papapietro
Anthea Vicenza Volley – Cda Talmassons Arbitri: Marconi-Manzoni
Desi Shipping Akademia Messina – Seap-Sigel Marsala Arbitri: De Sensi-Pecoraro
3m Pallavolo Perugia – Ipag S.Lle Ramonda Montecchio Arbitri: Lanza-Pescatore
Riposa: Volley Soverato

LE CLASSIFICHE
GIRONE A
Volley Hermaea Olbia 3 (1 – 0); U.S. Esperia Cremona 3 (1 – 0); Valsabbina Millenium Brescia 3 (1 – 0); Futura Giovani Busto Arsizio 3 (1 – 0); Picco Lecco 3 (1 – 0); Bsc Materials Sassuolo 2 (1 – 0); Emilbronzo 2000 Montale 1 (0 – 1); Tecnoteam Albese Volley Como 0 (0 – 1); Lpm Bam Mondovi’ 0 (0 – 1); Itas Trentino 0 (0 – 1); Chromavis Eco Db Offanengo 0 (0 – 1); Club Italia 0 (0 – 1);

GIRONE B
Ipag S.Lle Ramonda Montecchio 3 (1 – 0); Roma Volley Club 3 (1 – 0); Cda Talmassons 3 (1 – 0); Omag-Mt San Giovanni In M.No 3 (1 – 0); Volley Soverato 2 (1 – 0); Desi Shipping Akademia Messina 1 (0 – 1); 3m Pallavolo Perugia 0 (0 – 1); Itas Ceccarelli Martignacco 0 (0 – 1); Assitec Volleyball Sant’Elia 0 (0 – 1); Anthea Vicenza Volley 0 (0 – 1); Seap-Sigel Marsala (0 – 0).

Lega Femminile