B2F> De Mitri-Carlo Forti: Non basta un grande inizio di partita

Non basta un grande inizio di partita dI capitan Tiberi e compagne per fermare l’arrembante Fatro Ozzano che fa bottino pieno, con un 3-0 (21-25, 17-25,17-25)

Che la partita di sabato sarebbe stata una di quelle da fare “tremare le vene e i polsi” lo si sapeva già e la conferma è arrivata anche in campo, con il team Bolognese che ha lasciato poco scampo alle Rossoblu di casa.

Bisogna anche dire che La De Mitri-Carlo Forti e soprattutto il coach Papadopoulos, anche in questa partita non ha avuto a disposizione alcune delle titolari ed in primis il libero Sbano. Al suo posto la schiacciatrice De Angelis che ha interpretato al meglio il ruolo.

Come detto la gara è iniziata subito bene per le rossoblu di casa avanti ben 6-0 sul servizio insidioso della palleggiatrice Graziani.

Ma la risposta delle emiliane non si è fatta attendere con il pareggio arrivato a quota 11. Da quel momento ne è nata una fase equilibrata e spettacolare del match con le squadre a darsi battaglia con decisione. Solo nel finale di set le ospiti danno lo strappo decisivo.

Nel secondo set la Fatro Ozzano prende il comando delle operazioni, spingendo molto al servizio e esibendo un gioco molto veloce che ha spesso disorientato il muro della De Mitri- Carlo Forti accumulando un discreto vantaggio che riesce a incrementare fino al 17-25

Nel terzo set grande equilibrio, con le due squadre che continuamente cercano di superarsi con scambi prolungati, fino al 12 pari. Di li sempre le emiliane a prendere il controllo del set per non lasciarlo più fino al 17-25 finale.

Sicuramente una delle armi importanti sfoderata dalla Fatro Ozzano è stata la grande capacità in difesa e nel contrattacco. E’ stata comunque una partita non banale e sempre ricca di emozioni.

Le emiliane rimangono imbattute mentre per la De Mitri-Carlo Forti una sconfitta meno netta di quanto non dica il punteggio per il gioco espresso.

Ora le rossoblù saranno attese da una doppia trasferta con squadre che fanno parte della parte bassa della classifica, sempre nella speranza di recuperare tutti gli effettivi e riuscire ad esprimere il reale valore in campo.

Ufficio Stampa