CF> Volley Terracina: Biancocelesti splendide per due set poi cedono alla distanza nel derby

CAMPIONATO REGIONALE DI PALLAVOLO FEMMINILE SERIE C – GIRONE B
5° GIORNATA DEL 05/11/2022

AENOVA PRIVERNO VOLLEY – VOLLEY TERRACINA = 3 – 2
(19-25; 20-25; 25-20; 25-16; 15-6)

AENOVA PRIVERNO VOLLEY: De Bellis, Di Marzo, Montini, Paioletti,
Panella, Paniccia Gi., Paniccia Gr., Rosendhal, Saputo, Sciscione,
Troccola, Zorzetto, Fantozzi (L1), Damo (L2). 1° all. Federici, 2° all.
Di Giulio.
VOLLEY TERRACINA: Licata, Massa, Polverino, Dalia, Mariani, Bonsanti,
Panella, De Piccoli, Zanfrisco, Marangon (L2). n.e. Speroniero, Mancini
(L1). 1° all. Pesce, 2° all. Nalli Schiavini.
Arbitri: Albanesi, Basanisi.

Il derby pontino non sorride alle biancocelesti della Volley Terracina
che dopo aver dominato per metà gara, cedono alla distanza alla
formazione di casa della Aenova Priverno, che si aggiudica solamente al
tie-break la partita.
I favori del pronostico della vigilia erano tutti a favore della
formazione privernate, squadra costruita per il salto di categoria visto
anche il roster a disposizione di coach Federici, ma le giovanissime
tigrotte terracinesi hanno tenuto testa alle avversarie, mettendo loro
molta pressione nei primi due parziali e portando via dal palazzetto
ospite un bel punticino, cosa che le mantiene in vetta alla classifica
in coabitazione proprio del Priverno.
Nei primi due set Mariani e compagne sono state praticamente quasi
perfette, offrendo una coralità di gioco davvero entusiasmante,
ordinate, concrete e davvero belle nell’esprimere i loro schemi, tanto
che Priverno era presa alla sprovvista e infilata in difesa dagli
attacchi delle biancocelesti, specie con la inarrestabile Polverino, che
con pieno merito andavano a conquistare i set chiusi rispettivamente a
19 e 20.
Ovvio poi che, nei set successivi, ci si aspettasse il ritorno delle
ragazze di casa che, giocando il tutto per tutto, dovevano per forza
reagire, ed infatti le atlete di coach Federici, molto più esperte e
mature rispetto alle giovanissime di coach Pesce, tiravano fuori dai
loro bagagli tecnici tutta la loro malizia ed esperienza per recuperare
il gap accumulato, prima vincendo i successivi due set (20 e 16) poi nel
tie-break infilare un filotto di 8 punti consecutivi, tramortendo il
Terracina, che cedeva di schianto subendo il 15-6 finale.

Silvio Bagnara
Ufficio Stampa
Volley Terracina