A2F> La Chromavis Eco DB rompe il ghiaccio: 3-1 all’Emilbronzo 2000 Montale

Prima vittoria stagionale e nella storia in serie A per Offanengo, trascinata dall’entusiasmo del PalaCoim

OFFANENGO (CREMONA), 6 NOVEMBRE 2022 – Una domenica da incorniciare e da ricordare. La Chromavis Eco DB fa festa al PalaCoim brindando alla prima vittoria stagionale e della storia del sodalizio in A2 femminile grazie al 3-1 casalingo contro l’Emilbronzo 2000 Montale. Poco più di tre anni fa, furono le modenesi a esultare al palazzetto di Offanengo nella finale play off di serie B1, mentre ora tocca alle ragazze di coach Giorgio Bolzoni, brave a spingere sull’acceleratore e a conquistare i primi tre punti stagionali nella seconda serie nazionale “rosa”.
Nel complesso, infatti, Offanengo si è rivelata superiore all’avversario, dominando la scena nei primi due parziali (vinti agevolmente), mentre il motore si era inceppato nella terza frazione, scivolata via rapidamente a favore di Montale (12-25). Anziché farsi intimorire, però , la Chromavis Eco DB è tornata in cattedra, accettando il duello punto a punto nel quarto set e sapendo anche spingere sull’acceleratore nella seconda metà del parziale, volando verso la vittoria.
Mvp dell’incontro, l’opposta di casa Martina Martinelli, autrice di 23 punti e premiata dal vicesindaco di Offanengo Daniel Bressan. Sul versante modenese, 20 punti per l’ex Giulia Visintini.
Nel complesso, Offanengo ha saputo imbrigliare bene l’attacco modenese con una fase break positiva, tra battuta, muro (8 a 8 nel fondamentale) e tanta difesa, oltre a brillare in attacco nei parziali agli estremi (con il primo al 53% in attacco). Importante anche l’apporto da posto quattro di Francesca Trevisan (15 punti), mentre in seconda linea ha brillato soprattutto il capitano Noemi Porzio, magistrale in difesa.

CHROMAVIS ECO DB-EMILBRONZO 2000 MONTALE 3-1
(25-16, 25-22, 12-25, 25-21)
CHROMAVIS ECO DB: Trevisan 15, Anello L. 8, Martinelli 23, Bartesaghi 7, Cattaneo 6, Galletti 3, Porzio (L), Casarotti, Pinali 2, Menegaldo. N.e.: Marchesi, Anello I., Tommasini (L). All.: Bolzoni
EMILBRONZO 2000 MONTALE: Lancellotti 3, Frangipane 13, Fronza, Visintini 20, Zojzi 5, Rossi 6, Bici (L) 1, Mammini, Bozzoli, Angelini 2, Mescoli 1, Aguero 5. N.e.: Bonato, Montagnani (L). All.: Ghibaudi
ARBITRI: Polenta e Cavicchi

LE DICHIARAZIONI POST-PARTITA:
Giorgio Bolzoni (coach Chromavis Eco DB): “Siamo stati più ordinati nel gioco, nel primo set abbiamo commesso un solo errore e anche nel secondo siamo ripartiti bene. La terza frazione ci ha visto pagare l’approccio di chi aveva un po’ paura che i giochi si riaprissero se le cose non funzionavano bene, ma siamo stati bravi a tornare nel quarto. Nel complesso, è stato bello l’atteggiamento della squadra, con voglia di vincere, poi anche dal punto di vista tecnico-tattico è andata bene, con la preparazione della gara che ci ha aiutato. Sono state buone alcune situazioni di attacco, anche si può fare ancora meglio con l’aiuto di alcune individualità per dare più equilibrio. Era necessario smuovere la classifica ed è importante sia arrivata questa prima vittoria, che conferma che questa squadra può giocarsela e può far bene”.
Giulia Visintini (opposta Emilbronzo 2000 Montale): “E’ una sconfitta pesante, nei primi due set di fatto non abbiamo giocato e ci siamo svegliate solamente nel terzo set; nel complesso abbiamo commesso troppi errori banali. Il quarto set è stato in bilico fino al 17-17 poi Offanengo ha messo la freccia. Cosa ci è mancato? Nel complesso dovevamo giocare un po’ più unite in certi frangenti e sbagliare qualcosa di meno in termini di cose semplici. Partita da ex? E’ stata una sensazione strana, anche perché avevo giocato a Offanengo nell’anno post-Covid e il PalaCoim era vuoto, mentre qui l’ho trovato con tanto tifo”.

LA PARTITA – La Chromavis Eco DB scende in campo con Galletti in regia, Martinelli opposta, Bartesaghi e Trevisan in banda, Letizia Anello e Cattaneo al centro e Porzio libero. Montale mette in mostra subito una buona vereve diefnsiva, trovando il break con Zojzi (muro e attacco) e Visintini, scappando sul 2-6. Offanengo si affida a Martinelli per rispondere (5-7), poi Letizia vince due contrasti sottorete per la parità a quota sette. Le neroverdi beneficiano del turno in battuta di Cattaneo e ribaltano la situazione con la parallela vincente di Trevisan (10-8), trovando poi l’ace di Martinelli: 14-12 e time out Ghibaudi, ma l’opposta di casa punge anche da seconda linea. La Chromavis Eco DB, però, non rallenta, anzi accelera volando sul 17-12 e costringendo la panchina modenese al secondo time out. Porzio è insuperabile in difesa, poi sul 19-12 entra la leggenda Tai Aguero, ma sale in cattedra Trevisan e Offanengo chiude 25-16.
Ghibaudi conferma Aguero in sestetto al posto di Zojzi, mentre Angelini è in campo al posto di Fronza. L’avvio è equilibrato (7-7), con le difese sugli scudi e lunghi scambi a regalare spettacolo (11-11). L’ace di Frangipane e la parallela di Visintini spezzano il braccio di ferro (11-14, time out Bolzoni), poi Offanengo risponde bene (13-14, secondo tocco di Galletti), passando in vantaggio sul diagonale out di Aguero (15-14, time out Ghibaudi). Cattaneo svetta nel cuore della rete e allunga: 17-14 e altra sosta ospite. Offanengo lavora bene nel muro-difesa-contrattacco e macina gioco (19-15), poi sul 20-16 c’è il doppio cambio ospite (Mammini-Bozzoli). Il finale è tutto neroverde, volando sul 24-18, ma il colpo del ko latita: 24-21 e time out Bolzoni . Out Bartesaghi, ma non Martinelli: 25-22 e 2-0.
Il terzo set si apre con la reazione modenese (1-5, time out Bolzoni ) e con qualche errore non forzato locale che dilata il gap (1-7). Dentro Pinali per Bartesaghi, con l’ex di turno a segno da posto quattro, poi il nastro aiuta Martinelli a firmare l’ace del 4-7. Montale, però, non si fa prendere e riallunga con Aguero, che va a segno in attacco e firma l’ace del 6-12. Time out Bolzoni, poi rientra Bartesaghi, seguita a breve distanza da Casarotti in regia, ma l’Emilbronzo 2000 graffia in battuta con Lancellotti e in contrattacco con Frangipane (8-16). Offanengo ha le polveri bagnate, mentre Montale mette la freccia con l’ex Visintini (9-19). La Chromavis Eco DB aggiunge anche qualche errore e così la partita si riapre: 12-25.
L’onda lunga di Montale si vede anche nel quarto set, aperto da Rossi (muro dell’1-3). Offanengo questa volta reagisce subito (4-3 con Galletti), trovando il break in contrattacco con Martinelli e Trevisan (7-4, time out ospite). La schiacciatrice neroverde è letale da posto quattro (10-5, altra sosta-Montale), poi Galletti vira al centro trovando ottime risposte con Letizia Anello, mentre le modenesi provano a stare a galla con Visintini (13-10) e arrivano al -2 (14-12). Bici trova la difesa punto che vale il 14-13 (time out Bolzoni), poi ancora Visintini annulla il gap. Montale sorpassa con la parallela out di Trevisan (16-17), ma Offanengo ripassa in vantaggio approfittando di un errore di Visintini (19-17) e di una difesa punto di Cattaneo. Dentro Zojzi per Aguero, ma la Chromavis Eco DB sfrutta Trevisan in posto quattro (22-18), poi chiude 25-21.

Nelle foto di Matteo Benelli, la vittoria della Chromavis Eco DB contro Montale

Ufficio stampa Volley Offanengo
Luca Ziliani