B2F> Pazza Promoball: sotto 2-0 ribalta la partita e torna alla vittoria

Dall’inizio da brividi al finale di gioia, con nel mezzo recuperi subiti che fanno sudare freddo. Il sabato sera della Promoball Sanitars Maclodio è di quelli che lasciano senza fiato, a causa di un match, quello contro Lurano, che regala, nel bene e nel male, emozioni a non finire. E che, soprattutto, riporta a una vittoria che mancava dalla prima giornata. La trasferta in terra bergamasca si chiude con un 3-2, prima però la Promoball finisce sotto per 2-0, schiacciata nel punteggio e nel gioco.

La partita. Per provare a porre fine a una striscia negativa che perdura da troppo, coach Nibbio si affida al sestetto composto da Magri incrociata a Baldi, Ferrari e Cecchetto al centro, Castellini e Moriconi in banda, e con Bertoletti a presidiare la seconda linea. Ma la reazione che il tecnico aveva chiesto al termine del ko dello scorso sabato, contro Arosio, nelle prime battute (e pure in quelle che seguono) pare ben lontana dal materializzarsi. Le padrone di casa rompono il ghiaccio rifilando un 4-0 poi, toccando il 7-1, costringono la Sanitars Maclodio al primo time out. Nella metà campo biancorossa però la ricezione è fragilissima e non si trovano le contromisure agli attacchi, soprattutto a quelli al centro, della Regas Energy Progress, così questa vola sul 12-4. Tra le tigri fa allora il suo ingresso Gasparini, rilevando Moriconi, e proprio due suoi ace, un poco più in là, consentono di accorciare sul 14-9. Per impensierire le padrone di casa, però, servirebbe di più, così queste salgono sul 20-13 poi, in controllo, chiudono 25-16.

Secondo Set. Con un sestetto un po’ rivisto – Gasparini è confermata in banda, e Sala prende il posto di Bertoletti – la Promoball si ripresenta sotto rete per il secondo periodo, ma si ritrova presto ad inseguire un Lurano che, sullo slancio del vantaggio, parte con un 6-2. La reazione, buona, che segue e che consente di recuperare fino al -1 (12-11) illude, perché poi la formazione bergamasca fa saltare la ricezione della Sanitars e, senza rallentare di fronte alle carte mescolate da Nibbio – Conti per Magri e Basalari per Baldi – piazza un break di 10-0 che piega completamente le gambe. La Sanitars riesce solo a limitare i danni con un ottimo turno in battuta di Cecchetto, poi Lurano stacca anche il 2-0 per 25-19.

Terzo set. È a questo punto, nel momento più buio, che le tigri si scuotono e iniziano tutta un’altra partita. Giocati in equilibrio gli scambi di apertura del parziale, poi cambiano marcia e, per la prima volta, passano a condurre. Deganello, che sul 5-6 aveva fatto il suo ingresso su Ferrari, si porta sulla linea dei 9 metri e crea qualche grattacapo alle padrone di casa, consentendo alle sue di allungare fino al 7-13. Tocca allora al tecnico della Regas Energy Progress fare appello al time out e qualcosina smuove, dato che la sua squadra si riporta sotto 14-16. La Promoball riesce comunque a tenere la testa avanti, ma, a quota 19, subisce l’aggancio. Potrebbe essere la spallata che manda al tappeto, invece, le biancorosse mantengono i nervi saldi e, dal punto a punto che ne segue, escono portando a casa il periodo ai vantaggi 24-26.

Quarto set. Con la sfida che rischia di complicarsi, Lurano prova a smorzare gli entusiasmi della Sanitars – in campo con Magri, Baldi, Cecchetto, Deganello, Gasparini, Castellini e Sala – partendo con un 3-0. Coach Nibbio allora ferma tutto e le sue, benché impieghino ancora qualche scambio a trovare continuità, rientrano. Il servizio di Deganello entra come lama calda nel burro e propizia il 7-7, poi favorisce il +2 (7-9). Cecchetto (che chiuderà top scorer con 22 punti, somma di 4 ace, altrettanti blocchi e un 52% in attacco) alza il muro e respinge i tentativi di rientro delle padrone di casa che tuttavia non si danno per finite e affiancano sul 12-12. La Promoball ora però ha un’altra grinta, e, anziché tergiversare tra paura e ansia, rilancia, prima 13-15, quindi 14-18 con punto d’esperienza firmato Castellini. Ancora lei, con una stampata, regala il 15-21, Baldi si prende invece il set ball con un ace e l’attacco out di Lurano sancisce il 2-2 (20-25).

Finale. Si va così al tie break che le tigri azzannano volando sul 7-2, le avversarie però annullano tutto pareggiando 7-7, ma la Sanitars Maclodio trova subito il cambio palla. Sulla linea dei 9 metri, coach Nibbio manda Deganello che, come in precedenza, fa malissimo, e, con le compagne riparte, stavolta per non fermarsi più. Finisce 10-15, per un ritorno alla vittoria che è anche carattere ritrovato.

Il commento. «Sono molto contenta per questa vittoria – ha di che esultare Jacqueline Deganello – tanto sofferta, ma più che meritata. Finalmente abbiamo rotto il cerchio della sfortuna, e adesso siamo pronte per la prossima partita: a Maclodio arriva la prima in classifica…forza Promo!»

IL TABELLINO

Lurano 2

Promoball 3

(25-16, 25-19, 24-26, 20-25, 10-15)

Regas Energy Progress Volley Lurano 95: Nisoli 4, Avazzino ne, Briccoli 14, Lorenzi 23, Fumagalli ne, Ravasio, Teodori 17, Monforte 14, Fontana 9, Streghi ne, Caroli (L), Gavazzeni (L), Nozza ne, Rota ne. All. Toffetti.

Promoball Sanitars Maclodio: Magri 1, Baldi 14, Ferrari 3, Cecchetto 22, Castellini 13, Moriconi 4, Bertoletti (L), Basalari, Gasparini 8, Deganello 8, Conti, Sala (L), Zanchetti ne. All. Nibbio

Arbitri: Giani, Fiorentino

Note: Durata set: 20′, 23′, 28′, 25′, 17′.

Lurano: 12 battute punto e 17 errori, 34% positività in ricezione, 18% prf e 12 errori, 40% in attacco e 10 errori, 8 muri punto

Promoball: 12 battute punto e 7 errori. 30% positività in ricezione, 17% prf e 12 errori. 38% in attacco e 13 errori, muri punto

La classifica: New Volley Adda punti 14, Agrate, Lurano, Argentia e Torbole 10, Olginate, Bedizzole e Bellusco 9, Brembo, Promoball 7, Arosio 6, Cartiera dell’Adda 3, V36 Plus Colorfree, Chorus Volley Bergamo 2.

Prossima partita: sabato 12 novembre, alle 20.30, Promoball Sanitars Maclodio – Asd New Volley Adda, via Gramsci 2, Maclodio.

Ufficio stampa Promoball