A2F> Girone A, Brescia sfida Mondovì, Cremona e Busto in trasferta mentre Sassuolo ospita Olbia.

Girone B, big match Soverato-Roma

Nel Girone A, la ritrovata Trento sfida il Club Italia, Montale accoglie Lecco. Nel Girone B, Talmassons e Vicenza in casa contro Marsala e Perugia, Sant’Elia va a San Giovanni e Martignacco a Messina

Riparte subito il Campionato di Serie A2 dopo l’infrasettimanale di mercoledì. Per la quinta giornata, il Girone A offre alcune partite molto importanti in termini di classifica: la capolista Brescia ospita Mondovì, mentre le inseguitrici Sassuolo e Olbia si scontrano tra di loro e Cremona e Busto Arsizio, seconda e terza, viaggeranno in trasferta verso Albese e Offanengo. Concludono il programma Club Italia-Trento e Montale-Lecco. Nel Girone B grande attenzione per Soverato-Roma, la sfida tra la terza in classifica e la prima della classe. Con il riposo di Montecchio, la quarta in graduatoria San Giovanni ospita Sant’Elia, Martignacco va in trasferta a Messina mentre Talmassons e Vicenza ospitano Marsala e Perugia.

GIRONE A
Finalmente il primo successo stagionale per l’Itas Trentino, che si è scrollata di dosso un po’ di pressioni vincendo il tutt’altro che semplice match contro Mondovì nell’infrasettimanale. Alla vittoria in casa servirà però dare seguito anche in trasferta: le ragazze guidata da coach Saja sono attese al Centro Pavesi per la sfida al Club Italia. Le azzurrine sono cadute contro Montale e con tre punti in classifica sono a -2 dall’Itas, che mercoledì ha trovato in Dehoog, quarta in classifica top scorer con 77 punti, il terminale perfetto per fare male alle avversarie. “Ripartiamo dalla buona prestazione offerta contro Mondovì con l’obiettivo di trovare continuità di gioco e di risultati – dichiara l’allenatore Stefano Saja – . La vigilia delle sfide con il Club Italia è sempre un po’ particolare, in quanto si va ad affrontare una squadra che è una selezione dei migliori prospetti di tutta la Penisola: è una formazione, come da tradizione, dotata di grandi potenzialità e di importanti mezzi fisici, che se trova fiducia diventa un cliente pericolosissimo da affrontare per chiunque. Sarà importante non permettere loro di trovare confidenza con il match, giocando una gara molto aggressiva fin dai primi scambi”.

La nuova capolista del Girone A non potrà rilassarsi, in un gruppo che settimana dopo settimana dimostra di non avere una reale favorita alla promozione: al PalaGeorge, la Valsabbina Millenium Brescia ospita la LPM BAM Mondovì. Una sfida che riapre vecchie ferite alla squadra di coach Beltrami, dopo che lo scorso anno le pumine avevano estromesso le leonesse dalla Finale Playoff per la promozione. Le ragazze guidate dal tecnico Solforati hanno al momento totalizzato due vittorie e due sconfitte, in un rendimento altalenante che negli ultimi sette giorni le ha viste vincere contro Albese ma perdere a Trento. Il commento per le bresciane è affidato all’MVP di Lecco, Obossa: “Mercoledì abbiamo giocato una partita molto positiva, abbiamo portato a casa uno 0-3 che non è mai scontato. Siamo partite un po’ scariche, all’inizio del primo set abbiamo regalato tanto e abbiamo permesso alle avversarie di entrare in partita, complicandoci le cose. Siamo state brave a risolvere la situazione mettendo più attenzione nelle cose semplici e sbagliando meno. Domenica mi aspetto una partita tosta, loro sono una buona squadra con dei giocatori forti. Noi scenderemo in campo con l’obiettivo di fare il nostro gioco sapendo che non sarà facile”. Dall’altro lato c’è la centrale Riparbelli: “Quella di domenica a Brescia sarà un’altra gara tosta, ma sarà l’occasione per dimostrare chi siamo, quello che sappiamo fare e come lo sappiamo fare. L’LPM BAM Mondovì non è quella che si è vista a Trento, soprattutto a livello di atteggiamento. Per giocare bene contro una squadra corazzata come Brescia ci vorrà qualcosa in più, che è mancato mercoledì: più concentrazione, più spirito e più cattiveria agonistica. Davanti avremo un avversario che vorrà giocare meglio di noi e che cercherà di fare risultato”.

Seconda gara casalinga di fila per la Tecnoteam Albese Volley Como e tanta voglia di riscatto dopo il ko interno (0-3) di mercoledì contro Offanengo. Al PalaFrancescucci la sfida sarà agguerrita poiché arriva una delle grandi sorprese della stagione, l’U.S. Esperia Cremona, attuale seconda forza del girone e per distacco la migliore neopromossa vista fin qui. Tre vittoria per le tigri fin qui, che hanno saputo mettere k.o. l’ex prima della classe Olbia, grazie anche alla splendida forma dell’opposta Kullerkann. Un match delicato, che coach Chiappafreddo presenta così: “Cremona è seconda con merito, è una squadra che ha un’opposta importante e due laterali esperte, di categoria. Noi dobbiamo trovare la nostra migliore condizione mentale, stiamo lavorando per affrontare questa sfida al meglio. Prevedo una partita difficile, una battaglia in campo. Domenica vogliamo vincere per cercare di sbloccarci davanti ai tifosi: vogliamo dimostrare che ci siamo anche noi”. Cristina Coppi, schiacciatrice di Esperia, commenta: “Sapevamo di dover far bene contro Olbia, visto il risultato non positivo ottenuto contro Sassuolo, e così è stato. Nonostante non abbiamo avuto una settimana completa a disposizione per poter preparare la partita, direi che ne siamo uscite con una prestazione corale ottima. Contro Albese sarà l’ultima gara delle tre che abbiamo dovuto affrontare in 8 giorni, quindi sicuramente ci sarà un po’ più di stanchezza fisica e mentale ma sono sicura che proveremo a dare il massimo su ogni pallone”.

Nell’infrasettimanale è arrivata la prima vittoria stagionale per l’Emilbronzo 2000 Montale, ora a quattro punti, uno in più della rivale attesa in Emilia, l’Oro Cash Lecco, che invece non ha potuto fare nulla contro la capolista Brescia. Le parole della schiacciatrice Irene Mescoli per le nerofucsia: “La partita con il Club Italia si è dimostrata fin da subito una partita complicata, contro una squadra giovane ma con individualità importanti, che fin dal primo punto ha cercato di metterci in difficoltà. La vittoria è stata importantissima. La chiave è stata riuscire a trovare equilibrio e giocare ogni punto insieme. La sfida con Lecco? Mi aspetto una partita complicata, loro avranno sicuramente fame di punti, noi dobbiamo trarre l’energia giusta da questa vittoria, per metterle sotto pressione fin da subito. Domenica sarà importantissimo prima di tutto sfruttare al massimo i nostri punti forti come gruppo squadra, divertirsi e approfittare del calore del nostro pubblico, che in tutte le partite giocate in casa ha dato sempre un enorme contributo”. “Dopo il turno di mercoledì siamo già in palestra per preparare al meglio la partita contro il Montale – evidenzia Gianfranco Milano, primo allenatore della Orocash Picco Lecco -. La sfida verrà protagoniste due squadre poco soddisfatte della propria classifica, pertanto saremo tutti molto agguerriti. Siamo consapevoli che il nostro percorso sia in miglioramento graduale, anche se ogni tanto presenta qualche passaggio a vuoto. La partita contro Brescia ha sicuramente confermato qualche miglioramento, ma c’è ancora strada da fare. Continueremo a prepararci al meglio per la gara contro Montale. Sappiamo che è una squadra che difende molto e sarà super agguerrita. Noi puntiamo a riprendere il nostro cammino”.

Si alza l’asticella della difficoltà, ma elevata è anche quella della fiducia dopo due vittorie consecutive condite da ottime prestazioni. In casa Chromavis Eco DB Offanengo c’è un mix di serenità e curiosità in vista della sfida contro la Futura Giovani Busto Arsizio, una dei top team del Girone A. Bustocche che saranno altrettanto cariche dopo lo splendido successo in cinque set contro Sassuolo, che ha permesso di rimanere in scia della capolista Brescia. “Futura – commenta coach Giorgio Bolzoni – è la squadra che ha l’organico dal valore più alto del girone, con giocatrici che hanno militato anche in A1. È chiaro che ci attende una partita difficile, senza ombra di dubbio. Affrontiamo questo impegno in modo sereno, sperando si riesca a giocare con la maggior tranquillità possibile, magari trovando soluzioni per provare a mettere in difficoltà Busto. Questa partita in arrivo sarà un test per noi contro squadre di questo calibro per vedere a che punto siamo e quanto riusciamo a giocare contro formazioni forti”. Lato Busto Arsizio c’è Arciprete: “Mercoledì abbiamo giocato una gara molto lunga e stancante sotto molti aspetti, ieri abbiamo cercato di massimizzare il giorno libero per recuperare le energie e ricaricare le pile in vista della sfida di domenica. Sicuramente Offanengo sarà una squadra tosta che darà il massimo per metterci in difficoltà, dunque dovremo essere brave noi ad approcciare la gara nel giusto modo mantenendo, come in tutti i match, alto il livello di concentrazione per tuta la partita senza farci condizionare da nulla”.

Altra partita dall’importante peso specifico nel Girone A: la BSC Materials Sassuolo e la Volley Hermaea Olbia si sfidano al PalaConsolata per riprendere terreno dopo l’infrasettimanale. I due team sono appaiati in classifica generale con 8 punti e sono entrambi reduci dalla prima sconfitta stagionale, arrivata rispettivamente per mano di Busto Arsizio e di Esperia. Le ragazze di coach Venco hanno perso al tie-break una partita complicatissima, in cui una Pistolesi stellare (32 punti) è dovuta uscire per infortunio al quarto set, indebolendo l’offensiva delle modenesi. Le sarde hanno invece sofferto molto la mancanza della regista Bridi, probabilmente out anche domenica, lasciando campo libero a Cremona. A fare il punto della situazione per Sassuolo è coach Venco: “Arriviamo a questo nuovo impegno di campionato sicuramente un po’ provati e stanchi. Quella contro Busto è stata una trasferta impegnativa: è stata davvero una battaglia ed abbiamo impiegato tante energie mentali e fisiche. Adesso ci aspetta un’altra partita difficile contro Olbia, una gara che sotto molti aspetti potrà essere più complicata che quella contro la Futura: l’Hermea è davvero un avversario ostico, capace di farti letteralmente impazzire. Noi dal conto nostro però abbiamo sempre reagito bene anche in condizioni estreme, quindi mi aspetto cose buone”. “I due impegni consecutivi in trasferta senz’altro condizionano la programmazione – spiega coach Dino Guadalupi – i tempi di riposo si riducono e la gara va preparata più velocemente. Mi aspetto che la squadra sia più lucida rispetto a quanto visto a Cremona e che se la giochi punto a punto. Sassuolo ha un impianto di gioco particolare cui dovremo adattarci. Possono contare su individualità abili ed esperte come Pomili e Pistolesi, sono esuberanti al servizio e fanno del muro una delle loro armi principali. Sappiamo già che ci troveremo davanti una squadra solida e che ha affrontato 3 tie break su 4, anche contro avversari di alto livello. Proveranno a strappare quanti più punti possibile, e lo stesso faremo noi, ma senza avere l’assillo del risultato. L’importante sarà essere focalizzati sul nostro gioco e sulla nostra qualità”.

GIRONE B
La Desi Shipping Akademia Messina arriva al match di domenica sulle ali dell’entusiasmo. I tre impegni ravvicinati in pochi giorni, sino a questo momento hanno regalato i primi sorrisi alla formazione allenata da Coach Breviglieri, che ha inanellato due vittorie consecutive, entrambe per 3-2 al termine di due match combattutissimi contro Sant’Elia e Perugia, ottenendo punti importanti per la classifica, soprattutto contro alcune dirette concorrenti per la salvezza. “Stiamo vivendo una settimana sicuramente impegnativa ma i riscontri sono molto positivi e questo ci conforta, oltre a dare tanto entusiasmo alla squadra – cosi Peppe Venuto, Direttore Sportivo di Akademia – domenica ci aspetta un’altra partita da affrontare con il coltello tra i denti: di fronte abbiamo una squadra molto preparata e con delle individualità importanti. Noi dalla nostra abbiamo il pubblico di Messina: fino ad ora le persone che ci hanno seguito dalle tribune del polivalente ci hanno aiutato tanto e siamo sicuri che anche domenica non ci faranno mancare il loro supporto”. Al Palazzetto siciliano arriva però un avversario ostico, la Itas Ceccarelli Martignacco, che affronterà una delle più lunghe trasferte del campionato. La squadra di coach Gazzotti avrà il grande vantaggio di arrivare riposata all’ultimo appuntamento, visto il turno di pausa nell’infrasettimanale. Così parla Giorgia Sironi: “Quella a Messina sarà per noi la prima trasferta lunga e in aereo. Sarà impegnativa, ma ci dovremo fare l’abitudine perché di trasferte lunghe e impegnative ce ne saranno un bel po’ in questi mesi. E nessuna di esse dovrà essere presa sottogamba, perché le squadre che ci attenderanno a destinazione sono tutte davvero toste. Questa settimana abbiamo svolto allenamenti mirati alla preparazione della partita di questa domenica a Messina, concentrandoci comunque molto su quello che dobbiamo fare noi per giocare bene e mettere in difficoltà le nostre avversarie”.

Dopo il convincente 0-3 sul campo di Marsala, la Volley Soverato viaggia con il vento in poppa, occupando la terza posizione in classifica con una partita in meno di chi la precede. Al PalaScoppa l’occasione è ghiotta, proprio perché arriva la prima in classifica Roma Volley Club e, con un successo pieno, le ragazze di coach Chiappini andrebbero a -1 dalla vetta. Dal canto loro, le giallorosse sono prime con merito dopo quattro vittorie nette su altrettante partite, mostrando una superiorità schiacciante nei confronti delle avversarie incontrate: l’ostica trasferta calabrese sarà un ottimo test per misurare le ambizioni delle ragazze di coach Cuccarini. Che commenta così: “Soverato è un’avversaria senz’altro ostica. Loro sono partite molto bene con tre vittorie, complice anche il bel lavoro condotto da coach Chiappini che conosco personalmente. Esprimono un gioco ordinato, con pochi errori, in complesso una pallavolo efficace, che punterà a metterci in difficoltà. Noi siamo molto contenti di quello che abbiamo fatto finora, sia per i risultati ottenuti, ma anche per le prestazioni sviluppate. Adesso, il focus principale è il prossimo impegno in campo e sarà sempre così, non ci siederemo mai sugli allori, sempre attenti con l’obiettivo di fare il miglior risultato”.

C’è amarezza tra le file dell’Omag-Mt San Giovanni in M.no per la sconfitta patita contro Montecchio, che ha aumentato la distanza dalla testa della classifica. Perovic è in grande forma, ma il resto della squadra non è stata all’altezza dell’appuntamento, soffrendo la qualità del gioco veneto. Delusione condivisibile anche per la squadra attesa in Romagna, l’Assitec Volleyball Sant’Elia, ancora a secco di vittorie ma soprattutto con tre tie-break persi nelle ultime tre uscite. Una vera e proprio maledizione che le ciociare sperano già di sfatare a partire dalla prossima partita. Il presidente Stefano Manconi presenta la sfida per San Giovanni: “Cerchiamo di voltare pagina prima possibile. La sconfitta contro Montecchio è pesante per la classifica poiché abbiamo perso uno scontro diretto in vista delle posizioni alte della classifica. Contro Sant’Elia non possiamo sbagliare: è una partita da tre punti, da vincere. Oltre al successo dobbiamo ritrovare il nostro gioco, l’ordine nelle cose che mettiamo in campo e dobbiamo ritrovare più fiducia nelle cose che facciamo. Per quanto riguarda la nostra squadra occorrerà soprattutto compiere un cambio di marcia dal punto di vista mentale. Se vogliamo essere una squadra di alta fascia in classifica, dobbiamo essere consapevoli che di fronte ad alcune difficoltà occorre far funzionare a sufficienza più cose possibili”. “Quella con San Giovanni è un’altra difficile trasferta. Loro sono una squadra molto forte, – ha spiegato invece Federica Vittorio, libero dell’Assitec – organizzata in ogni reparto e che è in grado di sviluppare un bel gioco. Mi aspetto una battaglia. Purtroppo noi veniamo da un momento difficile, lottiamo tanto e questo lo dimostrano i tre tie-break consecutivi, ma non siamo ancora riusciti a portare i primi tre punti a casa. Il nostro gioco è migliorato ma nei momenti che contano non riusciamo a essere ciniche, a volte perdiamo di lucidità. Siamo un gruppo forte e coeso, occorre trovare un po’ di fiducia e consapevolezza in più per portare la prima vittoria a casa”.

Al PalaGoldoni l’Anthea Vicenza Volley ospita la 3M Perugia, due squadre che nell’infrasettimanale di Serie A2 hanno disputato ciascuna cinque set: le ragazze di coach Iosi hanno avuto la meglio su Sant’Elia, quelle di coach Marangi hanno ceduto a Messina ottenendo in compenso il primo punto della storia in Serie A. Perugia che inoltre ha ritrovato Traballi, sicuramente una delle leader delle biancorosse, di cui c’era estremo bisogno dopo l’infortunio di Dalla Rosa. “Perugia – commenta coach Iosi – è una squadra che, nonostante la classifica, ha buonissime individualità, con qualità offensive importanti. Probabilmente paga lo scotto degli infortuni e di alcune situazioni, ma ha un discreto organico e una buona predisposizione al gioco. Per noi sarà determinante continuare ad insistere sulle nostre caratteristiche, provando ad incidere sui fondamentali che a oggi hanno restituito molto. Il nostro motto, e lo spirito guida di staff e ragazze, sarà sempre quello di lavorare molto e focalizzarci sulla costruzione di una squadra bilanciata, coesa, tenace e indomita”. Per le ospiti parola a Giudici, in grande spolvero mercoledì scorso: “Non voglio creare false aspettative o illusioni, perché noi viviamo difficoltà oggettive, ma daremo il massimo come abbiamo fatto mercoledì. Purtroppo, senza poter far cambi, siamo nettamente calate nel quarto e nel quinto set e abbiamo ceduto al tie break contro Messina, ma non abbiamo nulla da rimproverarci. Tutte hanno dato il 100% e ne approfitto per fare pubblicamente i complimenti alle mie compagne. Brava soprattutto la giovanissima Giulia Patasce che si sta comportando da veterana”.

Per il quinto turno di campionato la Cda Talmassons tornerà a giocare tra le mura amiche, nel palazzetto dello sport di Latisana, ospitando la Seap-Sigel Marsala. Entrambe le squadre sono appaiate in classifica a quota tre punti con tre partite giocate (sia la formazione friulana che quella siciliana hanno già infatti sfruttato il turno di riposo) ed entrambe hanno subìto una sconfitta nell’infrasettimanale per 3-0: le friulane sono cadute contro Roma, le siciliane hanno ceduto a Soverato. Coach Barbieri spera di ritrovare gioco e punti: “Dopo la vittoria nel derby veniamo ora da due sconfitte nelle quali non abbiamo preso punti. Siamo consapevoli della responsabilità che abbiamo, ma abbiamo la certezza che stiamo veramente lavorando bene in allenamento: quando si lavora così e si è così compatti poi i risultati arrivano di conseguenza. Marsala, è una squadra molto forte in attacco con una batteria di attaccanti molto potente. Dovremo essere davvero solidi a muro e attenti in difesa. Questa sarà la loro arma migliore ed è su questo che ci stiamo lavorando, per avere soprattutto grande solidità a muro, che sappiamo essere un fondamentale in cui possiamo avere molto. Inoltre torniamo a giocare in casa, nella nostra palestra: sicuramente ripeteremo un’ottima prestazione come fatto nella prima giornata”.

VOLLEYBALL WORLD TV
Tutte le gare del Campionato di Serie A2 sono disponibili in simulcast su Youtube di Volleyball World e in live streaming su VBTV con telecronaca in italiano. Due gli abbonamenti disponibili: annuale a 74,99 € e mensile a 7,99 €.

SERIE A2
5° GIORNATA
GIRONE A
Sabato 12 novembre ore 16.00
Club Italia – Itas Trentino Arbitri: Russo-Lentini
Domenica 13 novembre ore 17.00
Valsabbina Millenium Brescia – Lpm Bam Mondovi’ Arbitri: Giorgianni-Giglio
Tecnoteam Albese Volley Como – U.S. Esperia Cremona Arbitri: Capolongo-Vecchione
Emilbronzo 2000 Montale – Oro Cash Lecco Arbitri: Oranelli-Candeloro
Chromavis Eco Db Offanengo – Futura Giovani Busto Arsizio Arbitri: Stellato-Pernpruner
Domenica 13 novembre ore 18.00
Bsc Materials Sassuolo – Volley Hermaea Olbia Arbitri: Laghi-Fontini

GIRONE B
Domenica 13 novembre ore 15.30
Desi Shipping Akademia Messina – Itas Ceccarelli Martignacco Arbitri: Scarfò-Spinnicchia
Domenica 13 novembre ore 17.00
Volley Soverato – Roma Volley Club Arbitri: Pasciari-Lanza
Omag-Mt San Giovanni In M.No – Assitec Volleyball Sant’Elia Arbitri: Pescatore-Mannarino
Anthea Vicenza Volley – 3m Pallavolo Perugia Arbitri: Licchelli-Papapietro
Cda Talmassons – Seap-Sigel Marsala Arbitri: Traversa-Testa
Riposa: Ipag S.Lle Ramonda Montecchio

LE CLASSIFICHE
GIRONE A
Valsabbina Millenium Brescia 10 (3 – 1); U.S. Esperia Cremona 9 (3 – 1); Futura Giovani Busto Arsizio 8 (3 – 1); Bsc Materials Sassuolo 8 (3 – 1); Volley Hermaea Olbia 8 (3 – 1); Chromavis Eco Db Offanengo 6 (2 – 2); Lpm Bam Mondovi’ 6 (2 – 2); Itas Trentino 5 (1 – 3); Emilbronzo 2000 Montale 4 (1 – 3); Club Italia 3 (1 – 3); Orocash Lecco 3 (1 – 3); Tecnoteam Albese Volley Como 2 (1 – 3);

GIRONE B
Roma Volley Club 12 (4 – 0); Ipag S.Lle Ramonda Montecchio 10 (3 – 1); Volley Soverato 8 (3 – 0); Omag-Mt San Giovanni In M.No 6 (2 – 2); Desi Shipping Akademia Messina 5 (2 – 2); Anthea Vicenza Volley 5 (2 – 2); Itas Ceccarelli Martignacco 4 (2 – 1); Cda Talmassons 3 (1 – 2); Seap-Sigel Marsala 3 (1 – 2); Assitec Volleyball Sant’Elia 3 (0 – 4); 3m Pallavolo Perugia 1 (0 – 4).

Lega Femminile