B2F> Prima vittoria esterna per la De Mitri – Carlo Forti

Prima vittoria esterna per la De Mitri – Carlo Forti nel campionato di serie B2 femminile. Le rossoblù di Kostas Papadopoulos hanno espugnato il campo della Ribani Castenaso al tie-break (25-21; 23-25; 25-18; 23-25; 15-10), al termine di una gara vibrante che ha appassionato il pubblico che ha seguito la gara, sia dal vivo che attraverso il canale social della società rossoblù. L’inizio è di Tiberi e compagne che devono schierare anche in questa occasione la Caporali nel ruolo di libero, stante l’indisponibilità della Sbano. Strappo importante che le porta sul 22-16, seguito da una rimonta delle emiliane che arrivano a -2 prima del 25-21 finale per la De Mitri – Carlo Forti. Castenaso parte forte nel secondo set, ma la reazione delle rossoblù giunge fino al 23-19, prima che la squadra di casa riesca a piazzare un parziale di 6-0 che porta al pareggio. Il terzo parziale vede le marchigiane uscire fuori alla distanza e chiudere 25-18, ma nel set successivo Di Marino e compagne non riescono a chiudere la partita e si va al tie-break, che vede le rossoblù allungare dopo il cambio di campo e conquistare due punti importanti per la classifica e per il morale. È stato il festival delle centrali con Di Marino (24 punti) Tiberi (16) e Zuleta per il Castenaso (17) portare a casa un bottino di punti inusuale per il ruolo (tre centrali tra i cinque top scorer del match tra le due squadre). «Siamo finalmente uscite dal momento down delle ultime due gare – ha detto la Caporali – e mi sono divertita nel ruolo, per me inedito, di libero. Sono contenta di essermi messa al servizio della squadra e dei risultati che questo ha comportato per noi». L’esperta centrale Claudia Di Marino è stata la top scorer della gara. «Avevamo studiato la combinazione muro-difesa delle avversarie – ha dichiarato – e quindi abbiamo impostato la gara in questo modo». Il prossimo turno vedrà la De Mitri – Carlo Forti ricevere sabato sera alle 21 al PalaSavelli di Porto San Giorgio la Lasersoft Riccione, terza forza del girone.

Ufficio Stampa