Champions> Perugia: fari puntati sulla trasferta ad Ankara

Sir Sicoma Monini Perugia vs ACH Volley Ljubljana, 1st Leg - 4th Round - CEV Volleyball Champions League 2022/23. presso PalaBarton Perugia IT, 9 novembre 2022. [ID: 20221109/_MB58961] Foto: Michele Benda

I Block Devils hanno ripreso stamattina il lavoro in vista della seconda giornata della Pool E della massima competizione per club a livello continentale. Domattina si vola per la Turchia, mercoledì match con lo Ziraat Bank. Coach Anastasi: “In Champions il primo posto nel girone è fondamentale per andare direttamente ai playoff per cui daremo il massimo per vincere anche in Turchia”. Focus sulla formazione avversaria –

PERUGIA – Hanno ripreso possesso stamattina del PalaBarton i Block Devils della Sir Sicoma Monini Perugia. Lo hanno fatto indossando gli abiti della Champions League perché incombe la seconda giornata della Pool E della massima competizione per club a livello continentale che vedrà Perugia in campo in Turchia contro i padroni di casa della Ziraat Bank Ankara mercoledì pomeriggio alle ore 18:00 (le 20:00 ore turche) con diretta streaming sulla piattaforma web Discovery+. Oggi pomeriggio seduta di lavoro tecnico a Pian di Massiano, domattina si vola per la Turchia e si va a caccia di una vittoria che sarebbe già molto importante in ottica qualificazione.
“Andiamo a giocarci una partita già molto importante”, spiega Andrea Anastasi. “In Champions il primo posto nel girone è fondamentale per andare direttamente ai playoff per cui daremo il massimo per vincere anche in Turchia”.
In un susseguirsi di gare estremamente ravvicinato è importante mantenere sempre alta la concentrazione all’interno del gruppo. Lo sa bene l’esperto libero Massimo Colaci.
“Ad Ankara andiamo a giocarci un match di grande valore in chiave qualificazione. Sarà difficile in un campo complicato e contro un avversario che conosciamo perché in rosa ha diversi giocatori che giocano anche nelle loro nazionali. In più lo Ziraat ha perso la prima partita e quindi scenderà in campo sapendo che deve assolutamente vincere. Per noi è una sfida importante, dovessimo prendere tre punti il girone si metterebbe certamente bene”.
È una novità assoluta la sfida dei Block Devils con lo Ziraat Ankara, non certamente i match contro formazioni turche affrontate da Perugia nelle passate edizioni già in quattordici occasioni (tredici vittorie ed una sconfitta il bilancio finora).
Non ci sono ex in campo, ma il preparatore atletico bianconero Sebastiano Chittolini arrivò a Perugia due stagioni fa provenendo proprio dalla società turca.
Lo Ziraat Bank Ankara, da due stagioni consecutive campione nazionale, non ha iniziato bene la Champions League 2022-2023 dopo la sconfitta in quattro set nella prima giornata della Pool E sul campo dei tedeschi del Duren. Voglia di rivalsa certamente per gli uomini del tecnico Mustafa Kavaz. L’ossatura portante della squadra è di estrazione turca con l’esperto regista Eksi, mancino trentasettenne di grande qualità (molto utilizzato anche il vice Yatgin), con i centrali della nazionale Bulbul e Gunes e con il libero Tokgoz, ma il peso dell’attacco di palla alta è tutto “straniero” con l’opposto olandese Ter Maat, trentunenne di due metri potente e molto tecnico vice di Nimir nella nazionale “orange”, con il martello bulgaro Atanasov, classe ’96 perno della propria nazionale molto votato ai fondamentali di battuta ed attacco, e con l’altro olandese della rosa Tunistra, schiacciatore classe 2000 pure lui nazionale del suo Paese e che è invece un po’ il collante di tutto il sestetto.
Squadra dunque esperta, anche a livello internazionale, lo Ziraat Bank Ankara. Osso duro per i Block Devils chiamati ad una prestazione importante per tornare a Perugia con l’intera posta in palio.

Simone Camardese
Ufficio Stampa Sir Sicoma Monini Perugia