A2F> Big match Trento-Sassuolo, neopromosse pericolose per Brescia e Busto.

Trasferte per Montecchio e San Giovanni

Le leonesse ospitano Offanengo, le cocche vanno a Lecco. Mondovì, Olbia ed Esperia in casa contro Club Italia, Albese e Montale.
Nel Girone B le venete a Marsala e le romagnole a Talmassons, poi Vicenza-Messina, Sant’Elia-Soverato e Perugia-Martignacco

Vigilia della sesta giornata del Campionato di Serie A2, già oltre la metà del girone d’andata: il tempo utile per superare il primo sbarramento dell’anno, il sesto posto che qualifica alla Coppa Italia di A2, è sempre meno, guai a perdere troppo terreno dalle avversarie. Soprattutto in un raggruppamento molto corto, con nove squadre in sette punti, come il Girone A. In questo turno, la capolista Brescia attende al PalaGeorge l’ostica Offanengo, il big match della domenica è Trento-Sassuolo ma attenzione anche alle neopromosse Esperia, che ospita Montale, e Lecco, che invece accoglie Busto Arsizio. Occasioni di riscatto nel match tra Mondovì e Club Italia, entrambe reduci da due sconfitte consecutive. Nel Girone B, nessuna squadra avrà l’arduo compito di affrontare Roma questo weekend: le giallorosse riposeranno. Un’occasione per Montecchio e San Giovanni di mettere pressione in vetta: le venete vanno a Marsala, le romagnole a Talmassons. Sant’Elia e Perugia, ancora a secco di vittorie, sperano nell’aiuto del pubblico per ribaltare i pronostici contro Soverato e Martignacco, mentre Vicenza ospita Messina.

GIRONE A
Il confronto tra l’U.S. Esperia Cremona e la Emilbronzo 2000 Montale riporta con la mente allo scorso campionato di serie B1, torneo che ha visto le emiliane ottenere la promozione diretta e la squadra cremonese festeggiare al termine della fase playoff. L’A2 è cominciata però in maniera diversa per i due club, con le ragazze di coach Magri al momento quarte in classifica e quelle di coach Ghibaudi penultime. Entrambe vogliono però riscattare una sconfitta: nella giornata di domenica scorsa, Montale ha perso contro Lecco e Cremona contro Albese. Il capitano Patrizia Zampedri fa il punto della situazione: “Nella partita di domenica scorsa non siamo riuscite a esprimere al meglio il nostro gioco, o meglio l’abbiamo fatto ma non per tutto il corso del match e purtroppo a questo livello e contro una squadra come Albese non ce lo possiamo permettere. In palestra stiamo continuando a lavorare sodo per sistemare ancora qualche situazioni di gioco, in vista soprattutto della prossima importante partita in casa contro Montale. Sabato sarà fondamentale scendere in campo concentrate e unite, con un unico obiettivo di squadra e mettere in campo il nostro gioco fin dall’inizio, cercando di rimanere lucide fino alla fine”. A introdurre la sfida del PalaRadi per le nerofucsia è la palleggiatrice Francesca Mammini: “La sconfitta interna con Lecco, rispetto alla vittoria col Club Italia, deriva anche dal fatto che le nostre avversarie sono riuscite da subito a imporre il loro gioco senza mai mollare la morsa. Pur dando il nostro massimo, abbiamo fatto fatica a mantenere il vantaggio. Cremona? Bisogna resettare tutto, togliendo il pensiero delle partite passate che può solo limitarci o opprimerci. Abbiamo tutte le carte in regola per affrontare Cremona e non ci resta che approcciare al meglio questa nuova sfida”.

Rinfrancata nella classifica e nel morale dalla doppia e convincente affermazione su Mondovì e Club Italia, l’Itas Trentino non intende frenare la propria rincorsa alle posizioni di vertice. Per continuare a risalire la graduatoria la formazione di Stefano Saja andrà alla ricerca della terza vittoria consecutiva nel big match che vedrà le trentine affrontare una delle compagini più in forma del Girone A, la BSC Materials Sassuolo, attuale seconda forza del raggruppamento a -2 da Brescia e a +3 sulle padrone di casa. Una sfida che promette spettacolo, soprattutto tra le due cannoniere in campo: Carly Dehoog e Aurora Pistolesi hanno iniziato la stagione in maniera molto convincente e condividono il secondo posto nella classifica delle “Top Scorer” con 102 punti a testa. “Siamo finalmente reduci da una settimana piena di lavoro, merce sempre più rara in campionati così fitti di impegni – dichiara l’allenatore dell’Itas, Stefano Saja – . Abbiamo preparato con grande attenzione la sfida di domenica contro Sassuolo, una squadra che vista l’assenza del suo opposto ha fatto di necessità virtù spostando un centrale in posto 2 ma ottenendo comunque risultati egregi. Dovremo essere bravi ad adattarci rapidamente al gioco, inusuale e molto rapido, proposto dalle nostre avversarie: siamo molto agguerriti per cercare un’altra vittoria e allungare la nostra striscia positiva”. A presentare il match per Sassuolo è la centrale Giada Civitico: “Quella di domenica sarà una partita difficile, perchè Trento è una squadra forte e perchè giocheremo fuori casa. Dovremo mettere in campo fin da subito il nostro gioco ed imporlo sulle nostre avversarie con l’aggressività e l’attenzione che abbiamo avuto nelle scorse partite. Mi aspetto una partita lunga ed intensa perchè loro sono una squadra tosta e pesante, ma noi dovremo pensare a noi, al nostro gioco e pensare ad un’azione alla volta senza pensare al risultato finale e senza scoraggiarci mai. Questo è quello che secondo me abbiamo fatto molto fino ad ora, ne sono orgogliosa e voglio che continui ad essere così”.

Intenzionata a mantenere la vetta della classifica, la Valsabbina Millenium Brescia affronta al PalaGeorge la neopromossa Chromavis Eco DB Offanengo, reduce da due successi consecutivi dopo le tre sconfitte di inizio stagione. Due squadre che si sono incontrate nel precampionato (3-1 per Brescia) e che condividono diverse curiosità: coach Bolzoni è stato il vice di coach Beltrami nella stagione 2013-14 a Casalmaggiore, Sophie Blasi e Giulia Galletti, da compagne, hanno vinto i Campionati Europei Universitari con l’Alma Mater di Bologna mentre Bartesaghi e Trevisan hanno vestito la casacca delle leonesse l’anno scorso, la prima in campionato la seconda nel Lega Volley Summer Tour. Il libero Scognamillo presenta il match: “Siamo molto contente dei risultati ottenuti in queste prime gare di campionato, soprattutto perché nelle ultime uscite siamo riuscite ad esprimere un bel gioco. La partita di domenica sarà impegnativa, l’avversaria che affronteremo è ostica come abbiamo visto nel precampionato. Prepareremo la gara contro di loro con grande attenzione, concentrandoci però come sempre sul nostro gioco. Dobbiamo cercare di esprimere il frutto del bel lavoro che stiamo facendo, migliorando i punti deboli e cogliendo gli spunti emersi in queste prime gare di campionato”. Giorgio Bolzoni, coach di Offanengo, commenta così il match di domenica: “Brescia è sicuramente la squadra più in forma a livello di gioco e sta avendo bei risultati anche contro le altre formazioni di primissima fascia. Propone un gioco molto veloce in entrambe le fasi ed è difficile abituarsi, anche perché forse è l’unica formazione con questo tipo di pallavolo. Difende tanto e in attacco può contare su tante soluzioni. Sarà importante essere molto ordinati e cercare di far sviluppare il meno possibile il loro gioco veloce. La nostra fase break sarà molto importante in questo match”.

Due sconfitte esterne consecutive, contro Trento e Brescia, per LPM BAM Mondovì, che torna a giocare davanti al proprio pubblico per ritrovare brillantezza e punti. Le avversarie di giornata saranno le azzurrine del Club Italia, una squadra che ha sempre dimostrato di poter mettere in difficoltà chiunque. Anche le ragazze di coach Mencarelli arrivano da due insuccessi, per questo la partita avrà un peso specifico importante ambo i lati. Queste le parole di coach Solforati: “Brescia è la squadra più in forma del momento. L’abbiamo affrontata in una giornata in cui l’opposto Obossa era in serata di grazia e per un soffio non siamo andati al tie-break: c’è poco da rimproverare alla squadra. Ora dobbiamo fare punti, a cominciare dalla prossima sfida in casa contro Club Italia. È una formazione con grandi qualità fisiche, con ragazze che se in giornata possono diventare imbattibili: un avversario da prendere con le molle”. Così Viola Passaro, regista del Club Italia: “Sicuramente rispetto alle partite precedenti dobbiamo diminuire il divario tra i set giocati molto bene e quelli giocati male. Essendo giovani incontriamo difficoltà a giocare sempre al massimo livello, ma questo deve essere uno degli obiettivi da perseguire. Quella di domenica sicuramente sarà una partita tosta perché il campionato di quest’anno ha un livello molto molto alto. Tra i nostri punti di forza c’è il fatto che siamo una squadra molto fisica. Non dobbiamo preoccuparci troppo di chi c’è di là dalla rete o avere dei timori che possono creare tensione, dobbiamo invece concentrarci su cosa accade nella nostra metà campo e sul nostro gioco. L’auspicio è quello che ognuna di noi riesca ad aggiungere qualcosa alla propria prestazione e a rendere stabile quanto di buono riusciamo a fare nel corso dei match”.

Dopo due trasferte in fila, è tempo di tornare a casa per la Volley Hermaea Olbia, che si prepara ad affrontare al Geopalace la Tecnoteam Albese Volley Como. L’obiettivo delle aquilotte è quello di ritrovare il successo sfuggito nelle ultime due gare contro Cremona e Sassuolo e possibilimente rosicchiare qualche punto alle formazioni che la precedono. “La squadra sarà senz’altro animata dalla voglia di riscatto – spiega coach Dino Guadalupi – i recenti risultati negativi, però, non sono dipesi dalla mancanza di motivazioni. Piuttosto, quando subentra qualche momento negativo, perdiamo fiducia e non riusciamo a lavorare collettivamente per venirne a capo. La caratteristica peculiare delle nostre avversarie risiede nella lunghezza del roster, e questo permette loro di variare gli scenari tecnici all’interno dello stesso set. Va affrontata con attenzione: dovremo pensare meno e spingere il nostro gioco, restando focalizzati azione dopo azione, senza restare bloccati sul momento di difficoltà”. In sala stampa, alla vigilia, le parole dell’opposto di Albese Federica Stroppa che mette in guardia le compagne: ”Ci aspetta un’avversario ostico, finora ha fatto bene. Hanno individualità importanti, ci proveremo a portare a casa punti. Noi abbiamo morale e convinzione, ci siamo allenate bene. Ora non ci resta che dare il massimo in campo…”.

L’Oro Cash Lecco, dopo la bella vittoria sul campo di Montale, è pronta ad affrontare le temibili avversarie della Futura Giovani Busto Arsizio, al momento distanti due punti dalla vetta. La neopromossa si è dimostrata un team solido e ben organizzato: primo posto nella speciale classifica riguardante le ricezioni perfette di ambo i gironi di A2, con la bellezza di 157 perfette nei 18 set disputati (8,7 media per set), oltre a 21 ace e 30 muri punto messi a segno nel cammino fino ad ora. “Questo incontro darà il via a un nuovo trittico di partite che ci terrà impegnati fino al 27 novembre. Incontreremo i vertici dell’attuale classifica in quanto i nostri avversari sono tra la seconda e la quarta posizione – precisa Gianfranco Milano -. Saranno giornate impegnative, pertanto ora recuperiamo le energie e organizziamo al meglio le nostre condizioni tecniche e fisiche. Queste partite saranno fondamentali per il nostro percorso, facciamo tesoro dei nostri risultati e diamo sempre il meglio”. Non dovranno sottovalutare l’impegno le cocche, cercando di sfruttare al meglio le principali armi a disposizione: Zanette, quinta in classifica “Top Scorer” con 95 punti e l’insuperabile Botezat, prima in classifica per muri realizzati con 21. Così Amadio: “Loro stanno crescendo molto partita dopo partita ed hanno trovato anche delle vittorie. I loro punti forti a mio parere, sono sicuramente quelli di sbagliare poco e difendere tanto e bene, noi dovremo essere brave ad essere pazienti, stando calme e prendendoci tutto il tempo necessario per mettere a terra il pallone. La cosa importante in questo incontro sarà soprattutto arrivare a Lecco con la consapevolezza che loro sono cresciute e dovremo far fronte con tranquillità e determinazione in particolare al fatto che ci costringeranno a metterci davvero tanto per far cadere la palla a terra, dunque per tirare le somme tranquillità e consapevolezza penso saranno le chiavi”.

GIRONE B
Una vittoria, due sconfitte e poi un nuovo successo: deve trovare equilibrio e continuità la Cda Talmassons che in questa giornata ospita l’Omag-Mt San Giovanni in M.no, per una delle partite più avvincenti del fine settimana. Le friulane sono a -3 dalle romagnole e potrebbero agganciarle con un successo pieno, da parte loro le ragazze di coach Barbolini non vogliono perdere il treno di testa e arrivano alla gara con una Perovic in forma stellare, miglior realizzatrice di A2 con ben 112 palloni messi a terra. A presentare la sfida ci ha pensato coach Leonardo Barbieri: “Noi stiamo bene, il gruppo si sta consolidando e dopo la vittoria di domenica scorsa è normale che il morale sia alto. Siamo consapevoli che troveremo una squadra molto importante, con una batteria di attaccanti molto pesante e una rosa completa. Di conseguenza il nostro muro dovrà essere molto solido, con l’aspetto muro-difesa su cui dovremo prestare molta attenzione. Per quanto ci riguarda, siamo cresciuti molto soprattutto nella fase di cambio palla: abbiamo avuto una fase con delle percentuali molto alte e di conseguenza dobbiamo continuare a lavorare su questo trend”. Il libero Giulia Biagini è pronta e carica per la gara: “Sabato sarà una grande partita e le nostre avversarie hanno grandi potenzialità. Per tornare a San Giovanni con i tre punti dovremo imporre il nostro gioco facendo vedere le nostre qualità e la nostra determinazione, soprattutto nei momenti più difficili. Talmassons gioca davanti ai propri tifosi e quindi sarà molto carica, noi non dobbiamo mai perdere di vista il nostro obiettivo: mantenere la scia positiva dopo la vittoria contro Sant’Elia”.

Dopo la retrocessione dello scorso anno e il successivo acquisto del titolo di Aragona, l’Anthea Vicenza Volley ha iniziato questo campionato nel migliore dei modi: quarto posto a pari merito con Soverato, tre vittorie di cui due di seguito contro Sant’Elia e Perugia. Nella seconda partita casalinga consecutiva, le ragazze di coach Iosi accolgono tra le proprie mura un’altra neopromossa, la Desi Shipping Akademia Messina, che dopo il doppio tie-break vinto proprio contro le stesse avversarie delle vicentine, Sant’Elia e Perugia, ha subito un doloroso 0-3 in casa contro Martignacco domenica scorsa. “Messina – commenta il coach biancorosso Ivan Iosi – è un’ottima squadra, molto bilanciata e con una buona attenzione al contrattacco, attenta e che cerca di sprecare poco, oltre ad avere buone qualità a muro. Nel complesso, vedendola giocare in queste partite, mi è piaciuta. Le difficoltà di questo match possono annidarsi nella compattezza dell’avversario e comunque sarà importante la risposta alle varie situazioni. Abbiamo visto in questi match che quando riusciamo a dar qualità nei tocchi e a spingere in certi fondamentali possiamo essere ostici per tutti gli avversari, a maggior ragione in casa. Veniamo da un ciclo di gare positive, dopo il primo match nonostante le difficoltà siamo andati in crescendo e ora cercheremo di proseguire in una sfida tra due squadre dalle caratteristiche simili”. “Il bilancio di queste prime cinque giornate – dichiara il coach delle siciliane Breviglieri – è abbastanza in linea per una squadra che lotta per la salvezza. Abbiamo fatto bene ma non benissimo. L’unica gara dove l’avversario si è dimostrato nettamente superiore a noi, è stata l’ultima contro Martignacco. Vicenza è una squadra esperta, con un sestetto composto da giocatrici che hanno anni di serie A alle spalle. Ha fatto molto bene fino ad ora con un risultato addirittura sorprendente (vittoria contro Talmassons, tra le più quotate del girone). Per noi, comunque, è tempo di muovere la classifica, per non trovarci invece in una situazione che diventerebbe sempre più complicata”.

Dopo l’esordio vincente nel derby contro Messina, tre sconfitte di fila per la Seap-Sigel Marsala, che torna al PalaBellina per il match casalingo contro l’Ipag S.lle Ramonda Montecchio, che attualmente occupa il secondo posto del girone a -5 da Roma (ma con una partita in meno). Non il più semplice degli avversari per le ragazze di coach Bracci: il trio Angelina-Mazzon-Tanase si è dimostrato uno dei più temibili dell’intero campionato, e solo il black-out contro Martignacco ha impedito alle ragazze di coach Sinibaldi di arrivare a questa giornata a punteggio pieno. Capitan Serena Moneta predica pazienza: “Sono convinta che la squadra da me capitanata ha bisogno di tempo, ha bisogno di trovare i giusti meccanismi di gioco che essendo così tanto giovane non ha trovato. Dobbiamo imparare ad essere più cattive in campo perché dall’altro lato i palloni non ce li regala nessuno. Cercheremo di cambiare il come si entra in campo, l’approccio. Giocare gli incontri con maggiore precisione. Dovremo basare la partita sulla nostra prestazione. In campo certo c’è l’avversario, ma prima concentriamoci su noi stesse. Montecchio è una gran bella squadra, ma non è cosa impossibile batterlo”. “Il riposo è servito a farci riprendere le forze dopo un periodo molto faticoso – dice Sara Muraro, schiacciatrice delle venete -. Questi giorni sono serviti, però, a limare e preparare il match, con l’obiettivo di alzare l’asticella del nostro livello. Stiamo lavorando per superare i nostri limiti, con la consapevolezza che possiamo crescere e migliorare ancora. Marsala, anche se arriva da alcune sconfitte, non va sottovalutata. Ha degli ottimi elementi e dovremo cercare di mantenere la concentrazione dall’inizio alla fine”.

Vigilia animata per l’Assitec Volleyball Sant’Elia, che prima della sfida di domenica contro la Volley Soverato, ha comunicato la risoluzione contrattuale con coach Giandomenico e l’assegnazione dell’incarico a Gaetano “Nino” Gagliardi, un allenatore di peso che oltre a quattro promozioni in A2, l’ultima con Messina la scorsa stagione, ha conquistato quest’estate l’oro con la Nazionale femminile Under19 all’European Youth Olympic Festival (EYOF). A lui il compito di risollevare la squadra ciociara, che nonostante alcune belle prestazioni, su tutte nell’esordio contro Roma, ha dimostrato una mancanza di carattere in alcuni momenti fondamentali, che ha pagato perdendo ben tre tie-break in cinque partite. Servirà un’inversione di tendenza, soprattutto contro un’avversaria come quella rappresentata dal club calabrese, quarto in classifica grazie a tre successi e una sola sconfitta contro la capolista Roma. Queste le prime brevi parole del nuovo coach: “Una gara molto difficile nella quale mi aspetto di avere una squadra con il coltello tra i denti. Soverato ha due ottime straniere e nel complesso ha avuto un nell’inizio di stagione, quindi sarà una gara complessa”.

Fanalino di coda del Girone B, la 3M Perugia torna in campo al PalaPellini in cerca della prima vittoria in campionato. Dopo un inizio di stagione boccheggiante a causa dei diversi infortuni, su tutti quello di lungo termine di Dalla Rosa, le umbre hanno ritrovato convinzione nelle ultime due partite anche grazie al ritorno in campo di Traballi, che ha fruttato un punto nella gara contro Messina e un match tirato contro l’ottima Vicenza. Il capitano di Perugia Marta Pero presenta così la sfida: “In questa A2 ci sono 2/3 squadre con roster particolarmente forti che puntano alla promozione. Scendendo, però, troviamo tutte formazioni con le quali possiamo giocarcela. Martignacco è una di queste, ma attualmente loro vivono una situazione di classifica tranquilla rispetto a noi. Contiamo molto sul recupero delle nostre infortunate come Gaia Traballi che è già tornata in campo ma che ha bisogno di giocare. Sono però sicura che possiamo lottare per la salvezza già con il roster a disposizione. Basta poco per ribaltare una situazione sfavorevole come quella attuale”. A Perugia arriva però un’Itas Ceccarelli Martignacco in scia positiva, che dopo l’esordio da zero punti nel derby contro Talmassons, ha messo in fila tre successi con l’importante contributo della centrale Eckl, terza in classifica muri con 16 blocks. Proprio lei ha commentato: “Perugia è una squadra con moltissima grinta, che lotterà su ogni pallone. Una formazione che non dovremo assolutamente sottovalutare. Loro, infatti, nei giorni scorsi hanno recuperato degli elementi fondamentali e saranno decise a vincere davanti al pubblico amico. Anche per noi, però, sarà importante ottenere i tre punti in palio. Arriviamo da tre successi, la chiave è l’impegno che mettiamo ogni giorno e il non sottovalutare mai l’avversario. A cominciare, come detto, da quello che incontreremo domenica dall’altra parte della rete”.

VOLLEYBALL WORLD TV
Tutte le gare del Campionato di Serie A2 sono disponibili in simulcast su Youtube di Volleyball World e in live streaming su VBTV con telecronaca in italiano. Due gli abbonamenti disponibili: annuale a 74,99 € e mensile a 7,99 €.
SERIE A2
6° GIORNATA
GIRONE A
Sabato 19 novembre ore 16.45
U.S. Esperia Cremona – Emilbronzo 2000 Montale Arbitri: Morgillo-Pasciari
Domenica 20 novembre ore 17.00
Itas Trentino – BSC Materials Sassuolo Arbitri: Manzoni-Testa
Valsabbina Millenium Brescia – Chromavis Eco DB Offanengo Arbitri: Scotti-Pristerà
LPM BAM Mondovì – Club Italia Arbitri: Mesiano-Selmi
Volley Hermaea Olbia – Tecnoteam Albese Volley Como Arbitri: Mannarino-Grossi
Oro Cash Lecco – Futura Giovani Busto Arsizio Arbitri: Lanza-Capolongo

GIRONE B
Sabato 19 novembre ore 18.00
Cda Talmassons – OMAG-MT San Giovanni in M.no Arbitri: Lentini-Kronaj
Domenica 20 novembre ore 15.00
Anthea Vicenza Volley – Desi Shipping Akademia Messina Arbitri: Pasin-Cavicchi
Domenica 20 novembre ore 16.00
Seap-Sigel Marsala – Ipag S.lle Ramonda Montecchio Arbitri: Spinnicchia-Scarfò
Domenica 20 novembre ore 17.00
Assitec Volleyball Sant’Elia – Volley Soverato Arbitri: Usai-Proietti
3M Pallavolo Perugia – Itas Ceccarelli Martignacco Arbitri: Fontini-Laghi
Riposa: Roma Volley Club

LE CLASSIFICHE
GIRONE A
Valsabbina Millenium Brescia 13 (4 – 1); Bsc Materials Sassuolo 11 (4 – 1); Futura Giovani Busto Arsizio 11 (4 – 1); U.S. Esperia Cremona 10 (3 – 2); Volley Hermaea Olbia 8 (3 – 2); Itas Trentino 8 (2 – 3); Chromavis Eco Db Offanengo 6 (2 – 3); Orocash Lecco 6 (2 – 3); Lpm Bam Mondovi’ 6 (2 – 3); Tecnoteam Albese Volley Como 4 (2 – 3); Emilbronzo 2000 Montale 4 (1 – 4); Club Italia 3 (1 – 4);

GIRONE B
Roma Volley Club 15 (5 – 0); Ipag S.Lle Ramonda Montecchio 10 (3 – 1); Omag-Mt San Giovanni In M.No 9 (3 – 2); Volley Soverato 8 (3 – 1); Anthea Vicenza Volley 8 (3 – 2); Itas Ceccarelli Martignacco 7 (3 – 1); Cda Talmassons 6 (2 – 2); Desi Shipping Akademia Messina 5 (2 – 3); Seap-Sigel Marsala 3 (1 – 3); Assitec Volleyball Sant’Elia 3 (0 – 5); 3m Pallavolo Perugia 1 (0 – 5).

Lega Femminile