A2F> Olbia e Cremona ostacoli per Busto Arsizio e Brescia, Roma e Montecchio in casa

Nel Girone A, Sassuolo e Trentino contro Lecco e Offanengo, Albese e Montale ospitano Club Italia e Mondovì. Nel Girone B, giallorosse contro Perugia e venete contro Messina, completano Martignacco-Vicenza, Soverato-Talmassons e Marsala-Sant’Elia

Secondo infrasettimanale per il Campionato di Serie A2, con le ventidue squadre protagoniste pronte a scendere in campo per la settima giornata d’andata. Nel Girone A, due sfide coinvolgono le prime posizioni: Busto Arsizio-Olbia e Cremona-Brescia. Nel gruppone che spera di accorciare sul primo posto, anche Sassuolo, che ospita Lecco, e Trento, di scena ad Offanengo. Completano il programma Albese-Club Italia e Montale-Mondovì. Nel Girone B torna in campo Roma dopo il turno di riposo, protagonista in casa contro Perugia. Montecchio impegnata contro Messina, mentre Marsala accoglie Sant’Elia e Talmassons scende in Calabria da Soverato. Chiude il turno Martignacco-Vicenza.

GIRONE A
Ha tutte le intenzioni di mantenere il secondo posto in classifica la Futura Giovani Busto Arsizio, con la speranza che Brescia lasci qualche punto per strada. La partita dell’infrasettimanale sarà sicuramente ostica, soprattutto dopo i cinque set di Lecco: al PalaBorsani arriva la Volley Hermaea Olbia, che dopo un breve periodo di assestamento in seguito all’infortunio di Bridi, è tornata alla vittoria domenica senza lasciare neanche un set ad Albese. Due squadre separate da due punti, già protagoniste di questo inizio di stagione: Zanette in attacco (3° posto tra le realizzatrici con 119 punti) e Botezat a muro (prima nel fondamentale con 24 blocks vincenti) stanno trascinando le cocche, mentre Miilen, Bulaich Simian e Tajé stanno ben figurando con le aquilotte. Commenta così Member-Meneh lato bustocco: “So che Olbia è un’ottima squadra solida e con ottimi attaccanti pronti a dare il massimo per metterci in difficoltà. Noi dovremo essere brave a concentrarci maggiormente sugli aspetti difensivi, lavorando bene nella fase muro-difesa e limitando anche i nostri errori diretti al servizio. Da ultimo, sono convinta che se noi giocheremo concentrandoci con costanza sulle cose che sappiamo fare e che proviamo sempre in allenamento, potremo ottenere il risultato che speriamo”. “Sarà un’altra settimana molto dura – afferma coach Dino Guadalupi – Chiederò alla squadra di affrontare Busto con la mente libera, ripartendo da quanto di buono espresso domenica. Quando si giocano queste partite col freno a mano tirato è facile che il valore dell’avversario prenda il sopravvento. Sarà importante provare a confermare i progressi visti sul piano dell’atteggiamento e dell’organizzazione e, al tempo stesso, assumerci dei rischi sia in battuta che in attacco per mettere in difficoltà i loro meccanismi”.

Due sconfitte nel turno precedente, contro Olbia e Mondovì, per la Tecnoteam Albese Volley Como e il Club Italia, le due formazioni che si affronteranno al PalaFrancescucci in cerca di punti preziosi per uscire dalle retrovie della classifica. Le squadra occupano infatti gli ultimi due posti della graduatoria, con Albese che ha totalizzato quattro punti, uno in più delle azzurrine. È il tecnico Michele Fanni, che domenica ha sostituito coach Marco Mencarelli in panchina, a commentare: “Con Albese abbiamo disputato due amichevoli a fine estate e ci ha messo sempre in difficoltà giocando una buona pallavolo. Sicuramente possiamo giocarcela ma sarà una trasferta tosta. Si tratta però di test giocati prima dell’avvio della stagione, è passato del tempo. Anche se è utile conoscere, seppur parzialmente chi c’è dall’altra parte del campo, siamo ancora molto concentrati su noi stessi, dobbiamo sempre provare a fare il massimo e a fine partita facciamo delle valutazioni”.

La BSC Materials Sassuolo torna in campo per vendicare immediatamente la sconfitta subita domenica scorsa a Trento, che ha rallentato la corsa della biancoazzurre. L’obiettivo è quindi quello ritrovare quel gioco sicuro, veloce e di carattere che aveva caratterizzato le prime uscite stagionali delle sassolesi, che questa volta potranno anche contare sul fattore campo: sino ad ora, tra le mura amiche Capitan Dhimitriadhi hanno infatti sempre vinto. Non sarà comunque impresa facile, considerato il valore dell’avversario che arriverà al Palapaganelli: neopromossa in categoria, l’Oro Cash Lecco è squadra insidiosa ed arriverà a Sassuolo galvanizzata da quanto di buono ha fatto nell’ultimo turno di campionato contro Busto, quando sotto 0-2, ha riaperto il match prima del 2-3 finale. A presentare il match in casa Sassuolo è coach Venco: “Quella contro Lecco sarà una gara difficile: loro giocano una buonissima pallavolo, lavorano molto bene di bagher e quindi in difesa e ricezione. Sotto molti aspetti secondo me sono una squadra simile alla nostra e hanno giocatori abili a smontare il gioco avversario. In più arrivano dal bel risultato dell’ultimo turno: sicuramente Busto nel terzo set è un po’ calata di attenzione, però Lecco è stata brava a crederci e non mollare. “Per quanto riguarda noi sicuramente non siamo nel nostro momento migliore. L’obiettivo è quindi quello di tornare a fare bene in palestra ed in campo”. “Siamo reduci da una grande prestazione, una serata davvero tosta contro il Busto – ha evidenziato Gianfranco Milano, primo allenatore di Lecco -. Una bella rimonta che ci crea autostima, ma le sfide del trittico non sono assolutamente finite. Il Sassuolo è una compagine giovane, da gioco sicuramente rapido e proficuo. Rappresenta una delle sorprese del campionato, in casa hanno fatto sempre bene. Dal canto nostro avremo tutte le ragazze a disposizione e punteremo su un buon risultato”.

Due punti pesantissimi quelli conquistati dall’Emilbronzo 2000 Montale nella sfida tra le neopromosse contro Cremona, che danno nuova carica alle nerofucsia in vista dell’ostica sfida contro LPM BAM Mondovì. Le pumine devono ancora trovare la forma migliore e nonostante il 3-0 ai danni del Club Italia, sono a -2 dall’ultimo posto valido per la qualificazione alla Coppa Italia a causa delle sconfitte negli scontri diretti contro Brescia, Trento e Busto Arsizio. A introdurre la sfida di domani, in casa Montale, è la schiacciatrice Alma Frangipane: “Siamo molto contente della vittoria di Cremona, ci voleva soprattutto per trovare dei punti fondamentali per la classifica. È stata una partita intensa, si sono viste cose belle ma anche cose meno belle. Sicuramente dopo questa gara siamo consapevoli che se manteniamo la giusta intensità possiamo portare a casa i set e di conseguenza le partite. Mondovì? È uno dei top team del nostro girone, sono tutte atlete di alto livello. Mi aspetto una squadra molto organizzata a muro e in difesa, che spingerà sin da subito non solo dai nove metri ma anche in attacco”.

Un match molto insidioso attende la capolista Valsabbina Millenium Brescia, che rimarrà in regione per affrontare l’U.S. Esperia Cremona. Le due formazioni sono separate da cinque punti, con le gialloblu che fanno parte del gruppone al terzo posto insieme a Sassuolo, Olbia e Trento. Tutte attendono un passo falso dalle leonesse, che tuttavia col passare delle settimane sembrano sempre più in sintonia tra loro: solo una sconfitta, alla seconda giornata con Sassuolo, poi cinque vittorie con anche vittime illustri come Trento, Busto Arsizio e Mondovì. Le ragazze di coach Magri arrivano invece da due sconfitte al tie-break, contro Albese e Montale, partite in cui un calo di energie fisiche e mentale nei momenti decisivi è risultato determinante. Il vice di coach Beltrami, Mattia Cozzi, presenta così la partita: “Cremona in questo avvio di campionato ha dimostrato di poter affrontare alla pari tutte le formazioni, puntando ad esprimere il proprio miglior gioco. Gli 11 punti in classifica sono specchio dell’ottima qualità messa in campo, sono state in grado di dare fastidio a chiunque nonostante sia il primo anno nella categoria. Giocare al PalaRadi sarà un’arma in più per loro, ma questo non ci dovrà distogliere dal proposito di portare a casa la partita facendo il nostro gioco. Punteremo a contrastare i loro punti di forza, cercando di esprimere al meglio le nostre potenzialità”. Queste invece le parole di Laura Pasquino per Cremona: “Dalla partita di sabato forse ci saremmo aspettate qualcosa di più. Nel primo set siamo partite cariche, mentre nei due successivi forse ci sono mancate un po’ di continuità e lucidità. Nonostante il 3-2 sono orgogliosa della squadra, infatti abbiamo dimostrato di avere un atteggiamento combattivo, che dovremo mantenere anche nelle prossime partite. Brescia è forse la squadra più ostica del girone quindi la partita sarà proibitiva. Sarà l’occasione per metterci alla prova e cercare di esprimere al meglio il nostro gioco, dato che non abbiamo nulla da perdere”.

È la miglior versione vista fin qui dell’Itas Trentino quella che arriverà in casa della Chromavis Eco DB Offanengo per provare a dare continuità alla striscia di vittorie consecutive. Le ragazze di coach Saja, dopo un inizio con tre sconfitte, si sono rialzate, piazzando tre successi di peso contro Mondovì, Club Italia e Sassuolo. L’obiettivo è quello di proseguire sulla strada intrapresa nelle ultime settimane, – dichiara l’allenatore dell’Itas Trentino, Stefano Saja – consapevoli che affronteremo una squadra da non sottovalutare e già capace di strappare un set sia a Brescia che a Busto Arsizio, ovvero le prime due formazioni della classe. Sarà importante riuscire ad imporre il nostro gioco fin dall’inizio. Siamo ovviamente un po’ stanchi per i numerosi impegni ravvicinati ma i recenti successi ci hanno restituito morale e consapevolezza nei nostri mezzi: la trasferta di Offanengo sarà un’altra tappa importante del nostro percorso per proseguire la nostra risalita”. Pronta a dar filo da torcere la squadra di coach Bolzoni, che nelle ultime due uscite ha subito due 3-1 dalle prime due della classifica, Brescia e Busto Arsizio, mostrando comunque una buona tenuta fisica e mentale, soprattutto nella sfida contro le leonesse senza le due centrali titolari. Queste le parole dell’allenatore di Offanengo: “Trento è una buona squadra a livello di individualità. Avevo chiesto alla squadra di provare a giocare contro formazioni di questo livello, come Futura e Brescia: sapevamo come il pronostico fosse a nostro svantaggio, ma siamo stati bravi in tante situazioni a stare palla su palla tenendo testa a formazioni più esperte della nostra. La cosa più importante è che ogni individualità riesca a dare il massimo, perché per il resto il gioco di squadra c’è. Stiamo lavorando per trovare continuità, anche se sappiamo come serva tempo visto che alcuni elementi devono prendere confidenza con la categoria”.

GIRONE B
Dopo tre incontri esterni di fila, l’Itas Ceccarelli Martignacco torna di scena in Friuli. Le ragazze di coach Marco Gazzotti, dopo il successo contro Perugia di domenica, se la vedranno contro l’Anthea Vicenza Volley, compagine appaiata al team friulano in classifica e reduce dal successo ottenuto al tie break con Messina. A parlare, in casa Martignacco, è la schiacciatrice biancoblu Roxie Wiblin. “Penso che tornare a giocare fra le mura amiche conceda a tutte noi un momento di respiro. Certo, non sarà una partita facile quella di domani, anche se, rispetto alle nostre avversarie, arriveremo alla sfida leggermente più riposate, avendo chiuso il precedente incontro in tre set. Al di là di tutto, pero, ogni discorso va rimesso al campo”. Questa invece l’opinione di coach Iosi per le vicentine: “Martignacco è una montagna da scalare, è una delle formazioni che esprime la miglior pallavolo del girone e dopo il ko iniziale contro Talmassons è partita di slancio, dimostrando le buone cose che aveva fatto vedere nei nostri test pre-campionato. E’ una formazione che mi piace, Gazzotti sta facendo un ottimo lavoro, ha investito su un roster di ragazze giovani che possono costruirsi un presente importante. Sarà una partita importante per la classifica, l’obiettivo sarà ridurre la soglia dell’errore gratuito e mettere qualità nel costruire e crearsi opportunità. Ora cercheremo di fare il nostro, consapevoli delle nostre qualità e auspicando di far emergere ancora una volta la nostra coesione”.

La capolista Roma Volley Club, dopo il turno di riposo, affronta il fanalino di coda 3M Pallavolo Perugia. Un solo punto per le ragazze di coach Marangi, che tuttavia, prima del netto k.o. contro Martignacco del weekend, avevano dato segnali di ripresa. Vento in poppa invece per le giallorosse, che hanno potuto sfruttare il periodo di riposo per affinare ancora di più le armi a propria disposizione, in una rosa che al momento non ha mostrato punti deboli. Presenta la sfida coach Cuccarini: “La prima gara dopo una sosta è sempre particolare: abbiamo lavorato fisicamente, su alcuni dettagli di gioco, ma quella che è la continuità del campionato ci è un po’ mancata. È importante che ricominciamo subito a rientrare in quella attitudine mentale e non ho dubbi che le ragazze lo faranno. Anche domani sera affronteremo questo avversario come fatto nelle precedenti gare, con la massima attenzione e con la massima voglia di portare a casa il risultato che ci piace. Il tutto ancora una volta supportati dal pubblico, un aspetto importantissimo per noi. Sentiamo tutto questo calore, ci aiuta tanto e ci dà ogni volta un supporto immenso”. Questo invece il pensiero di coach Marangi: “Affrontiamo una squadra che ha allestito un roster fatto per vincere il campionato, ricco di giocatrici con tanta esperienza di A1. Ad iniziare dalla palleggiatrice Bechis, che ha disputato anche diverse volte i playoff scudetto, per passare poi ai tre attaccanti di banda Melli, Rivero e Bianchini. Occhio poi all’opposta Bici, attaccante della nazionale Albanese, e al reparto centrali con Rebora e Ciarrocchi che alternano a una grossa varietà di giocate tante abilità anche a muro. Ma aldilà dei curriculum, noi andremo in casa di Roma per dare il massimo, pur consapevoli delle difficoltà del match”.

Vuole mantenere il secondo posto in classifica e magari allungare sulle inseguitrici l’Ipag S.lle Ramonda Montecchio, che tra le mura del PalaFerroli ospita la Desi Shipping Akademia Messina. Nello scorso weekend, il confronto sull’asse Veneto-Sicilia ha visto sorridere le squadre del nord-est, regalando però due partite emozionanti conclusesi al tie-break: Montecchio ha avuto la meglio su Marsala, mentre Messina ha dovuto cedere a Vicenza. A fare il punto prepartita è Davide Vallortigara, preparatore atletico di Montecchio: “Arriviamo da una trasferta a Marsala che è stata abbastanza faticosa, tra il viaggio in aereo e cinque set in cui abbiamo dato tutto. Con il coach Marco Sinibaldi stiamo lavorando sullo scarico per riprendere le energie, consci che avremo di fronte una squadra come Messina che darà il massimo, anche se pure le siciliane arrivano da una trasferta lunga e impegnativa a Vicenza, con la partita chiusa al tie-break. Le ragazze, comunque, fisicamente stanno bene, anche perché la domenica precedente si erano fermate per un turno di riposo. Serve solo serenità per portare a casa i punti che riusciremo a prendere, con la carica che ci ha dato la vittoria a Marsala, di cui dobbiamo essere soddisfatti”. “Il match contro Anthea Vicenza era uno scontro diretto e diciamo che 3 punti pieni ci avrebbero fatto comodo – questo il commento di Giorgia Silotto, protagonista di un buon match contro Anthea Vicenza Volley – Poi, ovviamente, in linea teorica è tutto più semplice ma la vera partita si gioca nel rettangolo dove tutto può succedere. Ci siamo rialzate dopo un parziale di 2-0 per loro ed abbiamo dimostrato carattere portando a casa un punto comunque prezioso. Ora ci aspetta un’altra trasferta impegnativa, quella di mercoledì a Montecchio, mentre poi affronteremo una gara di alto livello domenica contro Roma. Non abbiamo tempo di fermarci, quindi si riparte subito con la giusta mentalità per affrontare due match molto tosti”.

Turno infrasettimanale per la Volley Soverato, attesa dalla prima delle due gare consecutive in casa contro la Cda Talmassons. Le biancorosse sono reduci dalla preziosa vittoria ottenuta domenica contro Sant’Elia dove Malinov e compagne hanno vinto tre a uno contro le padrone di casa. C’è entusiasmo in riva allo Ionio, con la squadra di Chiappini che sta facendo vedere cose importanti ogni domenica, frutto del gran lavoro svolto da tutto l’organico. Talmassons, guidato dall’ex Barbieri, arriva dalla sconfitta interna al tie-break contro San Giovanni in Marignano. Sette i punti in classifica per le friulane, contro gli undici del Soverato. Queste le impressioni della schiacciatrice statunitense Schwan: “La vittoria contro Sant’Elia ci ha dato ancora più fiducia per il prosieguo del campionato. Stiamo giocando bene e giorno dopo giorno miglioriamo. Qui a Soverato mi sto trovando veramente bene; l’ambiente é eccezionale e tutti sono vicini alla squadra. Vogliamo continuare a fare bene”. Così coach Barbieri: “Ci aspetta una trasferta molto lunga e impegnativa. Soverato è una squadra molto solida, che limita tantissimo gli errori, perciò bisognerà essere pronti sulla continuità e sulle azioni lunghe, perché loro non concedono mai nulla. Ci stiamo preparando su quello, sia sotto l’aspetto tecnico-tattico ma anche sotto l’aspetto mentale e sicuramente arriveremo pronti. Siamo fiduciosi perché comunque vediamo che oltre ai risultati e ai punti fatti anche il nostro gioco sta crescendo di settimana in settimana e ci fa essere sempre più fiduciosi per il futuro”.

Ancora in cerca del primo successo casalingo la Seap-Sigel Marsala, a quota quattro punti in classifica grazie all’esordio vincente contro Messina e al tie-break strappato a Montecchio domenica scorsa. Per poter festeggiare insieme al pubblico di casa, servirà superare l’Assitec Volleyball Sant’Elia, ad una lunghezza di distanza dalle siciliane ma ancora senza vittorie in campionato. Due squadre che non attraversano di certo il loro momento migliore, con le ciociare che in particolare hanno da poco sostituito l’allenatore, con l’arrivo di coach Nino Gagliardi al posto di Emiliano Giandomenico. Coach Bracci presenta così il delicato confronto: “Spero che il nostro campionato sia iniziato domenica con la sconfitta al tie-break contro una formazione top come Montecchio. In questa fase riconosco ci sia un grande impegno da parte di tutti, soprattutto delle ragazze che si stanno sacrificando tanto per aiutare Marsala a risalire in classifica. La nostra pallavolo è ancora migliorabile, conto che con il tempo venga maggiormente perfezionata. Ma fino a quel giorno, quello che conterà sono i risultati sportivi della squadra. Partendo, perchè no, da mercoledì in casa con Sant’Elia. Vincere in casa deve diventare una buona pratica per noi”. “Indubbiamente è un periodo difficile. Abbiamo alle spalle 6 sconfitte di cui 3 al tie-break e diversi infortuni di giocatrici importanti. Ma siamo concentrate – ha detto Giada Di Mario libero dell’Assitec – stiamo lavorando sodo e abbiamo tanta voglia di riscattarci e di ripartire. Mercoledì sarà una partita tosta, dove la testa conterà più di ogni cosa. Dobbiamo essere squadra con la S maiuscola. Pur non avendo molti punti in classifica, Marsala ha dimostrato sia con Roma che con Montecchio, di poter dare filo da torcere alle più quotate. Dovremo giocare unite per un unico obiettivo. Siamo tutte pronte a dare il nostro contributo, è ora di voltare pagina”.

VOLLEYBALL WORLD TV
Tutte le gare del Campionato di Serie A2 sono disponibili in simulcast su Youtube di Volleyball World e in live streaming su VBTV con telecronaca in italiano. Due gli abbonamenti disponibili: annuale a 74,99 € e mensile a 7,99 €.

SERIE A2
7° GIORNATA
GIRONE A
Mercoledì 23 novembre ore 19.00
Futura Giovani Busto Arsizio – Volley Hermaea Olbia Arbitri: Marconi-Giorgianni
Mercoledì 23 novembre ore 20.30
Tecnoteam Albese Volley Como – Club Italia Arbitri: Manzoni-Di Lorenzo
Bsc Materials Sassuolo – Orocash Lecco Arbitri: Lorenzin-Papapietro
Emilbronzo 2000 Montale – Lpm Bam Mondovi’ Arbitri: Cecconato-Angelucci
U.S. Esperia Cremona – Valsabbina Millenium Brescia Arbitri: Marigliano-Fontini
Chromavis Eco Db Offanengo – Itas Trentino Arbitri: Mazzarà-Licchelli

GIRONE B
Mercoledì 23 novembre ore 19.30
Itas Ceccarelli Martignacco – Anthea Vicenza Volley Arbitri: Sessolo-Jacobacci
Mercoledì 23 novembre ore 20.30
Roma Volley Club – 3m Pallavolo Perugia Arbitri: Dell’Orso-Candeloro
Ipag S.Lle Ramonda Montecchio – Desi Shipping Akademia Messina Arbitri: Giulietti-Galteri
Volley Soverato – Cda Talmassons Arbitri: Colucci-Di Bari
Seap-Sigel Marsala – Assitec Volleyball Sant’Elia Arbitri: Pecoraro-Ciaccio
Riposa: OMAG-MT San Giovanni in M.no

LE CLASSIFICHE
GIRONE A
Valsabbina Millenium Brescia 16 (5 – 1); Futura Giovani Busto Arsizio 13 (5 – 1); Bsc Materials Sassuolo 11 (4 – 2); Volley Hermaea Olbia 11 (4 – 2); U.S. Esperia Cremona 11 (3 – 3); Itas Trentino 11 (3 – 3); Lpm Bam Mondovi’ 9 (3 – 3); Orocash Lecco 7 (2 – 4); Chromavis Eco Db Offanengo 6 (2 – 4); Emilbronzo 2000 Montale 6 (2 – 4); Tecnoteam Albese Volley Como 4 (2 – 4); Club Italia 3 (1 – 5);

GIRONE B
Roma Volley Club 15 (5 – 0); Ipag S.Lle Ramonda Montecchio 12 (4 – 1); Volley Soverato 11 (4 – 1); Omag-Mt San Giovanni In M.No 11 (4 – 2); Itas Ceccarelli Martignacco 10 (4 – 1); Anthea Vicenza Volley 10 (4 – 2); Cda Talmassons 7 (2 – 3); Desi Shipping Akademia Messina 6 (2 – 4); Seap-Sigel Marsala 4 (1 – 4); Assitec Volleyball Sant’Elia 3 (0 – 6); 3m Pallavolo Perugia 1 (0 – 6).

Lega Femminile