A2M> Brescia: Nessun punto da Prata, testa già al derby!

Trasferta sofferta per la Consoli, che si arrende in quattro set ad una Tinet più compatta, imperniata quasi esclusivamente sul suo attaccante cubano, ma molto efficace al servizio, arma che invece non assiste i Tucani. Subito testa al derby che giovedì la vedrà di fronte alla capolista Bergamo al San Filippo.

Brescia, 3 dicembre 2022

TINET – CONSOLI McDONALD’S CENTRALE 3-1
(25-22; 29-31; 25-21; 25-20)

Non è la Brescia più lucida quella che scende in campo al PalaPrata, incapace di contrastare un’avversaria non irresistibile, ma trascinata dal pubblico e dal duo Boninfante-Gutierrez. Dopo un primo set altalenante, nel quale i Tucani subiscono il servizio ospite e non battono per contro allo stesso livello, il secondo è ancora caratterizzato dalla poca concretezza su alcune palle-break e da un finale con quattro ace di casa che annullano altrettanti set ball di Brescia, per fortuna caparbia e più forte a muro (7 nel parziale). Match riaperto: la Tinet ha in Gutierrez (29 punti) il motore che trascina i friulani e che segna la rimonta anche nel finale del terzo – decisivo – set. I Tucani accusano il pesante break subito in precedenza, mentre i padroni di casa sono indiavolati e, trascinati dal calore di casa, si assicurano tre punti e sorpasso.

Starting six
Zambonardi parte con Tiberti incrociato a Bisi, Abrahan a banda con Galliani, Candeli ed Esposito al centro; Franzoni è il libero.
Dante Boninfante schiera il figlio Mattia in regia incrociato a Gutierrez, Bruno e Petras sono gli schiacciatori di palla alta, Scopellitti e Katalan sono i centrali, con De Angelis libero.

Match in pillole
Prata corre con Gutierrez, mentre Brescia fatica a trovare il cambio-palla in avvio. Gallo accorcia 8-7 e Abrahan è preciso, mentre l’opposto cubano di casa infila un paio di errori e consente ai Tucani di scappare a + 3. I padroni di casa ricuciono battendo in maniera più incisiva e piazzano il muro del sorpasso (18-17). La Tinet difende con convinzione e la ricezione imperfetta di Brescia agevola lo slash di Petras che vale il 21-18. Katalan trova una doppietta in attacco e mette al sicuro il primo parziale (25-22).

Cresce l’attacco della Consoli che sembra più determinata, ma il servizio non è ancora un’arma efficiente, a differenza di quello di Gutierrez, che trova l’ace del pareggio a 10, e di Boninfante, pure cecchino dalla linea di fondo qualche punto più in là. Tiberti è l’unico dei suoi a dare fastidio alla ricezione friulana (18-20). Coach Boninfante inserisce Baldazzi per Scopellitti; Brescia sciupa una palla break e torna il nervosismo, ma il doppio muro biancazzurro sembra far girare il game (20-23); Gallo trova un ace e regala il set ball ai suoi, poi il regista di casa torna a fare male con quattro ace che ribaltano tutto (25-24). Nel testa a testa finale è Candeli a decidere con il block che riporta il sorriso (29-31).

Boninfante continua ad essere determinante dai nove metri e l’attacco dei Tucani fatica a scalfire il muro di casa (9-5). Abrahan in diagonale è vincente, Tibe difende e consente a Galliani di accorciare 12-10. Arriva l’aggancio a 14 e si viaggia palla su palla. Il capitano tiene il servizio e agevola le botte di Gallo per il break (18-20), ma Gutierrez non ci sta e riporta i suoi sopra 22-21. Loglisci è in campo per Abrahan per contrastare il servizio di Pegoraro: Bisi non riesce a chiudere il cambio palla e ne approfitta la Tinet che cavalca l’onda e, con un parziale di 7-1, annichilisce Brescia (25-21).

Ennesimo doppio ace di Mattia Boninfante a spostare l’inerzia del quarto parziale (10-8). Galliani è il più in palla, ma non basta: sulla rotazione con Tiberti in posto 1, i Tucani non riescono a girare. Nonostante il cartellino rosso per Petras che riporta sotto i biancazzurri, l’errore al servizio dimostra che i padroni di casa hanno più coraggio e sono infanti subito vincenti con l’indomabile Gutierrez (17-13). Il muro di Bortolozzo su Gallo e l’ace di Baldazzi segnano il match (23-19), chiuso dall’errore numero 22 dalla linea di fondocampo (25-20).

Subito testa al primo dei due derby che la prossima settimana vedranno la Consoli protagonista al San Filippo. Giovedì 8 alle 16 arriva l’Agnelli Tipiesse, vincente su Lagonegro e di nuovo in vetta, mentre domenica 11 sarà la volta di Cantù.

Il commento
Coach Zambonardi: “Abbiamo perso contro la squadra che ha il miglior servizio visto sinora in campionato, anche se molti degli ace subiti sono arrivati più per colpa nostra che per merito loro. Ho visto cose buone, soprattutto da Galliani e Tiberti, ma in generale abbiamo fatto tutti fatica su un campo difficile. Ogni trasferta toglie riferimenti, soprattutto in battuta: cerchiamo di ritrovarli da subito nel nostro palazzetto in vista dei due derby che scalderanno il San Filippo”.

ll tabellino

BRESCIA: Gatto, Loglisci, Tiberti 1, Giani, Bisi 17, Franzoni (L), Galliani 16, Candeli 6, Sarzi Sartori, Esposito 6, Abrahan 13. All. Zambonardi.

PRATA DI PORDENONE: Baldazzi 2, Katalan 9, Pegoraro, De Angelis (L), Lauro (L), Scopelliti, Boninfante 9, Bruno 5, Gutierrez 29, De Giovanni, Bortolozzo 7, Petras 17, Porro ne. All: Boninfante.

Note
Muri: Brescia 14, Prata di Pordenone 7
Ace/batt sbagliate: Brescia 2/22; Prata di Pordenone 13/19
Attacco: Brescia 43%, Prata di Pordenone 48%
Rice: Brescia 37% (13%) Prata di Pordenone 56% (10%)
Arbitri: Sergio Jacobacci, Michele Marotta. Video Check: Francesco Cadamuro
Durata: 31’ 39’ 35’ 26’. Totale: 2h 11.

ufficiostampa@atlantidepallavolobrescia.it
Cinzia Giordano Lanza +39 339 8669530