La Prosecco Doc Imoco è Campione del Mondo

3-1 IN FINALE CON IL VAKIF, TRIONFO PANTERE!

PROSECCO DOC IMOCO CONEGLIANO – VAKIFBANK ISTANBUL 3-1 (25-18,22-25,25-21, 25-21 )

Prosecco DOC Imoco: Wolosz 3, Plummer 14, Robinson Cook 10, De Gennaro, Haak 32, De Kruijf 9, Lubian 7, Gennari, Gray, Carraro ne, Squarcini, Pericati ne, Furlan ne, Bardaro ne. All. Santarelli
Vakifbank: Cansu 2, Egonu 25, Gunes 1, Gabi 17, Daalderop 4, Ogbobu 6, Ayca, Alexa, Bajema 2, Darya 1, Aylin, Buket, Bahar, Kubra .All.Guidetti
Arbitri: Gerothodoros (Gre) e Wojciech (Pol)
Durata set: 22′,28′,27′,27′
Note: Errori battuta: Co 16,Va 7; Aces: 2-4 ;Muri 8-6 ; Errori attacco: 10-13 –
MVP: Haak
Sestetto ideale: Wolosz-Haak, Gunes-Ogboby ,Robinson Cook-Gabi, libero De Gennaro

E’ la terza finale su tre partecipazioni consecutive al Mondiale per Club per la Prosecco DOC Imoco Conegliano, che all’Antalya Sports Arena prova a prendersi la rivincita della scorsa edizione nella sfida ormai classica con la corazzata Vakifbank Istanbul. Di fronte a 10.000 spettatori le due squadre scendono in campo dopo che nella “finalina” l’Eczacibasi padrona di casa ha battuto 3-1 le brasiliane del Minas. La sfida nella sfida è anche quella delle superbomber che si sono “scambiate” quest’estate la maglia, con Isabelle Haak (MVP nell’edizione 2021) che veste la maglia delle Pantere italiane, e Paola Egonu (proprio oggi 24enne) che invece ha fatto il tragitto inverso in direzione Bosforo.

Sestetti: coach Daniele Santarelli schiera Wolosz-Haak, De Kruijf-Lubian, Plummer-Robinson Cook, libero De Gennaro; il Vakif dell’italiano Guidetti si presenta con Cansu-Egonu, Gunes-Ogbobu, Gabi-Daalderop, libero Ayca.

L’inizio delle Pantere è intenso, tre belle difese e i punti di Plummer e Haak per l’immediato 3-0. L’ex Egonu rompe il break in un inizio scoppiettante, dove l’altra ex Isabelle Haak fa la parte del leone (5-3). Il duello continua, ace di Egonu per il 5-5, ma Lubian impiomba il nuovo vantaggio, incrementato poi da Plummer e da Haak dopo due difese al bacio di Moki De Gennaro (9-6). Dopo il time out di coach Guidetti la Proseco DOC Imoco non si ferma, le battute di Haak (5 punti nel set) creano scompiglio nella ricezione turca e arrivano i punti a rete di De Kruijf e Wolosz per il break che lancia Conegliano a +5 (12-7). Ci pensa la “solita” Egonu (8 punti nel set), l’unica a passare per il Vakif in avvio, a ridurre il gap (12-9) e le padrone di casa tornano vicine. Le gialloblù restano ordinate, capitan Wolosz coinvolge tutte le sue attaccanti, Robinson Cook (4 punti nel set) fa la voce grossa a muro fermando Egonu, poi il Vakif sbaglia ed è di nuovo +5 per le Pantere (17-12). Una magia di De Kruijf sotto rete regala il nuovo +5 (19-14) e c’è un altro time out. Tocca a Kathryn Plummer (5 punti e 80% in attacco!) murare, poi Gabi va out e la Prosecco DOC Imoco scappa imprendibile fino al 25-18 di Plummer che firma un set praticamente perfetto di Wolosz e compagne (62% di squadra in attacco, 4 muri a 2).

Il secondo set inizia con le due squadre che mostrano i fuochi d’artificio ai diecimila di Antalya, tutti dalla parte delle turche, ma la Prosecco DOC Imoco non si fa intimorire e tiene testa alla reazione del Vakif fino al 6-6. Tre muri infila delle turche (due di Egonu) lanciano le padrone di casa sul 6-9, immediato time out di coach Santarelli, ma nella ripresa del gioco Haak commette il suo primo errore: 6-10. Dopo la sbandata arriva la reazione da grande squadra delle Pantere, due muri (Lubian e Wolosz) ed è -1 (9-10). Il pareggio arriva a quota 11 con Haak dopo le difese-monstre di De Gennaro e Wolosz, anima della squadra. Il parziale delle Pantere è di 6-1 e vale il sorpasso (12-11). Entra Gennari e con un tuffo in difesa offre l’occasione alla premiata ditta Wolosz-De Kruijf di allungare, poi Haak si dimostra inarrestabile, spara due bordate vincenti dopo la difesa di squadra ed è +4 (17-13). La brasiliana Gabi, finora ben marcata, si fa sentire e riporta sotto le turche prendendosi grandi responsabilità in attacco, sua la doppietta del pareggio: 17-17 e time out di coach Santarelli. Gabi si è accesa ed è dura fermarla, ma Haak (9 punti nel set) e Plummer rispondono colpo su colpo (20-20). Il Vakifbank spinge (20-22), rientra in temperatura anche Egonu, poi Gabi (6 punti nel set, decisiva) chiude 22-25 con un mani e fuori millimetrico

Partenza rabbiosa nel terzo set di Wolosz e compagne (4-1), poi la battuta di Lubian propizia il muro di Haak (6-3), poi Asia Wolosz dà spettacolo e serve De Kruijf ammutolendo il pubblico di Antalya (8-5). Paola Egonu dopo il 18% in attacco del set precedente riprende a martellare dalla seconda linea, dando linfa all’attacco di casa, ma Wolosz e Haak si intendono a meraviglia, poi Kelsey Robinson mette giù il +4 (13-9). La partita è intensissima nel caldo estivo di Antalya, De Gennaro fa miracoli, Isabelle Haak risolve uno scambio infinito con una botta terrificante per la fuga: 15-10. Le Pantere continuano a spingere al massimo, Robin De Kruijf è una furia sotto rete (4 punti nel set) e sigla il +6 (18-12). E’ il momento di Gabi per le turche e la fuoriclasse brasiliana spara forte e con una delle sue raffiche dimezza lo svantaggio, poi Cansu mette l’ace e coach Santarelli chiede time out sul 18-16. Dopo il time out ci pensa Bella Haak (19-16). Lo spettacolo è direttamente proporziale all’intensità di un match stellare, Egonu risponde per il -2 (18-20), poi una superlativa Moki De Gennaro tiene in difesa e Haak (9 punti con il 56% in attacco!) trasforma il nuovo +4 (22-18). Non è finita, Egonu spara il -2 (23-21), ma Conegliano non si volta indietro, gran muro di “Kesh” ed è 25-21, sorpasso!

Nel quarto set le Pantere provano a continuare sull’onda dell’entusiasmo (7-5), ma Istanbul ritrova i colpi di Egonu che con una bella serie confeziona il controbreak (7-8) e trona l’equilibrio in campo. La classe di Robinson Cook e la potenza serafica di Isabelle Haak rimettono in corsia di sorpasso Conegliano (10-8) che gioca una pallavolo di qualità stellare. Il Vakifbank non è da meno e pareggia subito con Egonu, Si va ad elastico, nuovo break di una Haak mostruosa (13-10), ma di là c’è sempre Egonu (14-14). La Prosecco DOC Imoco con una forza mentale pazzesca continua a mettere alle corde la corazzata turca, Plummer indovina l’ace sulla riga, 17-14. Entra Gennari per il suo contributo prezioso in seconda linea, Robinson va a segno: 18-15 e il palasport di Antalya trema. Haak invece no, attacca forte e con due colpi di rara bellezza (dopo un altra prodezza difensiva di Moki e Kesh) permette il +4 (20-16) che fa sognare. Il capolavoro di coach Santarelli e delle sue magnifiche quattordici è vicino, il Vakif è frastornato dal ritmo incredibile delle Pantere che vedono vicino lo striscione del traguardo iridato (22-17). Il sogno si avverà, la Prosecco DOC Imoco è ancora CAMPIONE DEL MONDO!!!

Dopo le fatiche mondiali le Pantere non avranno tregua, martedì mattina di nuovo con la valigia in mano perchè saranno già in pista mercoledì a Mulhouse (Francia) per il secondo turno del girone di Champions League, prima del match che chiuderà il 2022 con il “classico” di Santo Stefano al Palaverde con la Bartoccini Perugia, ultima di andata della Serie A.

Ufficio Stampa