A2F> Club Italia: le azzurrine cedono 3-0 nel match con Cremona

Il Club Italia apre il 2023 con una sconfitta. Oggi pomeriggio, nell’anticipo della 13ª giornata (2ª di ritorno) del Girone A del Campionato di A2 le azzurrine sono state superate in trasferta 3-0 (25-19, 25-10, 25-16) dalla D&a Esperia. Al PalaRadi di Cremona, Giuliani e compagne sono state protagoniste di una prova opaca. Le azzurrine, dopo aver ben approcciato il match, sono entrate in difficoltà senza riuscire a trovare la giusta reazione per contrastare le avversarie.

Prima dell’avvio della partita è stato osservato un minuto di silenzio in memoria del calciatore cremonese Gianluca Vialli recentemente scomparso.

Il Club Italia tornerà in campo il 15 gennaio alle 17.30 per affrontare la trasferta con Orocash Lecco nella 3ª giornata di ritorno della regular season.

CRONACA – Per questa prima gara del 2023 il tecnico federale Michele Fanni sceglie lo starting six con la diagonale Passaro-Despaigne, le schiacciatrici Esposito e Giuliani, le centrali Acciarri e Modesti e il libero Ribechi.

Dall’altra parte della rete coach Valeria Magri fa scendere in campo per Cremona il sestetto con Rossini, Ferrarini, Mennecozzi, Buffo, L. Kullerkann, K. Kullerkann, e il libero Zampedri.

Buona partenza del Club Italia (0-3) che, respinto il tentativo di recupero di Cremona (4-4), si riporta in vantaggio spingendosi sul +3 (4-7). Le azzurrine mantengono un buon ritmo e tengono le avversarie a distanza (7-11). Cremona si ricompatta e ristabilisce la parità (11-11) e il match imbocca i binari dell’equilibrio (14-14). La formazione di casa trova quindi il primo allungo di giornata (17-14) e coach Fanni decide che è il momento di fermare il gioco. Il time out non ha l’effetto sperato e Cremona incrementa il proprio vantaggio (20-14). Le azzurrine faticano a uscire dal momento di difficoltà (23-16) e l’Esperia conquista il primo set (25-19).

Al rientro in campo sono ancora le cremonesi, protagoniste di una partenza lanciata, a imporre il proprio gioco (8-0). Il Club Italia fatica a trovare un buon assetto e Cremona si spinge sul +10 (12-2). Perdura il momento di difficoltà delle azzurrine che non riescono a entrare in partita e l’Esperia conquista agevolmente il secondo set (25-10) portandosi sul 2-0.

Decisamente più equilibrato l’avvio della terza frazione con le due formazioni che procedono sostanzialmente appaiate (6-6). E’ Cremona a girare l’inerzia a proprio favore con il break che vale il +5 (11-6). Il time out chiamato dalla panchina delle azzurrine non riesce a rimettere in marcia Giuliani e compagne e la formazione di casa incrementa il proprio vantaggio (15-8). Coach Fanni decide che è il momento di fermare il gioco. Le azzurrine non riescono però a ritrovare efficacia e continuità, di contro Zampedri mantengono alto il ritmo (19-12, 20-14) e conquistano set e partita (25-16).

MICHELE FANNI: “Per noi sono tutte gare difficili, la nostra esperienza non è minimamente paragonabile a quella delle altre squadre. Oggi sono mancati l’atteggiamento e la voglia di attaccare le avversarie, anche se siamo partiti con sostanziale equilibrio. Quando Cremona ha cominciato a fare le cose per bene, non abbiamo reagito e ci siamo fatti colpire. Noi dobbiamo attaccare l’avversario, non possiamo pensare di competere con l’esperienza, sfruttando i fondamentali che caratterizzano le nostre ragazze”.

D&A ESPERIA CREMONA – CLUB ITALIA 3-0 (25-19, 25-10, 25-16)

CREMONA: Rossini 10, Ferrarini 5, Mennecozzi 1, Buffo 17, Kullerkann 7, Kullerkann 13, Zampedri (L), Landucci 1. Non entrate: Balconati, Coppi, Piovesan, Giacomello. All. Magri.

CLUB ITALIA: Esposito 7, Acciarri 5, Passaro 2, Giuliani 3, Modesti 1, Despaigne 3, Ribechi (L), Viscioni 6, Adriano 2, Amoruso 2, Batte 1, Micheletti 1, Gambini. Ne: Monaco (L). All. Fanni.

ARBITRI: Candeloro Eleonora, Polenta Martin

DURATA SET: 25’, 19’, 23’

CREMONA: 5 a, 5 bs, 9 mv, 12 et

CLUB ITALIA: 4 a, 10 bs, 5 mv, 21 et

Fipav