CF> Volley Club Frascati, Iovino: “Percorso incredibile, ragazze cresciute tantissimo”

Frascati (Rm) – Prosegue l’ottima stagione della serie C femminile del Volley Club Frascati. Le ragazze di coach Simone Iovino hanno vinto in scioltezza il match sul campo dello Zagarolo Sports Academy: un netto 3-0 (13-25, 14-25 e 18-25) in cui le tuscolane hanno mostrato determinazione e personalità. “Le ragazze sono state brave ad evitare problemi in questa sfida – commenta Iovino – Sono scese in campo con grande concentrazione per riscattare la sconfitta precedente contro Lupi di Marte che bruciava ancora: in quel caso eravamo reduci da qualche giorno in cui non ci si era allenati al meglio, sono contento della reazione del gruppo sia durante la settimana che nella gara ufficiale”. L’allenatore è orgoglioso di quanto fatto dalle ragazze fino a questo punto della stagione: “E’ stato fatto un percorso incredibile grazie alla compattezza del gruppo e alla crescita notevole di tutte le ragazze. Ma l’asticella deve rimanere alta perché se non ci alleniamo sempre al 200% rischiamo di diventare una squadra normale”. Invece il Volley Club Frascati è in ballo e vuole continuare a navigare nelle zone alte della classifica: “Al momento occupiamo il quarto posto, dietro alle prime tre squadre che sono state costruite proprio per centrare i play off. Il nostro obiettivo, al momento, è quello di provare ad essere la migliore delle squadre “normali”, poi se davanti qualcuna dovesse fare dei passi falsi ci dovremmo fare trovare pronti e magari conquistare un posto ai play off che sarebbe un’impresa”. Per la prima squadra femminile frascatana ora c’è qualche giorno di pausa: “Giocheremo la prima gara di ritorno il 5 febbraio sul campo della Fenice seconda della classe. All’andata abbiamo perso 3-1, ma giocando davvero bene e quella gara ci ha fatto capire molte cose. Loro rimangono una compagine forte e di livello, ma noi siamo cresciuti tanto e sicuramente le avversarie ci guarderanno diversamente. Stiamo cercando di inserire qualche elemento che stava più indietro e allargare la rosa delle soluzioni” conclude Iovino.


Area comunicazione