A2F> Le big non sbagliano: vittorie per Brescia, Busto e Sassuolo

Le giallonere rimangono seconde con 42 punti, a -3 da Trento, appaiate a 39 bustocche ed emiliane. Nulla da fare per Albese, Cremona e Club Italia

La nona giornata di ritorno di Serie A2 si apre con tre partite del Girone A. A Milano, Sassuolo ha la meglio sul Club Italia e si porta a 39 punti, stesso punteggio di Busto Arsizio, che supera 1-3 Cremona. Chiude la serie di anticipo Brescia, che non lascia scampo ad Albese e accorcia a -3 da Trento.

GIRONE A
L’anticipo della 20ª giornata del Girone A del Campionato di Serie A2 si chiude con una sconfitta per il Club Italia. Al Centro Federale Pavesi di Milano le azzurrine cedono 1-3 alla Bsc Materials Sassuolo.
Le giovani della formazione federale nel corso del match hanno dato prova di carattere e sono state in grado di ricucire svantaggi importanti, dimostrando un ulteriore passo in avanti nel proprio percorso di crescita. A condizionare il risultato però ancora l’andamento altalenante della prestazione che si è sviluppata tra momenti di ottimo gioco e momenti di difficoltà. Dopo un bellissimo primo set, che ha portato in dote il vantaggio di 1-0, le giovanissime azzurre hanno però subito il ritorno di prepotenza delle emiliane, in grado di spegnere il fuoco delle avversarie. A tenere in gioco la formazione di coach Fanni ci hanno pensato Adriano (21 punti) ed Esposito (16), ma dall’altro lato una super Manfredini (22 4 ace e 3 muri) e una concreta Civitico (13 punti con 4 ace e 4 muri) hanno traghettato la squadra di coach Venco alla vittoria. Questo il commento finale di coach Fanni: “Al di là del risultato, reputo la prestazione di questa sera positiva: i numeri a fine partita lo confermano. Peccato che in alcuni momenti del set abbiamo completamente spento la luce e abbiamo lasciato prendere il largo a Sassuolo. Per noi è molto difficile rientrare da una situazione di svantaggio soprattutto se questo è molto ampio. Ci sono stati diversi, lunghi momenti nel corso dei quali siamo riusciti a esprimere al meglio la nostra pallavolo e a mettere in difficoltà l’avversario. Sono stati i passaggi grazie ai quali abbiamo messo a segno degli ampi break. Un aspetto questo davvero positivo anche se dobbiamo lavorare per ridurre i nostri black out perché sono troppo lunghi e quando si verificano diventa complicato recuperare contro avversari che hanno dalla loro un’esperienza che noi non abbiamo”.

Nell’anticipo del PalaRadi in casa della D&A Esperia Cremona, la Futura Giovani Busto Arsizio è più forte delle assenze e delle difficoltà e trionfa 1-3 in rimonta tenendo così il passo di Sassuolo. È un diesel oggi la squadra di Amadio, che ci mette un set a carburare e trovare gli equilibri, poi ingrana la marcia e fa rientro a Busto con il bottino pieno, quanto mai necessario per tenere il passo delle emiliane, vincitrici per 1-3 della sfida con il Club Italia. Parte decisamente in salita la gara in un primo set giocato con il freno a mano tirato in cui l’Esperia fa valere il muro (6 nel primo,11 a fine gara) e capitalizza portandosi avanti nel conto dei set. Dopo la strigliata di Amadio, cambia ritmo anche la Futura che pur non avendo vita facile anche nella seconda frazione, a metà set sul turno dai 9 metri di Pandolfi, cambia passo con il pesante break (0-6) che spacca e indirizza il parziale. Capitalizzano il vantaggio le cocche e chiudono 21-25 con Badalamenti, riportandosi così in parità nel conto set. Di qui in avanti cambia completamente la musica, le cocche pur dovendo fare i conti con un ulteriore tegola con lo stop di Fiorio, mettono il piede sull’acceleratore e inchiodano le tigri giallo blu toccando il picco massimo di dodici lunghezze di vantaggio. Coach Magri dalla parte opposta ci prova e ci riprova a rivoluzionare il sestetto, ma non scatta mai la scintilla delle sue che perdono certezze punto dopo punto e non riescono più a prendere le misure ad una Busto decisa a non sbagliare più. Il ritmo di Balboni e compagne è alto ed emerge la differenza di valori in campo con la vittoria finale per 3-1, Zanette vera trascinatrice con 24 punti e 54%, risponde presente anche Badalamenti che chiude con 14 punti a tabellino. Dall’altro le migliori sono Piovesan (13) e Ferrarini (12 con 5 muri). Le parole di Gaia Badalamenti: “Venire al PalaRadi non è mai facile, lo sapevamo, vedendo anche le squadre che sono passate a Cremona prima di noi, sia per gli spazi, sia perché la squadra di casa gioca veramente molto bene. All’inizio siamo partite un po’ contratte, ci siamo innervosite quando non riuscivamo a mettere palla a terra. Poi abbiamo iniziato a prendere ritmo, a fare il nostro gioco. Sono contentissima per la nostra squadra, veniamo da un periodo faticoso, qualche infortunio, però sono contenta, anche per coloro che sono entrate in corso di gara. Portiamo a casa tre punti pieni dopo il passo falso di Olbia, bene per la classifica e bene per l’umore”.

Dopo la vittoria in trasferta sull’ostico campo di Olbia, la Valsabbina Millenium Brescia torna tra le mura amiche del PalaGeorge e supera 3-0 la Tecnoteam Albese Volley Como. Boldini e compagne cercavano riscatto dopo il match d’andata, quando la squadra comasca si impose per 3-0 e riscatto è arrivato. La fame delle leonesse si vede fin dai primi attimi della sfida. Le ragazze di Beltrami guadagnano subito un importante vantaggio e non si guardano più indietro. È capitan Boldini a dare a Brescia la chance per chiudere il set, che viene concretizzata da Torcolacci con il primo tempo (25-17). Nel secondo parziale le ospiti partono meglio e si portano sul 3-8 con due ottimi muri, la pipe di Conti e l’ace di Veneriano. La reazione bresciana sventola bandiera croata, Lea Cvetnić con 3 attacchi vincenti e un muro-punto ristabilisce l’equilibri. Dopo aver ripreso le avversarie, Millenium va in fuga trascinata dai suoi centrali e dalle solite Obossa e Pamio: la palla del 2-0 viene messa a terra da capitan Boldini con un servizio vincente. A senso unico il terzo set: sesta marcia per le giallonere che partono 11-4 e chiudono 25-15, ottenendo tre punti utilissimi per rimanere incollate alla capolista Trento. MVP dell’incontro capitan Boldini, sia Cvetnic che Obossa chiudono a 16 punti mentre la migliore tra le ospiti è Conti con 11. Queste le parole di Boldini: “Ci voleva questa bella vittoria. Ci aspettano altre due partite in 7 giorni, incontri tosti in cui dovremo puntare a portare a casa il bottino pieno. Questo risultato ci dà fiducia, abbiamo un buon ritmo da un po’ di partite, però tutte le squadre hanno dimostrato di poter dare filo da torcere e quindi nessuno è da sottovalutare. Sono contenta di come la squadra ha affrontato la partita, soprattutto nel secondo set che eravamo sotto e siamo tornate avanti. Sono davvero orgogliosa di quello che stiamo facendo”. Così invece coach Chiappafreddo: “Conoscevamo il valore dell’avversario, non siamo riusciti a contrastare il loro gioco. Brescia ha disputato una partita di altissimo livello, noi abbiamo fatto il nostro senza mollare, poi la loro squadra è venuta fuori e hanno avuto la meglio. Abbiamo difeso tanto, con poca efficienza però in contrattacco: difendevamo e poi facevamo fatica a mettere la palla a terra. Sicuramente merito delle avversarie, potevamo essere più lucidi anche noi, però ci abbiamo provato”.

L’INIZIATIVA
La Lega Volley Femminile rinnova il proprio impegno al fianco dell’Unicef e continua a sostenere la campagna di emergenza per supportare le popolazioni colpite dal terremoto in Siria e Turchia. In questa corsa contro il tempo, ogni gesto può fare davvero la differenza. Dona anche tu per essere al fianco di chi ha più bisogno cliccando qui.

VOLLEYBALL WORLD TV
Tutte le gare della Serie A2 sono disponibili in simulcast e in live streaming su Youtube di Volleyball World Italia e su VBTV con telecronaca in italiano. Due gli abbonamenti disponibili: annuale a 74,99 € e mensile a 7,99 €.
SERIE A2
9° GIORNATA DI RITORNO
GIRONE A
Sabato 18 febbraio ore 16.00
Club Italia-Bsc Materials Sassuolo 1-3 (25-22, 19-25, 23-25, 17-25)
Sabato 18 febbraio ore 17.30
D&a Esperia Cremona-Futura Giovani Busto Arsizio 1-3 (25-22, 21-25, 13-25, 13-25)
Sabato 18 febbraio ore 19.00
Valsabbina Millenium Brescia-Tecnoteam Albese Volley Como 3-0 (25-17, 25-17, 25-15)
Domenica 19 febbraio ore 17.00
Emilbronzo 2000 Montale – Itas Trentino Arbitri: Proietti-Traversa
Lpm Bam Mondovi’ – Volley Hermaea Olbia Arbitri: Russo-Fontini
Orocash Lecco – Chromavis Eco Db Offanengo Arbitri: Morgillo-Lanza

GIRONE B
Domenica 19 febbraio ore 17.00
Cda Talmassons – Desi Shipping Akademia Messina Arbitri: Cecconato-De Nard
Seap-Sigel Marsala – 3m Pallavolo Perugia Arbitri: Pescatore-Adamo
Ipag S.Lle Ramonda Montecchio – Roma Volley Club Arbitri: Pasin-Marigliano
Omag-Mt San Giovanni In M.No – Itas Ceccarelli Martignacco Arbitri: Giulietti-Polenta
Volley Soverato – Anthea Vicenza Volley Arbitri: Stellato-Pasciari
Riposo: Assitec Volleyball Sant’Elia

I TABELLINI
CLUB ITALIA – BSC MATERIALS SASSUOLO 1-3 (25-22 19-25 23-25 17-25) – CLUB ITALIA: Giuliani 12, Modesti 3, Adriano 21, Esposito 16, Monaco 8, Batte 1, Ribechi (L), Viscioni 2, Passaro, Gambini. Non entrate: Micheletti, Amoruso (L), Despaigne, Acciarri. All. Mencarelli. BSC MATERIALS SASSUOLO: Pistolesi 11, Civitico 13, Busolini 14, Martinez Vela 7, Manfredini 22, Scacchetti 2, Pelloni (L), Dhimitriadhi. Non entrate: Bondavalli, Vittorini, Masciullo. All. Venco. ARBITRI: Papapietro, Manzoni. NOTE – Durata set: 26′, 25′, 27′, 23′; Tot: 101′.

Top scorers: Manfredini L. (22) Adriano V. (21) Esposito L. (16)
Top servers: Civitico G. (4) Manfredini L. (4) Monaco M. (3)
Top blockers: Civitico G. (4) Monaco M. (3) Manfredini L. (3)

D&A ESPERIA CREMONA – FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO 1-3 (25-22 21-25 13-25 13-25) – D&A ESPERIA CREMONA: Rossini 3, Ferrarini 12, Mennecozzi 2, Piovesan 13, Landucci 5, Kullerkann 9, Zampedri (L), Giacomello 4, Kullerkann 3, Buffo 1, Coppi, Balconati. All. Magri. FUTURA GIOVANI BUSTO ARSIZIO: Arciprete 12, Botezat 11, Zanette 24, Fiorio 3, Pandolfi 8, Balboni 4, Mistretta (L), Badalamenti 14, Milani, Morandi (L). Non entrate: Member-meneh, Donato Biasi, Tonello, Venco. All. Amadio. ARBITRI: Scotti, Pernpruner. NOTE – Durata set: 26′, 25′, 21′, 20′; Tot: 92′. MVP: Zanette.

Top scorers: Zanette E. (24) Badalamenti G. (14) Piovesan A. (13)
Top servers: Pandolfi C. (1) Arciprete A. (1) Balboni M. (1)
Top blockers: Ferrarini S. (5) Landucci C. (4) Pandolfi C. (3)

VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA – TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO 3-0 (25-17 25-17 25-15) – VALSABBINA MILLENIUM BRESCIA: Cvetnic 16, Torcolacci 11, Obossa 16, Pamio 9, Consoli 9, Boldini 4, Scognamillo (L), Orlandi. Non entrate: Ratti, Foresi, Blasi (L), Zorzetto, Munarini. All. Beltrami. TECNOTEAM ALBESE VOLLEY COMO: Stroppa, Nardo 2, Badini 8, Nicoli, Cassemiro 4, Veneriano 5, Rolando (L), Conti 11, Nicolini 3, Pinto 2, Cantaluppi. Non entrate: Radice (L), Bernasconi, Gallizioli. All. Chiappafreddo. ARBITRI: Sabia, Testa. NOTE – Spettatori: 1000, Durata set: 24′, 25′, 22′; Tot: 71′. MVP: Boldini.

Top scorers: Cvetnic L. (16) Obossa J. (16) Conti A. (11)
Top servers: Badini B. (2) Consoli C. (2) Conti A. (1)
Top blockers: Torcolacci A. (4) Consoli C. (3) Boldini J. (2)

LE CLASSIFICHE
GIRONE A
Itas Trentino 45 (14 – 4); Valsabbina Millenium Brescia 42 (14 – 5); Futura Giovani Busto Arsizio 39 (13 – 6); Bsc Materials Sassuolo 39 (13 – 6); Lpm Bam Mondovi’ 36 (12 – 6); Tecnoteam Albese Volley Como 27 (10 – 10); Volley Hermaea Olbia 24 (9 – 10); D&a Esperia Cremona 24 (7 – 13); Orocash Lecco 21 (7 – 11); Chromavis Eco Db Offanengo 18 (6 – 13); Emilbronzo 2000 Montale 18 (6 – 13); Club Italia 9 (3 – 17).

GIRONE B
Roma Volley Club 48 (16 – 0); Ipag S.Lle Ramonda Montecchio 37 (13 – 3); Cda Talmassons 35 (12 – 4); Omag-Mt San Giovanni In M.No 35 (12 – 4); Itas Ceccarelli Martignacco 33 (11 – 6); Volley Soverato 26 (9 – 8); Anthea Vicenza Volley 21 (8 – 9); Assitec Volleyball Sant’Elia 15 (3 – 15); Desi Shipping Akademia Messina 14 (4 – 14); Seap-Sigel Marsala 9 (3 – 14); 3m Pallavolo Perugia 6 (2 – 16).

Lega Femminile