A1F> Savino Del Bene Volley: secondo posto e record di vittorie in regular season

2024 03 24 Volley Bergamo 1991 - Savino Del Bene - LegaVolley Femminile 2023-24 Tigotà - Pala Facchetti - Foto Maurizio Anatrini

Ci vediamo ai play off!

Nell’ultimo turno della regular season 2023-2024 la Savino Del Bene Volley conquista il ventiduesimo successo in campionato, stabilendo un nuovo record e confermandosi al secondo posto in classifica.

La sfida disputata al Pala Facchetti di Treviglio non è stata però semplice per le ragazze di Barbolini, che per imporsi hanno dovuto faticare non poco, centrando il successo solamente dopo due ore e sedici minuti di gioco.

Del resto già alla vigilia della sfida si sapeva che le padrone di casa di Bergamo, impegnate nella caccia alla salvezza, sarebbero arrivate all’incontro con le motivazioni necessarie per impedire ad una piazza nobile del volley italiano di retrocedere in Serie A2.

Motivazioni che hanno consentito alla formazione orobica di aggiudicarsi i primi due set della gara. Nella prima frazione infatti la Savino Del Bene Volley è partita meglio, portandosi in vantaggio per 1-5, ma la squadra lombarda ha saputo portarsi in vantaggio ed imporsi per 25-21.

Andamento simile anche per il secondo set, con la Savino Del Bene Volley arrivata in vantaggio sul 9-12, ma poi raggiunta e superata da una Bergamo in grado di conquistare il set per 25-22.

La Savino Del Bene Volley ha reagito nella terza frazione di gioco, imponendosi per 19-25 e riaprendo la sfida. Una gara poi definitivamente rimessa in equilibrio al termine del quarto set, vinto addirittura per 17-25 dalle ragazze di coach Barbolini.

Con il conto dei set in equilibrio sul 2-2 la gara è terminata al tie break, una quinta e decisiva frazione dove, dopo un iniziale equilibrio, la Savino Del Bene Volley ha preso il largo e si è imposta per 9-15, conquistando la partita e due punti che portano la formazione scandiccese a quota 63 punti in classifica.

La Savino Del Bene Volley quindi, anche in virtù della sconfitta 3-0 subita da Milano sul campo di Vallefoglia, bissa il secondo posto in classifica conquistato la scorsa stagione e lo fa pareggiando il massimo di punti conquistati in una regular season di Serie A1. Riscritto invece il record di vittorie, dato che nella passata annata la squadra di Barbolini si era fermata a quota ventuno successi.

Obiettivo raggiunto dunque per la Savino Del Bene Volley, che nel primo turno di play off dovrà vedersela con la Megabox Ondulati Del Savio Vallefoglia, formazione che al termine della stagione regolare si è piazzata al settimo posto. La serie dei quarti di finale prenderà il via mercoledì 27 marzo alle 20.30 tra le mura di Palazzo Wanny.

Ad esultare comunque non è solamente una Savino Del Bene Volley che ha centrato il miglior piazzamento possibile in classifica, ma anche una Bergamo che, anche in considerazione del K.O. incassato da Cuneo contro Il Bisonte Firenze, ha conquistato un’insperata permanenza in Serie A1.

La cronaca
Il Volley Bergamo 1991 scende in campo con il il 6+1 composto da Gennari al palleggio, Lorrayna come opposto, Butigan e Melandri da centrali, con Davyskiba e Nervini in banda e Cecchetto come libero.

Coach Barbolini schiera la sua Savino Del Bene Volley con Ognjenovic al palleggio e Antropova da opposto. Ruddins e Zhu Ting in banda, con Nwakalor e Carol da centrali. Beatrice Parrocchiale il libero.

1° Set
Ottimo avvio della Savino Del Bene Volley che, con due ace di Ruddins, si porta avanti per 0-3 e costringe Bergamo a giocarsi subito il primo time out della gara. L’avanzata della formazione di Barbolini non si arresta e, in seguito ad un errore in attacco da parte di Nervini, il punteggio arriva sull’1-5. Bergamo cerca di riavvicinarsi e grazie ad un muro di Gennari arriva fino al 6-8, successivamente la compagine orobica trova addirittura il pari (8-8) ed inizia una fase di gara molto equilibrata. Zhu Ting, con due punti consecutivi, spinge la Savino Del Bene Volley sul +2 (10-12), ma Bergamo risponde con il tandem Melandri-Butigan e ritrova nuovamente il pareggio (12-12). La formazione di Bigarelli trova anche il vantaggio con un grande colpo in diagonale da parte di Lorrayna (15-14). Barbolini decide quindi di fare ricorso al suo primo time out, ma in uscita dal “tempo” segna ancora Bergamo con un muro di Gennari (16-14). In seguito ad un errore in attacco di Antropova la Savino Del Bene Volley si trova in ritardo di tre lunghezze (19-16), poi con il punteggio sul 21-17 coach Barbolini utilizza un nuovo time out ed ottiene una reazione dalle sue ragazze, che recuperano fino al 22-20 realizzato a muro da Antropova. Bergamo utilizza l’ultimo time out del set e riesce a serrare le fila, conquistando la frazione con il 25-21 realizzato da Nervini.

2° Set
La Savino Del Bene Volley si porta al comando del set sin dalle prime battute, pur senza riuscire a staccare Bergamo. Il primo allungo delle ragazze di Barbolini arriva con l’ace del 7-10 realizzato da Ognjenovic, immediatamente seguito da un time out di coach Bigarelli. Ancora una volta Bergamo non demorde e recupera fino all’11-12 di Butigan, la Savino Del Bene Volley deve quindi far ricorso ad un “tempo”, ma Bergamo non si arresta nemmeno dopo il break e con Lorrayna trova il punto del 12-12. La squadra orobica passa al comando con il 14-13 firmato da Butigan, poi con quattro punti consecutivi raggiunge il 18-15 e costringe Barbolini a giocarsi il secondo time out del set. La Savino Del Bene Volley si trova addirittura in ritardo di cinque lunghezze (20-15), ma con carattere riesce a recuperare fino al 22-20, con Herbots a riciclare un pallone dalla spazzatura ed a realizzare il colpo del -2. Bergamo usa un time out e riesce a gestire il finale di set nel migliore dei modi, tanto che Gennari va a segnare il 25-22 ed a regalare anche il secondo set alla sua squadra.

3° Set
La Savino Del Bene Volley raggiunge il +2 con il 5-7 confezionato a muro da Antropova. Bergamo risponde con un time out immediato, ma non riesce a recuperare e anzi subisce quattro punti in rapida successione. Il 6-11 messo a terra da Zhu Ting costringe coach Bigarelli ad una nuova chiamata di time out, ma Bergamo rimane attardata anche dopo la pausa ed è di Herbots il colpo dell’11-17. La Savino Del Bene Volley non riesce ad amministrare al meglio il vantaggio e Bergamo torna sul -3 in occasione dell’ace di Melandri (15-18). Barbolini chiama un time out, ma dopo la pausa arriva un altro ace della stessa Melandri (16-18). La Savino Del Bene Volley riesce comunque a mantenere il vantaggio e ad allungare nuovamente fino al 19-25 con cui Antropova chiude il set.

4° Set
La quarta frazione si apre con tre punti consecutivi della Savino Del Bene Volley e con un immediato time out chiesto da coach Bigarelli. Un ace di Carol vale per lo 0-4, mentre il +5 arriva con il muro del 2-7 realizzato da Alberti. Sul punteggio di 6-11 Bergamo ricorre ad un nuovo “tempo”, ma la formazione di Bigarelli rimane staccata e anzi si trova in ritardo di sette lunghezze dopo il muro del 10-17 messo a terra da Alberti. Un muro di Carol vale per il +8 (11-19), ma Bergamo cerca ancora la rimonta e accorcia fino al 14-19 con un ace di Pasquino. Barbolini, vedendo avvicinare le avversarie, spende un time out e ottiene subito una risposta dalla sua squadra, che ritrova il +8 con il 15-23 segnato da Zhu Ting. Il set si chiude poco dopo, con Antropova a mettere a terra il 17-25.

5° Set
Tie break lungamente in equilibrio, poi la Savino Del Bene Volley allunga e con cinque punti consecutivi si porta in vantaggio sul 6-11. Bergamo prova a raddrizzare il set con un time out, ma la squadra di Barbolini mantiene il vantaggio e si impone 9-15 con il punto conclusivo realizzato da Alberti.

Isabella Di Iulio post partita: “Questo secondo posto è fondamentale, come abbiamo visto anche l’anno scorso. Non abbiamo tantissimo tempo per preparare i play off, quindi approfitteremo del tempo di recupero che abbiamo a disposizione. Bergamo era molto motivata e il punto che hanno conquistato gli consente di rimanere in Serie A1, noi avevamo altrettante motivazioni, ma nei primi due set ci hanno messo in difficoltà, anche se nel finale la nostra forza è uscita fuori.”

Volley Bergamo 1991 – Savino Del Bene Scandicci: 2-3 (25-21, 25-22, 19-25, 17-25, 9-15)

Volley Bergamo 1991: Bovo, Fitzmorris, Rozanski 4, Butigan 11, Cecchetto (L1), Lorrayna 17, Pasquino 3, Cicola, Nervini 12, Pistolesi, Davyskiba 8, Melandri 10, Gennari 9, Bonfanti (L2) n.e.. All.: Bigarelli A.

Savino Del Bene Scandicci: Alberti 7, Herbots 11, Zhu Ting 20, Ruddins 3, Di Iulio, Ognjenovic 4, Parrocchiale (L1), Armini (L2), Nwakalor 1, Washington n.e., Carol 13, Antropova 30, Diop 3, Nowakowska. All.: Barbolini M.

Arbitri: Rossi – Zavater

Durata: 2 h 16′ (28′, 27′, 31′, 24′, 15′)

Attacco (Pt%): 38% – 46%

Ricezione Pos% (Prf%): 53% – 51% (24% – 29%)

Muri Vincenti: 11-16

Ace: 6-4

MVP: Antropova

Spettatori: 1756

Photo Credit: Maurizio Anatrini

Ufficio Stampa
Pallavolo Scandicci Savino Del Bene ssdrl