Serie A2 Credem Banca: 11a giornata di ritorno

squadre in campo domenica alle 18.00. Nel programma anche tre derby regionali: Cuneo – Mondovì, Siena – Santa Croce e Cantù – Brescia

Archiviati i recuperi Ortona – Taranto (0-3) e Santa Croce – Lagonegro (3-0), domenica 21 marzo, alle 18.00, va in scena l’11a e ultima giornata di ritorno della Regular Season, ma la stagione regolare si chiuderà di fatto mercoledì 24 marzo con la sfida tra Taranto e Bergamo, match di recupero del 5° turno di ritorno. A dominare la scena nel turno finale sono i tre derby regionali.

Motivazioni differenti tra i team nel derby piemontese. Obiettivo terzo posto per la BAM Acqua S. Bernardo Cuneo, attualmente quinta a 37 punti sulla scia di Siena (39) e Ortona (37 con una vittoria in più), ma già certa del pass per i Quarti Play Off. Al Pala Ubi Banca arriva la Synergy Mondovì, penultima ed estromessa dagli spareggi promozione, ma intenzionata a fare bella figura per riscattare la sconfitta dell’andata nell’unico scontro diretto e lo stop interno dell’ultimo turno con Cantù. In Regular Season, tra i cuneesi, Tiozzo e Preti intravedono i 1500 punti, mentre tra gli ospiti, Paoletti è a 1 muro dai 300. Pistolesi della BAM è l’unico ex della contesa.

Certa del primato in Regular Season e di dover giocare mercoledì prossimo per il recupero della 5a di ritorno a Taranto, l’Agnelli Tipiesse Bergamo, che nei Quarti Play Off affronterà una tra Brescia e Castellana Grotte, nell’11° turno ospita la Conad Reggio Emilia, che finora ha prevalso in 2 dei 9 precedenti. Gli emiliani, settimi a 37 punti come Santa Croce, hanno bisogno di un punto in più dei “Lupi” nella sfida a distanza per l’accesso diretto ai Quarti. Tra le fila di Bergamo, Pierotti è a 5 punti dai 1300, per gli ospiti Ippolito è a 12 dai 2900.

In attesa del recupero casalingo con Bergamo, la Prisma Taranto ha già un lasciapassare diretto per i Quarti di Finale Play Off, ma per la certezza della seconda posizione ha bisogno di almeno 2 punti in due partite. Sul fronte opposto c’è l’ultima in classifica Cave del Sole Geomedical Lagonegro, già battuta all’andata, fuori dagli spareggi promozione, ma motivata dall’orgoglio. Di Martino è a 1 muro dai 200, Fiore è vicino ai 3000 punti in Regular Season.

L’Emma Villas Aubay Siena cerca almeno 2 punti nel derby per restare terza. Più complicato il sorpasso a Taranto per la seconda piazza, visto che i pugliesi sono a +2 e devono recuperare un match. Al PalaEstra si presenta la Kemas Lamipel Santa Croce, che ha battuto 1 volta su 7 l’Emma Villas e per la certezza dell’accesso diretto ai Quarti deve restare sesta. I “Lupi” hanno 32 punti come Reggio Emilia, e per tenere dietro la Conad devono centrare lo stesso numero di punti o fare meglio. Un ex per parte nei roster: Ciulli e Cappelletti. Da una parte Panciocco è a 1 gara dalle 100, dall’altra Robbiati è vicino ai 1500 punti in Regular Season.

Attualmente quarta ma ancora orfana del bomber Cantagalli, in base ai vari scenari la Sieco Service Ortona può terminare tra la terza e la quinta posizione. Per il terzo posto, l’Impavida (già ammessa ai Quarti) ha bisogno di 3 punti e della sconfitta di Siena, o di 2 punti con lo stop di Siena per 3-0 o 3-1, purché Cuneo non vinca da 3. In Abruzzo approda la BCC Castellana Grotte (3-2 per i pugliesi il bilancio), nona e obbligata a timbrare punti esterni per eliminare il gap di una lunghezza con Brescia, avversaria agli Ottavi Play Off. In caso di sorpasso, Castellana giocherebbe l’eventuale “bella” in casa agli spareggi. L’unico ex nei roster è Ottaviani. Nella Sieco Gitto è a 1 muro dai 500 in carriera. Nella BCC Cazzaniga è a 10 sigilli dai 7300.

Il derby è più sentito per l’onore che per la classifica in casa Pool Libertas Cantù, squadra certa di presentarsi agli Ottavi contro Santa Croce o Reggio da decima forza del torneo, con Gara 1 ed eventuale Gara 3 in trasferta. Sono 8 le vittorie canturine su 15 incroci nell’equilibrata storia degli scontri diretti con Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia, che vuole consolidare l’ottava posizione con una vittoria piena, o da 2 punti (purché Castellana non vinca da 3). Basterebbe una sconfitta della BCC a Ortona per 3-0 o 3-1. Tra i padroni di casa, Monguzzi cerca il block n. 400 in Regular Season, tra gli ospiti, Cisolla è a due ace dai 500 in carriera. Due ex incrociati nei roster: Malvestiti e Galliani.

11a giornata di ritorno Serie A2 Credem Banca
Domenica 21 marzo 2021, ore 18.00
Banca Alpi Marittime Acqua S.Bernardo Cuneo – Synergy Mondovì
Diretta YouTube
Arbitri: Cavicchi, Pristerà
Video Check: Viale
Segnapunti: Annolfi

Agnelli Tipiesse Bergamo – Conad Reggio Emilia
Diretta YouTube
Arbitri: Oranelli, Sabia
Video Check: Bonzanni
Segnapunti: Eustacchio

Prisma Taranto – Cave del Sole Geomedical Lagonegro
Diretta YouTube
Arbitri: Capolongo, Talento
Video Check: Curci
Segnapunti: Bianchi

Emma Villas Aubay Siena – Kemas Lamipel Santa Croce
Diretta YouTube
Arbitri: Marotta, Toni
Video Check: Pasquini
Segnapunti: Armelani

Sieco Service Ortona – BCC Castellana Grotte
Diretta YouTube
Arbitri: Carcione, Dell’Orso
Video Check: Finucci
Segnapunti: Santinelli

Pool Libertas Cantù – Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia
Diretta YouTube
Arbitri: Piubelli, Sessolo
Video Check: Bacchella
Segnapunti: Fabian

Classifica Serie A2 Credem Banca
Agnelli Tipiesse Bergamo 54, Prisma Taranto 41, Emma Villas Aubay Siena 39, Sieco Service Ortona 37, BAM Acqua S.Bernardo Cuneo 37, Kemas Lamipel Santa Croce 32, Conad Reggio Emilia 32, Gruppo Consoli Centrale del Latte Brescia 27, BCC Castellana Grotte 26, Pool Libertas Cantù 22, Synergy Mondovì 16, Cave del Sole Geomedical Lagonegro 12

1 incontro in meno: Agnelli Tipiesse Bergamo, Prisma Taranto

Articoli correlati:

  1. Serie A2 Credem Banca: 10a giornata di ritorno
  2. Serie A2 Credem Banca: 6a giornata di ritorno
  3. Serie A2 Credem Banca: 9a giornata di ritorno
  4. Serie A2 Credem Banca: 7a giornata di ritorno
  5. Serie A2 Credem Banca: 2a giornata di ritorno

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002