B2F> Grinta e cuore portano alla Promoball 2 punti pesantissimi

Promoball Sanitars Gussago 3

Zoobautique Davis 3

(18-25, 25-13, 25-15, 25-27, 16-14)

Promoball: Malvicini 9, Susio 26, Basalari 8, Zampedri 17, Ferrari 8, Sandrini 16, Bertoletti (L), Salvetti. Ne: Cherubini, Piantoni, Rozzini, Buiatti, Conti, Bergamaschi. All. Nibbio.

Zoobautique Davis: Tonni 9, Piccinini 10, Bulgarelli 11, Pini 6, Pellegrini 1, Marani (L), Zacchè 3, Vecchi 11, Amadasi 5, Gorni 11, Martinelli. Ne: Mozzi, Sandri. All. Pinzi.

Arbitri: Natale, Roberto.

Note: durata set: 22′, 23′, 22′, 33′, 21′.

Promoball: 10 battute punto e 10 errori 59% positività in ricezione, 34% prf e 2 errori. 29% in attacco e 17 errori, 18 muri punto.

Zoobautique Davis: 2 battute punto e 10 errori, 46% positività in ricezione, 22% prf e 10 errori, 29% in attacco e 14 errori, 8 muri punto

Il carattere, la determinazione, l’unione. È una Promoball in formato luccicante e che fa brillare gli occhi quella che, per il nono turno di campionato, si fa il regalo di Santa Lucia in anticipo battendo la Zoobautique Davis (fino alla sfida con le tigri, terza forza del campionato) e che dà una spallata alla sfortuna, negli ultimi turni, tanto pesante per il cammino biancorosso.

Avvio. Per la gara con le mantovane coach Nibbio si deve affidare ad un sestetto inedito che vede Susio incrociata a Malvicini, Ferrari e Basalari al centro, e in banda Sandrini e Zampedri, mentre ministro della difesa è il libero Bertoletti. L’inizio non è per nulla dei migliori, anzi, la Promoball commette parecchi errori, rendendo gioco facile alle ospiti che ne approfittano per prendere strada 3-8. La situazione è però momentanea perché, trovata la quadra, la squadra di coach Nibbio inizia a fare quel che sa, limita le sbavature a favore delle avversarie, e, con pazienza, le rimonta, fino a portarsi ad un passo dall’aggancio 13-15. A quest’altezza, la Zoobautique Davis trova un nuovo allungo che, di fatto, risulta anche decisivo ai fini dell’assegnazione del parziale, perché il +6 con il quale si spinge sul 14-20 diviene divario troppo ampio da colmare. Così il vantaggio ospite, complice anche una Sanitars che torna a macchiarsi di qualche errore di troppo, è servito con il 18-25.

Secondo set. Il buono che già si era visto nel primo periodo, non solo si conferma, ma si irrobustisce nella frazione che segue, durante la quale le tigri, con la stessa formazione precedentemente proposta, ruggiscono al punto da annichilire le avversarie. Che la musica sia cambiata lo si capisce già dai primi scambi, fatti propri a ripetizione dalle biancorosse per un propizio 5-1, poi Davis cerca e trova la reazione, ricucendo un poco 6-4, ma dall’altra parte della rete c’è una squadra che ha preso fiducia nei suoi mezzi e nelle sue potenzialità. Il passo veloce preso diventa corsa, gli errori del primo set sono solo un ricordo e Malvicini e compagne, senza lasciarsi distrarre dai time out chiamati dall’allenatore ospite, arrivano presto sul 14-6. A sbagliare ora è proprio la Zoobautique, mentre la Sanitars Gussago è impeccabile: prima gira sul 20-12, poi pareggia i conti con un perentorio 25-13.

Terzo set. In formazione confermata, poi, la Promoball continua nel suo assolo pure nella frazione di gara che segue, che segna anche il ribaltamento di risultato. Dopo aver stazionato a fianco delle ospiti per il primo terzo di set, infatti, le biancorosse tornano a picchiare forte e, a una prima prova di fuga che le vede spingersi sul 15-11, ne fa seguito un’altra più che decisa che le issa sul 21-14. Scontato il finale: 25-15 e ribaltamento concretizzato.

Quarto set. Con il passo preso, le tigri danno il via anche al periodo successivo, ma dall’11-8 si ritrovano poco più in là sul 15-15, poi sotto 15-16. Allora coach Nibbio chiama il tempo e, per tutta risposta, le sue trovano un nuovo break 21-17, tanto che è l’allenatore ospite a dover stoppare tutto. La Promoball, però, sembra averne di più e continua a stare avanti 23-21, tuttavia quando i tre punti paiono già in mano, la Zoobautique Davis ha il colpo di coda giusto e, ai vantaggi, ristabilisce la parità 25-27.

Finale. Per assegnare la contesa è necessario, dunque, il tie break che le due formazioni affrontano dandosi battaglia. All’inversione di campo, avanti ci arriva la Sanitars Gussago, per 8-5, ma le mantovane non mollano e in un amen agganciano 8-8, quindi, benché Nibbio si appelli al time out per rallentarle, si portano sul 9-11. Ma non è finita, la caparbietà della Promoball non è finita, anzi, le tigri impattano 12-12, restano attaccate, e poi azzannano il set con un 16-14 che significa vittoria, che significa 2 splendidi punti.

Il commento. Inevitabili gioia ed esultanza a fine gara, come confermano le parole di capitan Malvicini: «Finalmente una vittoria. Sono arrivati 2 punti, ne meritavamo anche 3, ma è andata così e va benissimo: ci siamo divertite tantissimo e non vediamo l’ora di tornare in campo alla ricerca di altri punti».

Prossimo turno: Sabato 18, alle 19, Polriva-Promoball Sanitars Gussago, via Volta 37, Suzzara.

La classifica: Peschiera e Piadena punti 22, Marzola Trento*, Volley Belladelli 17, Zoobautique-Davis Mn 16, Re/Max Intermedia 13, Arco Riva 9, Promoball Gussago, P0licura Lagaris Tn 8, Polriva* 3, Vidata 0. *una partita in più

Ufficio stampa Promoball

Articoli correlati:

  1. B2F> Grinta e determinazione non bastano per la Promoball
  2. B2F> Promoball: Riscaldamento avverso e 3 punti che scivolano via in casa del Medole
  3. B2F> Promoball non fa sconti, l’esordio casalingo è da 3 punti!
  4. B2F> Promoball: La trasferta in terra veneta dalla capolista, si chiude con una sconfitta.
  5. B2F> La Promoball spakka, la prima in casa vale 3 punti!

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002