Superlega> Modena viola il PalaBarton in gara 1

Vittoria meritata degli emiliani che si impongono 1-3 con una battuta che mette a ferro e fuoco la seconda linea bianconera. Serata difficile per gli attaccanti di palla alta perugini con il solo Rychlicki su buoni livelli, bene al centro Solè. Domenica gara 2 al PalaPanini -

PERUGIA – Parte male la serie di semifinale playoff per la Sir Safety Conad Perugia.
Gli uomini di Nikola Grbic cadono in quattro set al PalaBarton contro un’ottima Leo Shoes PerkinElmer Modena che capovolge subito il fattore campo nella serie. Domenica al PalaPanini in programma gara 2.
Match difficile per i Block Devils che hanno dovuto fare i conti con un avversario che ha battuto fortissimo per tutta la partita costringendo Perugia ad un gioco sempre piuttosto scontato in fase di sideout con gli attaccanti di palla alta di casa su basse percentuali (il solo Rychlicki, 15 palloni vincenti con il 47%, si è mantenuto su buoni standard). Meglio il gioco al centro, a cui Giannelli ha provato ad affidarsi quando poteva, con Solè migliore dei suoi con 12 punti (80% in attacco e 4 muri vincenti).
Un po’ di tensione in campo a fine match.
Partenza dunque in salita per Perugia. Necessario ora fare quadrato e reagire prontamente perché, se l’avvio non è stato certamente dei migliori, la serie è ancora lunga a tutta da giocare-

IL MATCH

Mengozzi in coppia con Solè al centro, questa la scelta di Nikola Grbic. Vantaggio Perugia con Solè e l’ace di Rychlicki (4-2). Arriva il muro bianconero con Solè (6-3). Ancora il centrale argentino (7-3). Out Anderson (8-6). Fuori anche Mengozzi, Modena a -1 (9-8). Perugia riparte con la pipe di Anderson (11-8). Mazzone accorcia subito (12-11). Fuori il pallonetto di Leon, perfetta parità (12-12). Ancora Mazzone, poi Leal e Modena passa a condurre (12-14). Ace di Ngapeth (12-15). Continua la serie ospite (12-16). Muro di Giannelli che dimezza (14-16). Il muro di Bruno riporta a +4 Modena (16-20). È il break decisivo, gli ospiti non si voltano più e chiudono 22-25 con un muro vincente.
Avvio di secondo set nel segno di Ngapeth che scava il solco (5-9). Dentro Plotnytskyi per Anderson. Solè dimezza (7-9). Fuori Ngapeth, poi Solè e parità (9-9). Muro di Giannelli, sorpasso Perugia (11-10). Out Nimir, poi Rychlicki (15-12). Invasione di Leal (17-13). Pallonetto vincente di Leon (19-15). Leal dimezza (20-18). Rychlicki dalla seconda linea (22-19). Ngapeth riporta Modena a contatto (23-22). Rychlicki porta Perugia al set point (24-22). Il muro di Ricci pareggia i conti (25-22).
Scappa Modena in avvio di terzo parziale (3-6). Ngapeth di prima intenzione (4-8). Nimir mantiene le distanze (8-12). Out Ngapeth (10-12). Nimir ristabilisce le distanze con il maniout che vale il 12-16. Leal da posto quattro (12-17). Gli ospiti non mollano la presa e volano via (15-21). Doppio ace di Leon (18-21). Rychlicki dalla seconda linea (19-21). Nimir sblocca i suoi (19-22). Rychlicki porta Perugia a -1 (21-22). Nimir implacabile (21-23). Il muro di Ngapeth porta Modena al set point (21-24). Plotnytskyi sulla riga di fondo campo (22-24). In rete Giannelli, Modena di nuovo avanti (22-25).
Il servizio di Ngapeth è micidiale in partenza (0-4). Perugia non riesce ad avvicinarsi (4-8). Ace di Leon (8-10). Due di Nimir ricacciano indietro Perugia (9-13). Our Rychlicki (10-15). Ace di Leal (10-16). Leal in pipe (11-18). Fuori la pipe di Plotnytskyi (12-20). Muro di Solè (14-20). Fuori Leon (14-21). Due ace di Leon (17-21). Leal la chiude da posto quattro (17-22). Nimir porta Modena al match point (19-24). Il muro di Modena chiude (20-25).

I COMMENTI

Stefano Mengozzi (Sir Safety Conad Perugia): “Modena ha giocato molto bene dai nove metri, ci ha staccato tante volte da rete e non ci ha permesso di giocare il nostro consueto sideout che è un’arma importante per noi. Bisogna subito voltare pagina, lavorare sui nostri punti di forza e andare a Modena positivi perché la serie è ancora lunga”.

IL TABELLINO

SIR SAFETY CONAD PERUGIA – LEO SHOES PERKINELMER MODENA 1-3
Parziali: 22-25, 25-22, 22-25, 20-25
SIR SAFETY CONAD PERUGIA: Giannelli 2, Rychlicki 15, Mengozzi, Solè 12, Leon 19, Anderson 3, Colaci (libero), Ricci 6, Plotnytskyi 7, Piccinelli, Travica, Ter Horst. N.e.: Russo (libero), Dardzans. All. Grbic, vice all Valentini.
LEO SHOES PERKINELMER MODENA: Bruno 1, Nimir 22, Stankovic 3, Mazzone 5, Ngapeth E. 20, Leal 16, Rossini (libero), Gollini (libero), Sala, Van Garderen, Sanguinetti. N.e.: Ngapeth S., Salsi. All. Giani, vice all. Carotti.
Arbitri: Dominga Lot – Gianluca Cappello
LE CIFRE – PERUGIA: 22 b.s., 6 ace, 25% ric. pos., 12% ric. prf., 45% att., 10 muri. MODENA: 18 b.s., 7 ace, 44% ric. pos., 15% ric. prf., 45% att., 7 muri

Simone Camardese
Ufficio Stampa Sir Safety Conad Perugia

Articoli correlati:

  1. Superlega> Montagne russe al PalaBarton, la spunta Modena
  2. Superlega> Perugia espugna il PalaPanini
  3. Superlega> Perugia: domani gara 1 contro Modena
  4. Superlega> Perugia batte Modena nel tripudio del PalaBarton
  5. Superlega> Perugia: Civitanova sbanca il PalaBarton

VOLLEYMANIA NETWORK

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002