Superlega> Andrea Mattei resta a Sora

La BioSì Indexa Sora rinnova la sua fiducia al centrale Andrea Mattei che così, anche per la stagione di SuperLega 2017/2018, coprirà la zona 3 del PalaGlobo “Luca Polsinelli”.
È bianconero a tutti gli effetti l’atleta classe 1993 nato sui Colli Albani e primo acquisto dello scorso volley mercato arrivato tra i volsci dopo le esperienze al Club Italia, alla Tonazzo Padova, alla Pallavolo Molfetta e alla Top Volley Latina.
“Restare a Sora significa cercare, assieme a una società seria e importante come l’Argos Volley, di mettermi in mostra in un campionato di alto livello per un altro anno ancora. Sicuramente con l’esperienza che abbiamo maturato punteremo a vincere qualcosa in più rispetto alla scorsa stagione e sono certo che ci toglieremo molte e belle soddisfazioni. Un nuovo campionato che andrà nel miglior modo possibile”.
Una bella annata da ricordare quella conclusa qualche mese fa che ha unito in matrimonio il centralone e il club di corso Volsci, ricca di esperienze, soddisfazioni ma anche di dolore e sacrifici perché a pochi giorni da Natale, loro malgrado, si sono trovati a fronteggiare una situazione non facile. Mattei è stato vittima di un infortunio che lo ha tenuto ai box per circa un mese: in uno scontro fortuito con il palleggiatore Seganov, ha riportato un trauma al primo dito della mano sinistra e il dott. Raffele Cortina ha ritenuto opportuno intervenire tempestivamente chirurgicamente per salvaguardare al meglio le condizioni del giovane atleta. Il resto dello staff medico, dal Dottor Quaglieri all’osteopata Antonio Ludovici, dal massaggiatore Luigi Duro al preparatore Giacomo Paone, ha fatto il possibile e anche oltre per rimetterlo perfettamente in corsa in tempi record.
“La prima stagione in SuperLega di Sora a livello esperienziale è stata davvero buona mentre la mia prima con la maglia bianconera un po’ meno dato l’infortunio che mi ha lasciato lontano dai campi per circa due mesi. Il periodo pre-infortunio è stato molto bello, il post una dura salita.Non è stato semplice fermarmi e accettare quell’incidente in un momento in cui non ci voleva proprio, ma non ho mollato e, nonostante tutto non mi sono demoralizzato. Ho superato l’infortunio restando sempre concentrato, continuando a essere presente in palestra per fare quel minimo che mi era concesso in modo da perdere il ritmo il meno possibile. I miei compagni di squadra, così come lo staff, mi sono stati molto vicino e il loro supporto, soprattutto morale, mi è stato di molto conforto e aiuto”.
Anche altri, e sicuramente più belli, sono i ricordi di Andrea sull’esperienza di SuperLega vissuta da sorano doc in campo e non:
“Aver battuto Verona guadagnandoci l’accesso ai Quarti di Finale di Coppa Italia è stato un bel trionfo del gruppo e del club. Al livello personale la soddisfazione più grande è stata quella di essere stato titolare fin da subito. Un ricordo sul quale rido con piacere è quello di uno scambio molto lungo giocato a Milano nel bel mezzo del quale mi sono ritrovato a schiacciare una palla in banda alzata da Tiozzo fuori dall’asta. Fuori dal campo invece i bei momenti sono stati tantissimi soprattutto le serate trascorse con alcuni dei miei compagni di squadra”.
Passando a quello che sarà, a quello che immagina per il proseguo della collaborazione, Andrea è felice di poter essere guidato da coach Mario Barbiero:
“Lo conosco da ben nove anni. Mi ha allenato nei vari collegiali con la Nazionale Italia e sotto le sue direttive abbiamo raggiunto dei bei traguardi con la pre-juniores. Ho molta stima in lui come uomo e come professionista e credo che alla nostra squadra e al nostro ambiente possa fare moto bene”.
Ora che l’accordo è rinnovato e il futuro professionale definito almeno per un’altra stagione, ad Andrea, conosciuto a Sora come il “Clark Kent” della pallavolo, non resta che trascorrere il più serenamente possibile i giorni “liberi” restanti.
“La mia estate la sto trascorrendo al mare e più precisamente in questi giorni mi trovo a Palma de Maiorca dove pratico un po’ di beach volley per tenermi in forma in vista dell’inizio della preparazione atletica anche se ancora un po’ lontana.
Un saluto e un abbraccio a tutta la città di Sora, alle persone che ho avuto modo di conoscere e che con molto piacere rivedrò presto”.

Carla De Caris – Responsabile Ufficio Stampa BioSì Indexa Sora

Articoli correlati:

  1. Superlega> Sora, infortunio per Andrea Mattei
  2. Superlega> Sora: il derby visto da Andrea Mattei e Daniele Bagnoli
  3. Superlega> Sora, Mattei il Clark Kent della Pallavolo
  4. Superlega> Mattei: Ho scelto Sora perchè sono alla ricerca di soddisfazioni
  5. Superlega> Sora, Mattei: A Verona per trovare il risultato

PUBBLICITA

Collegati - © 2011 Volleymania-Sportfriends.it. Iscrizione Tribunale di Roma Sezione Stampa e Informazione n. 687/2002